11 feb 2009

Zuppa di cavolfiore speziata




Rientro in casa, il riscaldamento condominiale, che viaggia incurante del risparmio energetico, mi avvolge in una culla protettiva. Cerco di lasciare fuori sullo stoino le ansie, le preoccupazioni, lo stress di una giornata trascorsa a fare un lavoro che sento sempre meno mio, a rispondere di azioni che sento sempre meno sensate.

Accendo un incenso alla lavanda, per scacciare gli spiriti malevoli che da troppe settimane tormentano i miei sogni, le Anime Belle che, novella Vianne Rocher, mi hanno costretto per troppo tempo a seguire il vento, a spostarmi con esso, senza trovare requie.

Ma, come per Vianne, stavolta non sarà così: ho voglia di casa, di sicurezza, di stabilità, e per questo mi serve un lavoro normale, anche se il prezzo è rinunciare al dono e accontentarmi di un'esistenza che passerà inosservata...

Ne sono davvero sicura?

Stacco le cimette del cavolfiore, doso le spezie esotiche che mi parlano di quando ero un'altra persona, con un'altra vita, verso il latte di cocco, cremoso come la spuma del mare e sento una voce che mi canta
















V’la le bon vent, v’la le joli vent.
V’la le bon vent, ma mie m’appelle.
V’la le bon vent, v’la le joli vent.
V’la le bon vent, ma mie m’attend









Ingredienti:

  • 300 gr di cavolfiore (vanno benissimo anche il torsolo e le foglie esterne)
  • 1 cipolla
  • 1 cucchiaino di cumino
  • 1 cucchiaio di curcuma
  • 1 cucchiaino di zenzero
  • 1 cucchiaio di erbe di Provenza
  • mezzo peperoncino piccante
  • 300 ml di brodo vegetale
  • 200 ml di latte di cocco
  • sale
  • pepe
  • olio di semi

Procedimento:

Far appassire nella pentola a pressione la cipolla in poco olio, aggiungere le spezie, il peperoncino, il cavolfiore diviso in cimette o affettato (se usate il torsolo e le foglie) e far insaporire il tutto. Aggiungere brodo, latte di cocco e chiudere la pentola. Dal fischio, abbassare la fiamma e cuocere per 10 minuti.

20 commenti:

Fra ha detto...

anche tu melanconica...le zuppe sono sempre corroboranti per lo spirito...proverò l'incenso...per gli spiriti maligni
Un abbraccio
fra

Lo ha detto...

mentre giriamo il cucchiaio in questa zuppa e assoporiamo i profumi speziati ti guardo in viso dritta negli occhi...silenzio..sappiamo che è iniziata la giostra del cambiamento...la ruota si muove e devi essere concentrata per scegliere la tua nuova fermata
un bacio

Onde99 ha detto...

@ Fra: così melanconica che sono stufa di esserlo, di rimpiangere, vorrei vivere nel presente, un presente che mi soddisfi...
@ Lo: ma io non vorrei mai fermarmi, vorrei continuare a girare e afferrare lo straccio al volo, per guadagnare un altro, terzaniano giro di giostra...

manu e silvia ha detto...

niente male come ritorno a casa....e questa zuppa è quello che ci vuole!!
eh...volgiamo anche noi l'incenso alla lavanda!!!!
bacioni

Kitty's Kitchen ha detto...

Nel colore di questa zuppa si legge il confort che trasmette e il tuo animo che si allinea a una maggior armonia con tutto il resto. La scelta delle spezie non casuali tira su e da nuovi sproni.
Brava Onde

dolci a ...gogo!!! ha detto...

vorrei essere a pranzo da te sempre perche fai dei piatti cosi deliziosi e particolari!!buonissima questa zuppa!!baci imma

pizzicotto77 ha detto...

Mi piacciono le zuppe soprattutto per il loro potere di riportarci all'infanzia e coccolarci!!!! UN bacione e prendi la decisione giusta

Micaela ha detto...

Dev’essere buonissima questa zuppa! Mi piace l’idea di utilizzare il latte di cocco. L’ho sempre usato nei dolci ma mai nelle preparazioni salate! Un bacione.

Lisa ha detto...

Il mio punto debole??? le zuppe!!! Quando mi inviti a cena??? complimenti, bravissima!

Carolina ha detto...

In effetti "speziata" è proprio l'aggettivo giusto!!! Sai che non ho mai provato il latte di cocco?! Mi chiedo come ci stia con l'insieme di questi ingredienti... Mi incuriosisce!
A presto!

Romy ha detto...

Il latte di cocco si presta ad infiniti impieghi: tu ne hai colto l'essenza, e ne hai fatto un uso straordinario! Adoro zuppe e minestre e tu, novella Vianne, hai indovinato...la mia preferita! Un abbraccio :-)

Elga ha detto...

Sembra un cuscino dove sprofondare da quanto è morbida! Bellissima e carezzevole

Onde99 ha detto...

@ Manu&Silvia: l'incenso alla lavanda è facilmente reperibile, il problema è trovarlo buono...
@ Kitty: speriamo davvero che serva a spronarmi
@ Imma, Lisa: sareste le benvenute
@ Pizzicotto: pensa che io, invece, da bambina, le zuppe non le volevo
@ Micaela e Carolina: pensate che nei paesi in cui ha origine il latte di cocco viene prevalentemente usato per preparazioni salate, non per i dolci!
@ Romy: allora, forse, non ho perso il dono?
@ Elga: effettivamente era davvero molto cremosa!

luna ha detto...

Ciao! che bell'aspetto che ha questo piatto... comoplimenti!

Isabel ha detto...

questa zuppetta mi piace un sacco! copiata...Baciooo!

manu ha detto...

ma lo sai che hai ragione!!! io il condominiale lo ho a studio ed è così!!! infatti mi sono fatta montare gli apparecchieti per il consumo perchè sinceramente io lo spengo!!! mi sembra davvero uno spreco!!! vabbè magiamo una zuppetta!!!

sorbyy ha detto...

Adoro queste zuppe!!!
Ti riscaldono il cuore e fortificano il corpo ciao

sorbyy ha detto...

Adoro queste zuppe!!!
Ti riscaldono il cuore e fortificano il corpo ciao

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Mamma, quanto mi piace il latte di cocco. Lo metterei ovunque. Questa zuppa coglie proprio il mio gusto.
Ciao
Alex

Mirtilla ha detto...

meraviglia!!!