9 nov 2011

Spitzbuben alla Pesca con Rosa e Cardamomo


Spitzbuben alla Pesca con Rosa e Cardamomo (2)
Mug,  vassoietto e Biscottiera Easy Life Design

Mi sveglio presto e, nel silenzio della casa ancora addormentata, velata della luce incerta di un sabato piovoso, raduno sull'asse della pasta i miei ingredienti: burro morbido, zucchero bruno, uova fresche, farina... e poi una fialetta in cui rimangono poche gocce preziose di essenza di rosa, una manciata di cardamomo  profumato, un vasetto di confettura densa, dal colore del sole al tramonto.
Sono convinta che qualsiasi foodblogger abbia cominciato la sua carriera nell'ambito della pasticceria secca con gli occhi di bue. Sono altrettanto convinta che pubblicare questa ricetta sia superfluo.
Ma la pubblico ugualmente, perché io gli occhi di bue non li avevo mai preparati, li ho affrontati per la prima volta lo scorso fine settimana. E sono così contenta del risultato che desidero farlo vedere a tutti, come una bambina orgogliosa che aspetta di sentirsi dire "brava".

Spitzbuben alla Pesca con Rosa e Cardamomo (3)

E poi vorrei condividere la ricetta base, che secondo me è deliziosa, e le mie varianti, che le danno un po' di sprint rispetto alla versione classica, quella che siamo abituati a comprare al forno, quasi sempre presente nelle due versioni "marmellata di albicocche" e "Nutella".

Ho acceso il forno e mi sono preparata una tazza fumante di Hampstead Earl Grey...

Spitzbuben alla Pesca con Rosa e Cardamomo (4)
Mug, Vassoio e Biscottiera Easy Life Design

Ingredienti:
Procedimento:
Montate il burro con lo zucchero fino ad ottenere una crema spumosa. Pestate il cardamomo e unitelo al compost, insieme all'aroma di rosa e al sale. Aggiungete via via le uova, la farina e il lievito e formate delle briciole. Riponete l'impasto in frigo per almeno mezz'ora.
Nel frattempo infarinate bene la spianatoia e foderate di carta forno due teglie grandi. Stendete l'impasto prima con le mani, poi con il mattarello, voltandolo spesso, per evitare che si attacchi, fino a portarlo a uno spessore di 5 mm circa. Questa versione di frolla risulta molto morbida, quindi dovrete spolverare di farina il piano di lavoro piuttosto spesso, ma non scoraggiatevi, alla fine riesce ;-)
Ricavate dei dischi del diametro desiderato e incidete la metà con un tagliabiscotti più piccolo della forma desiderata per ottenere un foro centrale. Disponete i biscotti sulle teglie, quindi reimpastate gli avanzi e continuate a ritagliare biscotti fino a esaurimento dell'impasto (io l'ho fatto solo una volta, poi mi sono scocciata ;- )).
Riponete in frigo per qualche ora: questo passaggio è importante per indurirli, per evitare che, una volta infornati, il burro troppo morbido faccia sì che perdano la forma.
Quindi scaldate il forno a 180° e passateceli per 10-15 minuti, finché la parte a contatto con la teglia non sarà leggermente dorata. 
Lasciateli raffreddare completamente, quindi velate di confettura i biscotti "interi", deponendo un'ulteriore piccola quantità al centro, più o meno dove si posizionerà il buco di quelli superiori. Spolverate questi ultimi di zucchero a velo, sul lato  e deponeteli su quelli spalmati di marmellata. 

Spitzbuben alla Pesca con Rosa e Cardamomo (5)

26 commenti:

Cucina Amore Mio ha detto...

Mi piace tanto la foto delle impronte di zucchero a velo, brava.
Comunque i biscotti sembrano buonissimi.
Dann/www.cucinaamoremio.com

arabafelice ha detto...

Come superfluo? Allora non sai che io non li ho mai fatti ma mi piacciono tanto...e vederli qui mi fa venire moooolta voglia ;-)

Mary ha detto...

Questi biscotti che non possono mai mancare dal nostro ricettario.

kristel ha detto...

Pubblicare questa ricetta non é per niente superfluo. Anzi! Io gli adoro. Gli occhi di bue sono tra i biscotti più buoni in assoluto. E mi hai fatto pensare che é ora di farli di nuovo.
Buona giornata cara *__*

dolci a ...gogo!!! ha detto...

Con questo post tesoro mi hai fatto sognare...gli occhi di bue quanti ricordi e che buoni che sono....li adoro!!baci,imma

Saretta ha detto...

Io pure non li ho mai fatti!!!Sono bellissimi e delicati, come l'animo di ci li ha realizzati :)
Ho risposto al tuo commento ;)
Bacioni
PS:mi piace moltissimo questo servizio!

Simo ha detto...

...anche la ricetta di questi mitici dolci arriva dal mitico libro????!
Ce l'ho anche io da tre giorni, è meravigliosooooooo!
baci Sere...ti prometto che ti scrivo, chiedo venia.

Elena ha detto...

E' vero, l'ultima foto è particolarmente bella! Sai che non li ho mai fatti nenach'io? La tua ricetta quindi mi è utilissima. un abbraccio

Kitty's Kitchen ha detto...

AAHAH! Cara serena io nemmneo ho mai preparato gli occhi di bue sai?
I miei primi biscotti secchi erano qualcosa del tipo: biscottini al cocco. :)

Le foto sono molto belle e la ricetta golosissima!

lucy ha detto...

bellissimi questi biscottini e soprattutto molto deliziosi

annaferna ha detto...

ciao Serena
siiiii li preparo ogni Natale e quest'anno farò anch'io "l'occhio" a forma di stella e proverò la tua ricetta!!
baci
.....che belle le foto!

Milen@ ha detto...

Io li ho fatti quest'anno per la prima volta e mi hanno dato grandi soddsfazioni: siamo abituati a verderli così di frequente nelle pasticcerie che forse in pochi li producono in casa ....
I tuoi sono slendidi e le foto altrettanto :D

meggY ha detto...

Stai certa che per me non è affatto scontato, ehm forse xche non ho ancora iniziato la mia carriera da pasticcera (per la quale sono visibilmente negata)?Adooooro gli occhi di bue, i tuoi devono essere profumatissimi, brava Sere!Ti abbraccio forte

Elisa DeC Spa ha detto...

Ciao Sere!! Sono semplicemente stupendi...sai grazie a voi blogger mi sto lanciando timidamente anch'io in qualche preparazione che non sia il solito plum cake...lunedì ho comprato gli stampini x i biscotti all'ikea...ah ah ah non vedo l'ora di provare. SEI BRAVISSIMA!!!!

Kiara ha detto...

Wow Sere, che ricetta splendida!!!!! Quanto mi piace! bellissima!!!! Brava brava brava! Kiss

Silvia & Olivia ha detto...

Olivia apprezza il servizio da tè e io apprezzo i biscotti: possiamo autoinvitarci per merenda??:-p
Sono perfetti, complimenti!
Silvia.

Romy ha detto...

Che dire se non...brava! Anzi, bravissima! Le foto sono splendide...mi piace tanto quella in bianco e nero, romantica, sognante e quasi nostalgica!

Fra ha detto...

Guarda lo ammetto questi biscotti sono in assoluto i miei preferiti ma non ho mai provato a farli, nonostante le mie produzioni industriali del periodo di natale...mi sa che dovrò presto rimediare alla mancanza!
baci
fra

raffy ha detto...

tesoro sono stupendi, sarei curiosa di assaggiarli...

Claudia ha detto...

Si chiamano così!? Mica lo sapevo sai...li ho sempre mangiati e ne sono sempre andata matta ma ignoravo il loro nome! Che vergogna! Cmq ti sono venuti una meraviglia...e poi mi piace un sacco questa tua versione aromatizzata!

Passiflora ha detto...

a me questi biscottoni piacciono tantissimo, e non sapevo nemmeno come si chiamassero! fanno molto tè delle cinque nella campagna inglese.. lovely!!

Gio ha detto...

no no! sonoa dieta non posso guardarle queste meraviglie! :D
bella l'ultima foto!

Ely ha detto...

assolutamente non superfluo ma doveroso pubblicarli, io per esempio non li ho mai fatti, profumati ed invitanti ecco come sono! davvero deliziosi! un bacione!

Micaela ha detto...

adoro gli occhi di bue,anch'io non credo di averli mai fatti... rimedierò...

elenuccia ha detto...

Io li ho fatti ma sempre in versione standard. La tua versione "speziosa" mi stuzzica un sacco. Sai che credo di non aver mai fatto dei biscotti con il cardamomo?

Anonimo ha detto...

Mi credi se ti dico che stamane, davanti alla confettura di mirtilli di Ikea (che come ben sai non mi piace affatto) meditavo di farci dei frollini, giusto per terminarla senza dover storcere il muso.
Bene, copio la tua ricetta e anche per me sarà la prima volta di questi biscotti.
Dony