8 set 2008

Insalata di lenticchie e tonno ai lamponi

Per introdurre questa dovrei prima parlarvi di una delle mie passioni: le passeggiate in campagna e, in particolare, le passeggiate finalizzate alla raccolta di frutta ed erbe. Vorrei aver avuto la cura di documentare queste mie peregrinazioni alla ricerca (o "a caccia", come dico io) delle piccole sorprese che la natura spontaneamente ci offre con il dovuto reportage fotografico, che mostrasse le paffute bacche scarlatte o blu notte dei frutti di bosco e le tenere foglie aghiformi del finocchietto. Ma camminare su sentieri sterrati e tra cespugli pieni di rovi, con uno (due, tre) contenitori è già abbastanza complesso e farlo con una macchina fotografica appesa al collo lo sarebbe stato ancora di più. Fatto sta che questi impagabili momenti di serenità avrebbero meritato ben più di una foto.


Niente è paragonabile alla pace che queste piccole escursioni mi comunicano e alla gioia di scoprire tra l'erba alta un cespuglio carico di lamponi o di vedere il versante di una collina ombreggiato dalle macchie violacee delle mirtillaie, è come ricevere un dono inaspettato e immeritato, che sembra aprirti mille possibilità: cosa potremmo farci con questa cicoria, cosa mi invento e poi una parte di more per il liquore, una parte per la crostata, chissà se mi basteranno anche per l'aceto e i mirtilli per il plum cake, ma... aspetta non avevo anche una ricetta per una salsa di accompagnamento per la selvaggina, oppure le fragoline potremmo metterle sul gelato, oppure farci il risotto... e... e... e...

... e i lamponi? I lamponi si mettono sul cheese cake, oppure ci si fa la marmellata e... che palle!!!

Avevo voglia di cambiare, l'unica ricetta "tradizionale" che riesco a fare con entusiasmo è il ragout, per il resto mi piace non dico inventare, ma sperimentare e osare, laddove i ricettari più strampalati e la fantasia suggeriscono.

Questa insalata nasce da un libro delizioso, acquistato in omaggio al mio istinto di raccoglitrice (non cacciatrice), alla perenne ricerca di idee per impiegare i frutti delle mie scarpinate.

Ingredienti:
  • due barattoli di lenticchie lessate
  • due scatolette di tonno al naturale
  • 120 gr di lamponi
  • erba cipollina
  • olio
  • aceto
  • sale

Procedimento:

Condire le lenticchie con olio e sale e disporle a cupola nei piatti, sbriciolare intorno il tonno e versarvi sopra un filo d'aceto e poco sale. Cospargere le lenticchie di lamponi e guarnire con erba cipollina.

Ne risulta un piatto semplice, fresco, leggerissimo, ma di sicuro effetto scenografico in cui il sapore acidulo e raffinato dei lamponi si sposa a meraviglia con quello ruvido delle lenticchie e del pesce convincendo anche i più riottosi alle innovazioni.

8 commenti:

Anonimo ha detto...

Wow! Semplice e gustoso dovra' essere il tup pranzo!!!!! Cmq, mi pice tanto come scrivi Ondina :-D :-D :-D


Sto arrivando! Chiccuccia.

Micaela ha detto...

che bontà... adoro il tonno!! con le lenticchie non l'avevo mai abbinato e poi con i lamponi dev'essere ottimo

Onde99 ha detto...

Chiccuccia, fatto da un'insegnante un complimento sul modo di scrivere è da tesaurizzare, metterò le tue parole nel mio scrigno delle soddisfazioni, grazie!
Micaela, fidati, io temevo un'accozzaglia (i lamponi mi piacciono con la carne, ma con il pesce mi perplimevano), invece è stato decisamente il matrimonio dell'anno

Lo ha detto...

portami con te e insegnami a riconoscere le erbe...adoro queste passeggiate...e i reglai del bosco....ma non riconosco le erbe....

Onde99 ha detto...

In realtà nemmeno io sono un'esperta, riconosco il finocchietto, la cicoria e gli asparagi selvatici, insomma, quello che si trova da noi... Però ci provo, almeno finché non avveleno il mio sweethearth...

Lo ha detto...

ecco vedi...io di quelli che hai detto solo il finocchietto.... pensa che tanto tempo fa avevo un'amica che usciva con il contenitore e portava a casa la cena...ora ha cambiato casa

Precisina ha detto...

Questa si che innovazione! avevo visto qualcosa del genere anche nella rubrica finger-food del gambero rosso, in pratica cubetti di tonno fresco marinato con i lamponi appunto... a quanto pare s'ha da provare!!!
p.s. ma io ho sempre detto 'ragù', anzi, o' raù!!! come... gattò :-))))))

Onde99 ha detto...

Io!!! Anch'io avevo un'amica che la sera usciva a fare erbette e poi, a seconda di quello che trovava, preparava la cena!!! E anche lei ha cambiato casa :-(
Precy, ragout è francese, ragù è italiano, volevo fare la raffinata, non mi stroncare!!!