04 ago 2008

Muffins al formaggio (e chiusura estiva)



Con questa ricetta chiudo i rubinetti (e i fornelli) fino a Settembre, quando tornerò nera come un tizzone, con i capelli intrecciati fitti fitti e tanti ricordi con cui scaldarmi per tutto l'inverno.


Da premettere che persino in un nucleo familiare di due persone, anche in assenza di bambini e di partecipazioni assidue ai pranzi domenicali all'insegna del "roviniamoci l'unico giorno di riposo con un' indigestione che ci metterà K.O. per il resto del pomeriggio", insomma, anche una minicoppia non sposata può avere dei riti. I nostri sono la carne il sabato sera, il risotto la domenica a pranzo e il finger food la domenica sera.

Ovviamente mi riferisco ai riti gastronomici, sugli altri preferisco glissare ;-)

Quando parlo di finger food non mi riferisco a una tavolata coperta di ogni varietà di stuzzichini, dato che in due avremmo ben poca probabilità di finirli prima del sabato successivo, ma a muffins, cake, tranci di focaccia, torte salate. Non è un "e-e-e", è un "o-o-o". Da mangiare rigorosamente in terrazza (in estate) o sul divano (in inverno), bevendo Martini o vino bianco, come quando eravamo "giovini" e facevamo l'apericena nei locali, intervallando ogni morso con un tiro di Camel.


A questo proposito mi sono procurata alcuni deliziosi ricettari di muffin e cakes, dolci e salati, quiches, focacce, il gielleffe per la macchina del pane e attualmente sto corteggiando l'inserto di Sale&Pepe sui cibi da pic-nic.


Questi muffin sono assolutamente perfetti: sinceramente ho modificato non poco la ricetta originale di Gemma Reece, sostituendo la farina di mais macinata fine (che non trovavo) con farina bianca, l'emmenthal con le sottilette, il latte con il siero e ho aggiustato tempi e temperature sulla base del mio forno, insomma, possiamo dire che cotanta perfezione è tutta farina ("00") del mio sacco!






Ingredienti
  • 2 tazze e 1/4 di farina 00
  • sale
  • mezza bustina di lievito in polvere
  • 2 uova
  • 4 cucchiai di olio di mais
  • 1 tazza e 1/4 di latte
  • 200 gr di sottilette

Procedimento

Si mescolano gli ingredienti solidi separatamente da quelli liquidi, come si fa abitualmente per i muffins, si uniscono i due impasti rimestando rapidamente e si aggiungono le sottilette tagliate a pezzettini (tenetene 3 da parte). Mi raccomando, lasciate grumi, pispoli, pallottole, i muffin risulteranno ancora più buoni!

Distribuite l'impasto nei pirottini o nella teglia, debitamente unta, e coprite ciascun muffin con 1/4 di sottiletta.

Infornate a 180° per... non so per quanto tempo: infornando a freddo 1/4 d'ora dal raggiungimento della temperatura è sufficiente, infornando a caldo penso occorra di più, forse 20-25 minuti.


6 commenti:

Anna AV ha detto...

Ciao Onde,
a furia di sbirciare i blog di cucina, sta venendo anche a me la passione per i muffins.
Domani, primo giorno di ferie, proverò questa ricetta, certa che sarà gustosissima.
Ti auguro buone vacanze e ti ringrazio perchè dalle tue ricette traggo sempre spunti nuovi e interessanti.
A presto, Anna.

Onde99 ha detto...

Ciao Anna, auguro anche a te buonissime vacanze!

Lo ha detto...

bello il racconto dei tuoi riti....anch equi ne abbiamo...tipo pizza e film sul divano la domenica sera, finger food sabato sera....
intesa proprio come dici tu, per questo proverò i tuoi muffins....buone vacanze! e complimenti per i premi!!!

Onde99 ha detto...

Oh, allora non sono l'unica ad avere i rituali. Noi però la pizza la facciamo il venerdì, abbiamo il fornetto Ferrari...

Precisina ha detto...

Ammazza che boni!!! Per la cronologia, basta che modifichi la data (e ora) di pubblicazione del post...così ti passa su, se vuoi!!! A prestooooooooo!!! Tanto lo so che te ne vai in ritiro per pensare meglio alla pizza, tze, credi che non l'abbia capito?

Streghetta e Streghina ha detto...

mmmhhh.... che fame!!!
buon ferragosto e.. se passi da me c'è un premio che ti aspetta...