23 apr 2013

Freschi d'Estate


Breseghello

Come sempre con l’avvicinarsi della bella stagione, mi piace dedicare uno spazio ai prodotti che mi supportano in questo momento per molte di noi così critico: tutte aspettiamo la primavera, le temperature gradevoli e il sole fino a tarda ora, ma per nessuna questo passaggio (ormai, negli ultimi anni, sempre più brusco) è indolore.
Malesseri stagionali, stanchezza, cambiamenti nell’alimentazione, ansia da prestazione per la prova costume, tutto contribuisce a renderci stressate e ad impedirci di scrollarci di dosso con grazia le ragnatele dell’inverno.
In questa fase, quasi tutte ricorriamo ad integratori di natura più o meno chimica, perché considerati più efficaci. Ed è innegabile che gli effetti di un prodotto di sintesi siano più immediati, talvolta si avvertono anche pochi minuti dopo l’assunzione.
Personalmente, preferisco qualcosa di meno “esuberante”, ma i cui effetti siano più durevoli nel tempo, a volte basta introdurre nella normale vita quotidiana una piccola sana abitudine che non sconvolga la nostra routine.
Per esempio, conosciamo tutte le virtù delle piante e delle erbe, che, semplicemente infuse, rilasciano i loro doni preziosi nell’acqua. Ma quante volte ci ricordiamo di prepararci la “tisana”? Col caldo direi anche mai.
Ho trovato, per questo, comodissime le basi di erbe officinali, Freschi d’Estate, dell’Azienda Erboristica Patrizio Breseghello, una realtà ventennale pluricertificata, che propone erbe officinali, the, tisane, spezie e altre peculiarità della naturopatia.
La linea Freschi d’Estate comprende una serie di miscele di erbe aromatiche, in ciascuna delle quali una è prevalente e definisce le proprietà specifiche del blend: frassino per il controllo del peso,  parietaria e coriandolo per depurarsi, eucalipto per liberare le vie respiratorie e molte altre, da scegliere in base alle proprie personali esigenze.
Tutti i prodotti sono formulati in modo da preservare i loro benefici anche una volta che la tisana si è raffreddata: li preparo in abbondanza con il metodo dell’infusione a freddo, due cucchiai scarsi per litro d’acqua a temperatura ambiente, e dopo 12 ore li filtro e li trasferisco in una bottiglia, che conservo in frigo e dalla quale attingo, nelle dosi consigliate, al posto dell’acqua.
Io li bevo al naturale, ma puoi dolcificarli leggermente con un po’ di miele liquido o stevia, se non ami i sapori erbacei.

7 commenti:

Dolci a gogo ha detto...

Tesoro il mio corpo e il mio organismo(colite,nervosismo, insonnia e non ultimo il ciclo totalmente sballato)con la primavera vanno in tilt quindi ricorro anch'io a cure naturali e questi prodotti che ci presenti oggi mi interessano tantissimo!!
Un bacione,Imma

elisabetta pendola ha detto...

sei un guru! ;) (tvb)

Vaty ♪ ha detto...

concordo con Elisabetta!
tesoro.. ma che foto piena di luce e così nitida .. ;-)

Ilenia Meoni ha detto...

Grazie degli ottimi consgli!!! Buonq giornata

Simo ha detto...

Brava Sere...anche io son tutta sfasata dopo questo periodo tremendo, e dovrei rimettermi un pò in sesto....farò come te...

Azzurra ha detto...

si ti capisco in pieno, ho mille dolori nonostante faccio yoga questa umidità mi distrugge, ma spesso mi rifiuto di imbottirmi di medicine, preferisco curarmi con erbe, ci vuole di più ma non fanno male!!!anch'io amo le tisane, è un modo per coccolarmi, la sera prima di addormentarmi, o guardando un film, e la natura offre così tante sorprese....mi sono subito iscritta tra i tuoi fallowers abbiamo molte cose in comune!!!
se ti va passa a trovarmi

lacucinadiazzurra.blogspot.it

Ketty Valenti ha detto...

Qualcosa ho usato in passato adesso meno ma ad ogni modo è sempre un argomento interessantissimo per me,anche su mio figlio uso spesso rimedi Omeopatici e naturali.
Un caro saluto Serena
Z&C