27 feb 2013

Orecchiette Integrali con pesto di Lupini e Pomodori Secchi al Limone


Orecchiette Integrali con pesto di Lupini e Pomodori Secchi al Limone

Questo è uno dei migliori primi piatti che abbia preparato ultimamente: per quanto ami il freddo e i sapori avvolgenti delle ricette invernali, quando si parla di pasta prediligo i condimenti sapidi e i colori decisi. Nemmeno il più candido manto di fonduta filante o il più sugoso ragù di salsiccia riescono ad attrarmi più della freschezza di un pesto o dei ciliegini maturi che punteggiano una zuppiera di insalata di pasta.

Stavolta, ho scelto per il mio pesto un ingrediente un po' particolare, i lupini.
So che potrà sembrare strano, ma non li avevo mai assaggiati; no, nemmeno quelli sotto sale che si vendono alle fiere. 
Ho scoperto che questi insoliti legumi richiedono una lavorazione piuttosto lunga, quindi, se non vuoi comprare quelli precotti, ti consiglio vivamente di prepararli in quantità e congelarli in porzioni o conservarli sott'olio o sotto sale o in qualunque altro modo, ma non farti venire in mente di cuocere via via quelli che ti servono perché devi:
  • Ammollare i lupini per 24 ore
  • Cuocerli in abbondante acqua per 3 ore (1 ora e 1/2 in pentola a pressione) 
  • Scolarli
  • Sgusciarli
  • Immergerli in acqua fredda
  • Cambiare l’acqua dei lupini diverse volte al giorno fino a quando avranno perso il sapore amaro. A me è occorsa una settimana
Tutto sommato ho ragione io, è meglio cucinarli in quantità industriali.

Questo è il primo uso che ne ho fatto, una saporita combinata con pomodori secchi e cacioricotta, con cui ho condito delle orecchiette integrali, per un risultato rustico quanto gustoso, uno di quei piatti che mettono di buonumore, insomma, naturalmente coadiuvato da un bicchiere di vino, in questo caso un Vermentino in purezza delle Cantine Bibi Graetz, da vitigni maremmani giovani, fermentato in acciaio, caratterizzato, a un primo assaggio, dalla secchezza tipica delle erbe, ma ammorbidito in seconda battuta da certi toni floreali e di frutta bianca, che lo rendono ideale per un primo piatto che preannuncia la bella stagione.



Orecchiette Integrali con pesto di Lupini e Pomodori Secchi al Limone

Ingredienti:
Procedimento:
Frulla nel mixer i lupini, i pomodori scolati e la cacioricotta. Aggiungi l'olio al limone necessario per ottenere un composto morbido, ma non cremoso (come quello della foto, per intenderci).
Cuoci la pasta come da istruzioni sul pacchetto, scolala senza asciugarla troppo,ributtala nella pentola e condiscila, in modo che, a contatto con il calore, il formaggio si sciolga e il pesto si distribuisca bene, anche senza aggiungere troppo olio.

26 commenti:

Ileana Pavone ha detto...

Ecco, io invece li ho sempre e soli mangiati non elaborati, quelli delle fiere per intenderci.
E' interessantissimo il tuo piatto mia cara, ci farò un pesto anch'io la prossima volta!

Ileana Pavone ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Simo ha detto...

gnammm...che bella la consistenza e di questo piatto, e l'insieme dei suoi sapori...mi intriga tantissimo!
Anche se io coi lupini ci devo andare cauta (la colite ringrazia!)...
baci Sere!

Simona Mastantuono ha detto...

che ricetta splendida ..sarei curiosa di provarla davvero particolarissimo abbinamento un abbraccio simmy
e che foto! magnifica presentazione

Federica ha detto...

Con i lupini che si vendono alle fieri mi fai fare un tuffo nel passato, quando da piccolina li riportava sempre il nonno. Credo invece di non averli mai visti secchi e mia avrei immaginato di usarli per un pesto. Mi sembra geniale :) E anche particolarmente gustoso. Un bacione, buona giornata
P.S: hai visto il messaggio su FB?

elenuccia ha detto...

Questa pasta ha proprio un bell'aspetto, le orecchiette integrali poi mi piacciono un sacco. Sul sapore non posso lanciarmi perchè io invece ho assaggiato solo i lupini sotto sale (quelli delle fieri) e devo dire che proprio non mi piacciono. Non so, magari in versione "originale" senza salamoia sono diversi.

Anonimo ha detto...

I lupini! *.*
Ho un amore sconfinato per quei cosini. Mi ricordano la mia infanzia e i pomeriggi passati alle giostre alle cascine... :)
E comunque, l'idea di un pesto di lupini e pomodori secchi mi piace moltissimo.
Buona giornata stella,
Caro

eli ha detto...

Nemmeno io ho mai assaggiato i lupini, ma la preparazione, ahimè mi scoraggia un po'.
Anche se la ricetta...mi tenta!

Dolci a gogo ha detto...

Quanto sapore in questo piatto Serena!!Adoro i gusti decisi e particolari che ritrovo in questa tua proposta!!!bacioni,Imma

SQUISITO ha detto...

il tuo pesto mi incuriosisce troppo...che splendida idea cara!
bacio

Saretta ha detto...

Io i lupini li am molto e li ho sempre in frigo..compro quelli già trattati però!Anche se li faccio sempre ricuocere ;)
Il tuo oest è davevro interessante, mi ha conquistata con questa pasta dai sapori decisamente pugliesi :D
Bacio

ELel ha detto...

WOW!! Io da quando sono nati i nani sono la maga dei pesti (veloci e gustosi), questo mi mancava proprio, lo aggiungo alla lista!

edvige ha detto...

Ottimo accostamento quelli di lupini che trovo io sono in salamoia molto salati ma vedrò cosa posso fare. Grazie bella idea.

raffy ha detto...

ma quante ne sai??? chissà che buona con questo condimento!!!

Ketty Valenti ha detto...

Maròòòò che bellezza di primo piatto,che colori e che ingredienti gustosi,sei sempre raffinatissima Sere,un baciuzzo!!!
Z&C

Luca and Sabrina ha detto...

Noi abbiamo mangiato solo i lupini sotto sale, quelli che trovi alle fiere per l'appunto, a me (Sabrina) piacciono tanto, da piccola ne mangiavo uh quanti! Da te troviamo spesso e volentieri delle chicche di piatti che hanno sempre qualche nota particolare a contraddistinguerli. Questa volta non fai eccezione, siamo parecchio attratti da codesto pesto, ho già mentalmente localizzato in quale punto dello scaffale al supermercato si trovano i lupini, pensa come sto correndo! Delizioso, ci crediamo che è uno dei migliori piatti degli ultimi tempi, anche per questo te lo copieremo!
Bacioni da Sabrina&Luca

Dani ha detto...

Secondo me deve essere eccezionale anche perchè a me i lupini ppiaccino tantissimo! Però io ho mangiato sempre e solo quelli salati... mmmmmmmmmmm... che preparazione lunga... ma deve proprio valerne la pena!
Baci

Claudette ha detto...

La tua pasta fa intravedere la fine dell'inverno e l'olio all'arancia non sarà cosa da puristi dell'olio, ma aggiunge un tocco particolare (io l'ho privato anche al mandarino...).Ignoravo che i lupini fossero così complessi da cucinare: a me piacciono tantissimo quelli in salamoia, che in casa mia mangio solo io.
A presto, Claudette

La Cucina Spontanea ha detto...

Sarò onesta, mi vergogno un po' ma non ho mai mangiato i lupini..non so neanche che sapore hanno (neanche quelli che vendono alle fiere) eppure visti in questo piatto mi hanno messo un enorme curiosità!! Mi sembra un piatto ricco, un piatto da provare!!

Mau ha detto...

Ciao cara, ogni tanto riesco a passare! Ma sai che neanche io ho mai mangiato i lupini? Il procedimento però è un po' demotivante... mi sembra di averli visti già cotti all'esselunga ;) controllerò bene!

Elena ha detto...

Come hai fatto a mettere insieme alcuni dei miei ingredienti preferiti???? Di lupini ne ho mangiati fin da piccola a tutte le fiere di paese senza ritegno finchè non mi veniva il mal di pancia....i pomodori secchi poi sono sempre nel frigo e devo dire che da un pò sono stati rivalutati in tantissime ricette....la cacioricotta poi....veramente bellissimi questi accostamenti...un primo da far sperimentare al palato!!!

Alessandra ha detto...

Qualche nuovo ingrediente per me! Dovro' provarci!
Sembra davvero buona...

lucy ha detto...

un ingrediente che decisamente uso molto poo ma vedo molto versatile oltre che salutare...ottima proposta!

Inco ha detto...

Un piatto di orecchiette spettacolare. Non conoscevo questa ricetta... mi incuriosisce molto. Complimenti, hanno un aspetto meraviglioso *-* Chissà che profumo....mmmmm me lo immagino!
Un abbraccio, carissima.
Incoronata.

Günther ha detto...

devo dire che è molto interessante il pesto :-))

Milen@ ha detto...

A casa mia nel periodo di Natale quelli sotto sale non mancano mai, anzi molto spesso se ne fanno approvvigionamenti scandalosi e l'anno scorso ci fu la necessità di smaltirli prima che scadessero ...
Pensai a qualche utilizzo in cucina, ma poi ovviai, regalandoli ai miei fratelli!
La tua ricetta mi apre nuovi orizzonti :D