28 ott 2008

Mini cakes ai frutti di bosco



Ecco un'altro contributo di partecipazione alla raccolta salutista di Manu.




... con un dessert????
Ebbene sì, con un dessert.
I miei ricettari di muffin e cakes includono, infatti, delle sezioni dedicate alle preparazioni alleggerite, dolcetti in cui la dose di zucchero può essere ridotta grazie alla presenza della frutta e il burro è parzialmente sostituito da yogurt scremato, che rimpiazza anche il latte (al che mi sorge spontanea una domanda: ma lo yogurt è meno calorico del latte? O è semplicemente più sano e digeribile?) .




Non amo molto queste ricette: spesso, forse a causa della qualità non eccelsa della frutta in vendita al supermercato, risultano aspre o insapori, e la scarsità di burro le rende asciutte.

Stavolta, però, disponevo di frutti di bosco di mia produzione, anzi, di mia raccolta: more di rovo del Chianti, lamponi del Cimone, mirtilli della Calvanella e sulla dolcezza di quelli metto la mano sul fuoco.




In effetti ne sono risultati dei mini cakes niente male, soprattutto il giorno dopo la cottura, quando il succo della frutta aveva avuto il tempo di "impregnare" il resto dell'impasto.

Personalmente, li ho trovati adorabili spalmati di burro di malga, ma, ovviamente, in questo caso, l'intento light con cui dovrebbero essere preparati, va a decadere.




Ingredienti:
  • 100 gr di farina
  • 100 gr di farina integrale
  • 125 gr di zucchero di canna
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 125 ml di yogurt (io ho usato il latte)
  • 80 gr di margarina light fusa
  • 3 uova
  • 300 gr di frutti di bosco misti (ho usato 100 gr di lamponi, 100 gr di mirtilli e 100 gr di more)

Procedimento:

Amalgamate gli ingredienti in polvere e quelli liquidi in due ciotole separate, poi uniteli e date una mescolate sommaria. Aggiungete i frutti di bosco e fate qualche altro giro di mestolo, ma senza rendere l'impasto troppo omogeneo.
Questo procedimento è importante soprattutto se usate gli stampi individuali (da muffin o da minicake), per non far asciugare troppo il composto in cottura; per uno stampo grande è meno essenziale, ma permette comunque di ottenere un cake più morbido.
Infornare a freddo, calcolando 50 minuti dal raggiungimento della temperatura di 180° (10-12 minuti se usate gli stampi individuali).










15 commenti:

manu e silvia ha detto...

Buonissimi questi muffin!! Ma dai anche noi variamo sempre le quantità di zucchero e burro (sempre eccessive), magari sostituendo con yogurt, ricotta o miele (più naturale e salutare dello zucchero).
Per i frutti di bosco però preferiamo aspettare la stagione. Abbiamo anche provato a congelarli, ma con effetti disastrosi: erano isipidi e mollicci!!
Magari cambiamo frutta, o sostituiamo con uno yogurt ai frutti di bosco(quelli con i pezzi di frutta)..che dici? come compromesso come va???
un bacio

Maya ha detto...

sembrano proprio buoni!!! anche l'effetto colore....
sostituendo tutto yogurt???? dici che non viene un gran che?
baci

sweetcook ha detto...

Ciao tesoro!! E' da n pò che non ci incrociamo su alf, tutto ok?
Questi minicake, inutile dirti che mi ispirano un sacchissimo, un pò per il fatto di essere light, che non guasta mai, ed un pò perchè ci sono i frutti di bosco:)
Un abbraccione:)

Onde99 ha detto...

@ Manu, Silvia: strano che i frutti di bosco in freezer vi si siano sfatti, i miei sono rimasti sodi... ovviamente nell'impasto devono essere messi ancora congelati.
Sì, certo, potete usare anche altra frutta, però forse cambia la quantità di zucchero da usare: i frutti rossi sono molto dolci, quindi 125 gr erano sufficienti, se mettete altre cose non so...
@ Maya: cioè, vuoi mettere solo yogurt e niente margarina? Non saprei, secondo me vengono davvero troppo asciutti, dopo li puoi mangiare solo pucciati nel the...

barbara ha detto...

Perbaccolina, frutti di bosco di tua produzione... nessun dubbio che il risultato sia stato veramente buono, complimenti!!

Lo ha detto...

bellissimi...quando ci sono tutti i frutti di boco così succosi uhhh mi leccoi baffi come il mio gatto...lo yogurt ha le stesse calorie del latte che si usa per farlo...ma è sicuramente più digeribile e poi nelle torte permette di sostituire i grassi come hai fatto tu...anche la ricotta può sostituire i grassi! baciotto

Onde99 ha detto...

@ Sweetie: sì, tutto bene, solo che per ALF ho un po' meno tempo...
Tu? Tutto a posto? Bacio

Lo ha detto...

Ti rispondo qui alla tua domanda: no la mia gnoma è smilzissima...intendevo dire che in questi anno ho cercato io a priori di educarla al giusto valore del cibo...quello che a volte è sfalzato da motivi culturali...mangia che ti passa, mangia il dolce, non so con una bimba di accorgi di che peso ha il cibo e di come viene usato per non nutrirsi...come premio, ricatto...o altro...se fai la brava ti do la caramella (all'asilo)...dai mangialo se no la nonna non te lo fa più....vuoi il cioccolato??? come no??? dai mangia il cioccolato...(amici e parenti)...
Io invece volgio che consoc il cibo non come fonte consoaltoria o altro ma come avventura nel mondo dei sapori...per cui è buono un frutto quanto una merendina, anzi di più
...uhh mi sono spiegata un pochino o ho fatto casino???

Onde99 ha detto...

@ Barbara: la raccolta dei frutti di bosco d'estate è un must

@ Lo: ti sei spiegata benissimo, anch'io cerco di far vivere il cibo come un'avventura al mio compagno, che ha ricevuto un'educazione alimentare molto limitata e troppo tradizionale, non tanto come ricette, quanto come "regole": questo si mangia perché fa parte della tradizione del paesello e si mangia per forza in questa occasione, non importa se per la tua cresima volevi un altra cosa, si fa questa perché è così da sempre, e non importa se la vuoi mangiare in un'altra occasione, perché questa cosa si fa solo per le cresime una volta nella vita.
Insomma, non si mangia per scoprire, ma perché si fa così... Sto tentando di fargli digerire (è il caso di dirlo) il fatto che si può conoscere e acculturarsi anche attraverso il cibo

Micaela ha detto...

Ciao cara!!! Che carini che sono!!! Sei fortunata ad avere i frutti di bosco di produzione propria, di sicuro avranno tutto un altro sapore! Hai ragione a dire che quelli comprati sono presso aspri, infatti non li compro tanto volentieri anche perché malgrado siano aspri se li fanno pagare!!! Questi mini cakes devono avere un ottimo sapore!!! Un bacione!

mikki ha detto...

non ci crederai, ma ho realmente l'acquolina in bocca ....... che darei per mangiarne uno ADESSO!!!!!! Bravissima!!!!!!!!! Saranno squisiti :-)

michela ha detto...

Questi son veramente belli e buoni!
Segno anche questi.

Precisina ha detto...

Eh si, col burro di malga poi, ma non dirlo a manu! Mitoooo!!!

Onde99 ha detto...

Mamma mia quante Miky, Micaele, Michele :-) Grazie di essere passate.
@ Preci: no, alla Manu non lo diciamo del burro di malga ;-)

giulia ha detto...

che buoni e anche belli che sono brava!!