8 set 2008

Panini alle erbe




Shit happens... Ma per fortuna qualche volta anche le ricette capitano...
Capita che hai imbastito una cena fredda molto light, che, fosse per te, serviresti senza pane, perché tu il pane lo concepisci solo come piatto unico vero e proprio, magari condito, magari farcito, ma mai, dico mai, come accompagnamento. Perché fin da piccola ti hanno insegnato che il carboidrato è assassino e che mangiarne una porzione significa doversi ritenere sazi per almeno mezza giornata. Ma capita che una cena a base di stuzzichini di formaggio e insalate fredde, sul tema del rosa/viola, per quanto molto chic, non si possa servire senza pane e, proprio perché molto chic, anche il pane debba esserlo.

E allora ti capita tra le mani la ricetta di un pane "francese alle erbe", che tu in Francia non hai mai mangiato, ma se c'è scritto dev'essere francese per forza. Ma il pane di grossa pezzatura, da tagliare a fette, non è chic e quindi devi pensare a come modificare, aumentare ridurre, reimpostare, per realizzare, invece, dei panini poco più grandi di bocconcini da far sparire velocemente in bocca.

Ingredienti:
  • 400 gr di farina 0
  • 280 ml di acqua
  • 1 cucchiaio di burro
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 bustina di lievito di birra secco
  • una manciata di erbe aromatiche miste a scelta

Procedimento:

Per l'impasto ho utilizzato la macchina del pane, quindi non ho la benché minima idea di come si gestisca manualmente. Posso solo consigliarvi di procedere come d'abitudine, secondo la vostra esperienza e i vostri tempi.

Al termine della lievitazione, date all'impasto le pieghe del secondo tipo, lasciate riposare 15-20 minuti e formate delle pagnotte, da far lievitare sulla teglia del forno per almeno altri 30 minuti o più, secondo la temperatura esterna.

Sabato era molto caldo, quindi dopo mezz'ora erano più che raddoppiati e da infornare in tempo record, pena un pane al gusto lievito puro. Incidete una croce su ognuno e passate in forno a 220° per 15 minuti



8 commenti:

GràGrà ha detto...

E tu sei chic lo so amora....io mdp non ne ho, per cui non mi richio mica a fare il pane! già ci bastano i disastri che combino con la pizza! ma in compenso...me lo prometti che se un giorno verro' a mangiare a casa tua mi farai trovare panini alle erbe e palline di ricotta? cose da mangiare cosi, sulla chaise longue.... ed io che porto? non posso mica spuntarti con la poco elegante parmigiana ahahahahahah

Onde99 ha detto...

Invece io voglio proprio la parmigiana!!!! E la cheese cake, anche se non fai le decorazioni è uguale!

Fiorella ha detto...

ciao ondina, ma questi panini sono una chiccheria!!

E' vero i carboidrati sono assassini ma come fai a nn fare una bella scarpetta nell'olio dell'insalata di pomodori, ad esempio??

Baci

Onde99 ha detto...

Ciao Fiorella!!! Sì, infatti alla scarpetta non rinuncio... ma poi rinuncio a tutto il resto!!!

Lo ha detto...

ma sono splendidi..mi hai fatto venir voglia di fare panini....sono davvero carini...non ho mai messo le erbe...ma le metterò! e anche l epolpettine di ricotta....uhhhhhhhhhhhhhh un baciottolo

Gunther K.Fuchs ha detto...

mi piace molto l'idea dell'uso delle erbe aromatiche nel pane, sanno caratterizzare il sapore

Onde99 ha detto...

Io, Gunther, vi assicuro che aggiungere al pane le erbe, le spezie, i semini, la frutta secca lo rende fantastico e molto più versatile del pane semplice! In Italia, purtroppo, manca la cultura del pane "condito", abbiamo tanti tipi di impasto, con farine, forme e modalità di realizzazione diverse, ma non l'abitudine di aromatizzarlo. Mi sono appassionata alla produzione di pane ai vari sapori dopo alcuni viaggi nei paesi di cultura austrotedesca e grazie alla macchina del pane e queste preparazioni mi hanno dato anche grande soddisfazione!

Precisina ha detto...

Oddio che buoni!!! Giusto, da far sparire velocemente in bocca... che così nessuno ti vedo per ricordarti la storia del carbo-killer... ma va laaaaaaaaaaaaaaa!!! Guarda già ero in visibilio, ma quando li' ho visti farciti...