26 mar 2014

Piccole Tartares di Cioccolato Fondente, Farro Soffiato, Mandorle e Yougurt allo Zenzero e Peperoncino


In questo fine settimana mi è successa una cosa strana: venerdì sera ho fatto molto tardi con le mie amiche e mi sono alzata a mattina inoltrata. Il mio compagno era fuori per un convegno, la sera avevamo in programma di cenare fuori, quindi non c’erano pasti da preparare. Normalmente, anche in questi casi, cucino qualcosa: una torta, una conserva, qualcosa per l’indomani.
Sabato ho deciso di passare una giornata diversa. Ho rimesso un po’ in ordine la casa, ascoltando musica, sempre con lo stereo a tutto volume ho passato un’ora buona a trafficare con scrub, smalti, cerette e altre cose da donna, infine mi sono lasciata affondare tra i cuscini del divano e ho polleggiato su internet, alternando e-mail e pisolini fino a metà pomeriggio.
Niente fornelli, niente setting, niente pannelli riflettenti. Dev’essere così che passano le giornate le persone normali, quelle che non hanno un blog, che cucinano per mettere a tavola i propri cari, senza scadenze, quelle che non trovano banale una pasta al pomodoro o una fettina ai ferri, quelle che non devono inventarsene una nuova ogni santo giorno per foraggiare un blog. Devo confessare che per qualche ora ho immaginato di sparire dalla dimensione virtuale e provare, almeno per un po’, a vivere così.
Ma, tutto sommato, questo spazio è per me un forte stimolo a darmi da fare, anche intellettualmente, ad essere creativa, paziente, organizzata.
Questo semplice dessert è frutto, invece, di questa mala gestione del sabato: mi sono ritrovata la domenica mattina con un pranzo e una cena, sia pure casalinghi, da preparare e fotografare, e zero idee per un dessert, anche perché ho ancora una biscottiera piena di cookies e volevo soltanto una cosa un po’ cremosa, una coccola per la domenica sera.
Julie Andrieu definisce pretenziosamente questa preparazione “tartare” ed è così che te la rivendo, ma, in definitiva, si tratta di verrines, la cui particolarità è la vena piccante dello zenzero e del peperoncino che avvolge deliziosamente quella croccante del cioccolato e del farro soffiato.
L’altra particolarità è che si preparano in cinque minuti.


Ingredienti:


Procedimento:
In una padella senza aggiunta di grassi, tosta leggermente le mandorle, finché non saranno appena dorate. Trita il cioccolato al coltello, per ottenere delle scaglie grossolane, mettine da parte una piccola presa e mescola il resto con il farro soffiato, lo zenzero e il peperoncino.
Disponi una manciata di quest’ultimo composto sul fondo di 4 verrines, copri con una generosa cucchiaiata di yogurt, una colata di sciroppo d’agave, quindi crea un’ulteriore strato di cereali e cioccolato e così via fino a esaurimento degli ingredienti.
Termina con lo yogurt, lo sciroppo e cospargi la sommità di ogni verrine con il peperoncino e il cioccolato tenuti da parte.

Servi subito.

Aggiungi didascalia

15 commenti:

Ileana Pavone ha detto...

Quanto ti capisco Sere, a volte capita anche a me, ma poi non riesco a non tirar fuori la reflex e fare qualche scatto :)
Questo dessert sarà pure veloce e facile, ma mi piace davvero tanto, leggero, cremoso e croccante.. e anche piccantino, è perfetto nella sua semplicità!
Un bacio grande

Letizia Cicalese ha detto...

Deliziosi bicchierini! Anche a me sembra davvero strano non cucinare, non prepararec set per le foto.. quando mi concedo una pausa, tutto ciò mi manca!

Ale ha detto...

belle e geniali le tue "tartares" dolci....un'idea sfiziosa e particolare! complimenti sere

Ilenia Meoni ha detto...

Davvero particolare questo dessert in qualunqu modo lo chiami...per quanto riguarda il blog sono completamente daccordo con te...anche se è impegnativo è una fonte di stimoli senza paragoni!!! Guarda te che hai tirato fuori!!!!!! Buona giornata cara...

veronica ha detto...

a volte serve staccare la spina
dedicarsi a qualcos'altro ,ma chissa' perche' per noi ètipo una malattia ...
e lericette più veloci seno meglioè se pensiamo alla vita frenetica che pramai ci ha sorpreso.
questi bicchierini sono una favola e le foto parlano sole

elenuccia ha detto...

Ogni tanto anche io sono presa dal raptus "ma chi me lo fa fare!", poi però dopo qualche giorno torna la voglia di provare, sperimentare e fotografare :-)
Queste verrines mi intrigano un sacco, soprattutto per l'uso dello zenzero e del peperoncino , devono dare davvero un pizzicorino delizioso. Non ho a casa il farro soffiato ma credo che le proverò lo stesso questa sera, magari con dei biscotti sbriciolati o corn flackes

elenuccia ha detto...

Ogni tanto anche io sono presa dal raptus "ma chi me lo fa fare!", poi però dopo qualche giorno torna la voglia di provare, sperimentare e fotografare :-)
Queste verrines mi intrigano un sacco, soprattutto per l'uso dello zenzero e del peperoncino , devono dare davvero un pizzicorino delizioso. Non ho a casa il farro soffiato ma credo che le proverò lo stesso questa sera, magari con dei biscotti sbriciolati o corn flackes

Simo ha detto...

ultimamente mi prendo anche io dei momenti così e ti assicuro che fanno un gran bene!!!!!!!!
Ottime queste verrines, adoro le consistenze che ci hai messo, mmmmmmmmmmmmmmmmmmmmm

Dolci a gogo ha detto...

Tesoro capita anche a me ultimamente di pensare che il blog occupa sempre di più una parte importante nella mia vita e spesso mi sneto soffocata da tutto questo poi però credo che ormai non saprei vivere senza!!Questa verrines sono davvero golosissime e perfette per un dolce dell'ultimo minuto!!Un bacione Imma
P.s. Ieri aspetto un a tua mail ma non mi hai scritto più:D, io per te lo sai ci sono sempre.
Baci

CONTROTUTTI ha detto...

cara serena, il blog lo abbiamo inaugurato qualche anno fa ma non siamo mai stato costanti, solo da pochi mesi siamo davvero impegnati e ci rendiamo conto del lavoro che c'e' dietro. Ma altrettanto è il piacere di sperimentare e condividere.In periodi di super stress sara' una sfida e un'occasione di relax. Verrines? deliziose

Meggy ha detto...

Sere, come ti capisco!Amo le giornate lazy, quelle in cui possiamo fare tutto ciò che ci pare e piace senza ritmi e pensieri di qualsivoglia specie.
Ma, anche per me sono quasi inesistenti nel week end le ore di calma che mi posso ritagliare, e non per set fotografici & co (e quello si capisce dalle mie foto scattate velocemente prima di mettersi a tavola ahahahah!), ma perché con una casa da finire ogni minuto è dedicato a Lei.
Stancante ma soddisfacente però!
Credo proprio che una di queste prelibate tatare (che siano di carne o cioccolato le amo!) mi farà ritrovare l’energia perduta!Che bell’idea!
Baci baci

Elena Siano ha detto...

Staccare la spina e' necessario ma credo sia anche il momento che poi ti fa capire cosa ti fa veramente piacere fare...e credo che dietro a ore in cucina ci siano anche appagamento, voglia di creare e poi il blog ti permette la condivisione di quei momenti che inizialmente erano solo tuoi...che mitiche queste tastare....vedo che lo yogurt poi piace tanto anche a te!!!!

Ely Mazzini ha detto...

Ciao Serena, adoro questi dessert che ti impegnano poco e ti danno tante soddisfazioni!!! Queste verrines sono tremendamente golose...brava!!!
Bacioni, buona serata...

lucy ha detto...

e questa preparazioen di 5 minuti mi piace assai, semplice e sano e ogni tanto sono meglio di torte più elaborate

Mimma e Marta ha detto...

Peperoncino, zenzero e cioccolato: non potremmo amarlo di più!