9 mar 2009

Quenelles di zucca con fondue di brie


Ed ecco che fine ha fatto il resto della zucca.

Per la verità, nella mia testa, dovevano essere gnocchi, dato che, non so perché, ignorando ostinatamente l'ultimo capoverso della ricetta, che indicava chiaramente di prelevare il preparato a cucchiaini e di tuffarlo nell'acqua bollente, io mi ero immaginata un composto sodo stile gnocchi di patate e già mi vedevo a formare rotolini color camicione Hare Krishna e a ricavarne dei tocchetti canticchiando.
Così, quando mi si è parata davanti una sorta di crema che era assolutamente fuori discussione lavorare con le mani, mi è preso un colpo. Sul momento ho pensato di dover aggiungere altra farina, ma, per fortuna, prima di farlo, ho riflettuto su quanto mi aveva spiegato la mamma sugli gnocchi di patate: meno farina si aggiunge, più gli gnocchi si scioglieranno in bocca e migliore sarà il sapore.


Del resto, il motivo per cui si fanno gli gnocchi in casa è proprio questo: quelli confezionati sono sempre un po' gommosi e, comunque, non si disfano appena a contatto con il palato, perché, per renderli esteticamente perfetti è necessario aggiungere molta farina. Gli gnocchi casalinghi, invece, sono bruttini, ma in bocca si fondono irresistibilmente con il condimento, rendendo ancora più importante un abbinamento corretto di sapori.

Quindi, ho, fortunosamente (e fortunatamente) ripreso in mano la ricetta e mi sono accorta che gli gnocchi di zucca, che quindi non si chiamano gnocchi, ma quenelles, si fanno al cucchiaio!

Con non poche difficoltà e contrattempi (il brutto degli gnocchi al cucchiaio è che la maggior parte della preparazione si svolge sul momento, cosa che mi porta a sedermi a tavola in pieno calo di tensione), primo fra tutti il coordinamento tra la preparazione del sugo, il completamento della cottura dell'ultima quenelle e la necessità di mantenere le prime venute a galla al caldo, ho messo in tavola queste chicche del colore del sole, vestite di crema di brie ed erbe aromatiche.


Ingredienti:



Per le quenelles




  • 1 kg circa di zucca, pesata con la buccia

  • 1 uovo

  • 100 gr di farina

  • sale

  • pepe

  • noce moscata

Per la fondue di brie



  • 100 gr circa di brie

  • 30 gr di burro

  • 6 foglioline di salvia

  • 3 rametti di rosmarino

  • latte q.b.


Procedimento:


Sbucciate la zucca, mondatela dei filamenti e desi semi e cuocetela in pap a vapore, per 10 minuti.


Lasciatela raffreddare, poi frullatela con il resto degli ingredienti.


Mettete sul fuoco una pentola di acqua leggermente salata e, quando avrà raggiunto il bollore, aiutandovi con due cucchiaini, versatevi dentro delle piccole porzioni di impasto, facendo attenzione a non far cuocere troppe quenelles per volta.


Le quenelles sono pronte quando riaffiorano in superficie: con l'aiuto di un mestolo forato, prelevateli dall'acqua e deponetele sui piatti di portata, con molta cura, dato che l'impasto è piuttosto delicato e le quenelles potrebbero rompersi.


Nel frattempo, avrete fatto soffriggere salvia e rosmarino nel burro, finché le foglioline non avranno preso colore. Aggiungete il brie tagliato a dadini e fatelo fondere, aggiungete la quantità di latte necessaria ad ottenere una crema, che verserete sulle quenelles.




Aggiornamento del 25 Marzo 2009:
Ho deciso di portare questa ricetta al "pranzo" di Fabietto dedicato al tema "Cattura questa stagione: Inverno!", un contest realizzato in collaborazione con "La Compagnia del Cavatappi".

Questo perché, come ho più volte accennato (anzi, come più volte mi sono profusa in dettagliate spiegazioni!!! Sull'argomento zucca/inverno sono un po' snervante, lo so), per me niente rappresenta la mia stagione preferita quanto questo ortaggio così radioso e versatile, che con i suoi colori brillanti e la sua forma tondeggiante rallegra gli orti avvolti nella bruma dicembrina e porta un raggio di sole sulle tavole invernali.
E, anche da un punto di vista puramente estetico, ho pensato che la cascata di brie fuso che ammanta questi vivacissimi gnocchi, ricordasse (vagamente, lo so), la neve che comincia a sciogliersi per lasciar posto ai colori primaverili, mentre il rosmarino, con il suo intenso profumo boschivo, rinviasse agli aghi delle conifere, le sole a conservare la propria chioma verdeggiante anche nel periodo più freddo dell'anno.

Quale modo migliore, quindi, di rendere omaggio all'inverno che ci saluta che non riunire in un solo piatto i più belli tra i suoi doni e le sue suggestioni?

26 commenti:

dolci a ...gogo!!! ha detto...

ma quanto ti piace la zucca vero???questo quenelles, sono strepitose!!bacioni imma

ines ha detto...

non ho mai pensato di fare la fondue con il brie, dev'essere deliziosa, ciao ciao

FairySkull ha detto...

Quante belle idee con la zucca !! Bravissima !! Ciao !

Romy ha detto...

Davvero una preparazione sapiente....sarà stata anche un po' laboriosa, ma ne è valsa assolutamente la pena...sono bellissime queste quenelles! Chissà come si scioglievano in bocca, col loro saporito e morbido condimento! Un bacione grande...:-)

Onde99 ha detto...

@ Imma: tanto, mi piace tantissimo!
ò Ines: beh, non viene omogenea come con l'emmenthal, ma sicuramente cremosa e saporita
@ Fairyskull: potrei scriverci un libro!
@ Romy. oh, sì, erano scioglievolissimi... era quasi più consistente il condimento!!!

Micaela ha detto...

Ma sai che dopo aver visto la tua zuccona mi è venuta voglia di comprare la zucca!! Così ne ho preso un pezzo e adesso, mentre mi chiedevo come prepararla è spuntata la tua ricetta nel momento giusto!!! Devo provarla quanto prima!!! Un bacione.

manu e silvia ha detto...

Ma che golosità! la zucca con il formaggio ci piace tantissimo: l afacciamo anch enoi così la prossima volta! con il brie non l'abbiamo ancora provata!!!
complimenti!!
un bacione

Arietta ha detto...

Che splendida ricetta Ondina! Zucca e brie è un accostamento che apprezzo molto, specie se in un primo come tu ci proponi. Io però gli gnocchetti di zucca ho avuto modo di mangiarli anche fatti a gnocchetto sodo appunto, più che a quenelle, forse in questo caso il composto era misto di zucca e patate? Non saprei, so solo che erano divini, serviti col burro fuso e la ricotta affumicata grattugiata sopra! Un altro accostamento che ho stimato con la zucca è con i semi di papavero tostati ad ultimare il piatto, se mi ricordo una volta provo a riprodurre! Bacioni!

Tortino al cioccolato ha detto...

Che buone queste quenelle! noi adoriamo la zucca, e questo tuo piattino ha tutta l'aria di essere....delizioso!!!!!

Maya ha detto...

Ma che belliiii! i gnocchi alla zucca mi mancano... ma poi se vengono con questo colorino qua.... belli sul serio Onde... poi con la fonduta òps... pardone-moi Fondue sopra... ti sei superata!

sweetcook ha detto...

Ok ora sono in crisi però...quale preparo? la minestra o queste deliziose quenelle?

Se ti può consolare io a volte ignoro interi periodi delle ricette, una volta ho preparato dei biscotti con la ricetta di minicake :O
Sono senza speranza:/

manu ha detto...

sei superlativa!!! non posso dire altro!!! buona settimana un bacione

Onde99 ha detto...

@ Micaela: se prepari questa quenelles fammi sapere se ti sono piaciute!
@ Manu&Silvia: vi assicuro che l'accostamento con il brie è molto riuscito!
@ Arietta: si, forse erano un misto di zucca e patate o magari c'era un po' più di farina... in effetti, forse, qualche altro cucchiaio di farina poteva renderli più sodi, così erano molto scioglievoli. La zucca e i semi di papavero li avevo uniti in matrimonio per un dolce e li avevo trovati fantastici!
@ Tortino: se la zucca ti piace provalo, queste quenelles sono un concentrato di zucca!
@ Maya: in effetti una cosa che ho adorato era proprio il colore!
@ Sweetcook: sì, un po' il fatto di non essere l'unica a saltare a pie' pari alcuni passaggi mi consola, anche se non ho capito se la spensieratezza con cui leggo le ricette deriva da distrazione o da superbia!!!

Onde99 ha detto...

@ Manu: grazie cara, anche tu!

Kitty's Kitchen ha detto...

Bellissimi questi gnocchetti ma la la fondue con con bie mi ha proprio conquistata! Che buona!

sorbyy ha detto...

Quanto mi piacciono questi gnocchi!!
Copio subito la ricettina devo propio provarli!
Ciao

Onde99 ha detto...

@ Kitty: ha conquistato anche me!!!
@ Sorby: non te ne pentirai!!!

Luciana ha detto...

Le quenelle sono strepitose, poi condite con questa cremosa fonduta al brie sono sublimi, bravissima :-)

Isabel ha detto...

che piattino invitante! anche io adoro la zucca, la preparo in mille modi ma questa ricetta è un'esplosione di gusto e colore! Da provare!!! Buona giornata cara, un bacione

Onde99 ha detto...

@ Luciana: sì, sublimi è la parola giusta!
@ Isabel: buonissima giornata anche a te!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

p.s. quando puoi tesoro passa che ho un compitino per te!!baci imma

lenny ha detto...

Ho passeggiato con te virtualmente ammirando Bagno Vignoni, ho letto incantata la storia di una zucca ed ho gustato la scioglievolezza delle quenelles dal colore del sole rovente, avvilluppati nella cremosità del brie ...
Baci

Onde99 ha detto...

@ Imma: passo subito
@ Lenny: e passeggiare in tua compagnia è stato piacevolissimo!

Dida70 ha detto...

bhè ... a quanto vedo l'accoppiamento zucca-brie dev'essere proprio eccezionale!
grazie di queste quenelle ... sono davvero invitantissime!
un abbraccio
dida

golosòtopi ha detto...

Devono essere ottime queste quenelle... l'abbinamento zucca-formaggi non tradisce mai!
Un bacio
Silvia

Elena ha detto...

deliziosa ricetta, saranno le mie prime quenelles,
ti abraccio