28 ott 2009

Porridge senza cottura con Mele, Mirtilli e Yoghurt di Capra

Questo post lo vorrei dedicare a tutte le persone che hanno lasciato un commento al mio precedente post, per ringraziarle dell'affetto dimostratomi e per rassicurarle: stasera stessa mi procurerò una degna sostituta della mia fida Fuji, se possibile ancora più performante della Fuji stessa.
Credetemi, sapere che vi accontentereste delle mie sole ricette e delle mie parole, senza foto, mi ha fatto enormemente piacere, ma le immagini sono un aspetto del mio blog a cui tengo molto, forse il principale che mi ha spinto a lanciarmi in questa avventura, quindi no foto no blog ;-)
Paradossalmente, proprio oggi mi trovo a pubblicare una ricetta scemina e non troppo ben illustrata, dato che l'ho preparata per colazione la scorsa settimana, quando ancora l'ora legale mi lasciava al buio quasi fino all'ora di uscire per andare in ufficio. Per fortuna adesso le cose sono cambiate, per un'allodola come me avere luce al mattino è fondamentale, non solo per le foto, comunque la colazione ormai l'avevo preparata e ho deciso di offrirvela, perché leggo spesso sui blog storie di muffin e ciambelloni da pucciare nel latte, ma io al mattino non riuscirei a nutrirmi in modo così sostanzioso, quindi ripiego quasi sempre sui cereali.
Questo è un porridge, che porridge non è, perché l'avena non è cotta, ma lasciata gonfiare una notte nel succo di ribes nero e poi mescolata con deliziosi mirtilli, mele acidule e yogurt.
Personalmente, l'ho trovato goloso e abbondante, tanto che vi consiglio di usare queste dosi per due persone: si tratta di una colazione sana e ricca di fibre, di vitamine e dei fermenti presenti nello yoghurt di capra, molto più digeribile di quello vaccino e, a mio parere, anche più buono.
L'ho tratta da questo libro qui, che ho acquistato in Francia, interessata a capire di più sulla dieta detossinante, che magari non è proprio un argomento da foodblog, ma che, tutto sommato, non è così punitiva, anzi, spesso propone soluzioni gradevoli e leggere, anche se, talvolta, un filo complesse per la grande varietà di ingredienti che richiedono.
Ingredienti:
  • 3 cucchiai di fiocchi d'avena
  • 5 cucchiai di succo di ribes nero non zuccherato (o altro succo di frutti rossi)
  • 2 cucchiai di mirtilli
  • 1 mela
  • 1 yoghurt di capra

Procedimento:

Stupidino: la sera precedente, mescolate i fiocchi d'avena, i mirtilli e il succo di frutta e riponete in frigo. Al momento di consumare, aggiungete la mela tagliata a cubotti, mescolatene la metà all'avena, quindi ricoprite con lo yoghurt e l'altra metà della mela, questo solo per ragioni esclusivamente estetiche, per quanto riguarda la riuscita del piatto potete anche fare un buglione ;-)

15 commenti:

kristel ha detto...

Con questa colazione si inizia benissimo la giornata facendo il pieno di energie. Adoro poter fare colazione con torte, muffins ecc pero' ogni tanto ci vuole qualcosa di un po' più sano e light e direi che tu hai trovato la ricetta giusta. Bacioni!!

Saretta ha detto...

Evviva!!!SOnod avvero contenta per la decisione che hai preso :D
Questa colazione è perfetta, ho assaggiato anch'io lo yogurth di capra l'altro giorno e..devo dire che mi è piaciuto tantissimo!
Bacione

lise.charmel ha detto...

se ce l'hai dedicata non è che possiamo anche prenderne un cucchiaino?
la parola buglione, che non conoscevo, mi ha fatto molto sorridere: vedi quando ti diciamo che ci sono mille motivi per venire qui oltre alle tue belle foto?
ps: sono contenta di sapere che non ci saranno interruzioni, mi saresti molto mancata

sweetcook ha detto...

Ho appreso solo ora :( no, non posso pensare di non leggere ui tuoi post, ma fortunatamente hai preso una grande decisione:)
Chissà che buono il porridge, non l'ho mai preparato:)

Wennycara ha detto...

Cara Onde,
il mattino ha l'oro in bocca :)
Saggia decisione quella della macchina fotografica, ne sono molto felice!
Mi piace questo (finto) porridge: faccio parte della schiera di chi ama ciambelloni & co. ma d'autunno e inverno mi capita spesso di far colazione con altro. Il porridge per l'appunto.
Bene bene, me lo segno. Baci!

wenny

manu e silvia ha detto...

Ciao! incrociamo le dita allora! come facciamo a stare senza le tue ricette e i tuoi post??!!
Buono questo yogurt ricco: quello di capra ci piace per la sua consistenza ed il sapore che non ha nulla a che fare con il classico acidulo! lo facciamo spesso anche noi con cereali e frutta secca...ma proveremo questa versione la prossima volta!
un bacione

Juls ha detto...

No.. scusa.. ma ti rendi conto quanti post ho perso tra influenza e lavoro?
Ho fatto un rapido aggiornamento di quello che avevi pubblicato, una full immersion direi!!
Ero tanto indietro che manco gli spaghetti Soba avevo visto.. quelli em li segno, ho sepre dubbi su come farli!
baci e buona settimana!

Micaela ha detto...

innanzitutto sono contentissima della notizia che compri una nuova macchina fotografica :-)) anche se anch'io mi sarei accontentata di leggere i tuoi post anche senza foto! io a colazione mangio una fetta di torta fatta in casa e un bicchiere di latte freddo... però non disdegno affatto una colazione più sana, soprattutto se preparata con gusto come questa! lo yogurt di capra non l'ho mai assaggiato, sono curiosa! un bacione

dolci a ...gogo!!! ha detto...

brava brava brava onde come si fa senza le tue foto ad incorniaciare i tuoi deliziosissimi piatti!!!!delizioso questo porridge, ondina!!!baci imma

il_cercat0re ha detto...

ohhh bene! problema macchina fotografica quasi risolto quindi!
:-)

Edi ha detto...

Io alla mattina non carburo senza biscotti e the fumante; però ogni tanto è gradevole cibarsi di prodotti meno raffinati e decisamente più salutari.
Fanno bene al corpo, depurano e purificano..e perchè no anche alla mente, la leggerezza aiuta la meditazione! Sono contenta che tu stia risolvendo il problema della macchina fotografica!! baci

Camomilla ha detto...

Sono contentissima anch'io che non dovrò attendere il prossimo febbraio per leggere le tue ricette ;) Come penso avrai notato anche domenica sono una buona (anzi buonerrima) forchetta e quindi la mattina potrei mangiare anche una fetta di Sacher senza battere ciglio. Solo che poi i risultati disastrosi sulla mia linea si vedono ed ecco che allora queste colazioni detossinanti fanno proprio al caso mio ;)
Un abbraccio e buona serata!

Rossa di Sera ha detto...

Un porridge così mangerei a ... merenda, si!
E' che non faccio colazione, non ci riesco, e poi anche se mangio qualcosa la mattina, mi viene l'acidità o il mal di stomaco... Quindi niente..
TEsoro, su col morale, troverai una bella macchinetta!
Baci!

fantasie ha detto...

No, no, no. Io questo porridge proprio non potrei mangiarlo. Ho bisogno di cose sostanziose e molto molto "inchiummanti" (significa del peso del piombo...). Per il resto anche io da tempo non leggevo il tuo blog e mi piace tutto anche senza le foto...
Baci equindi a presto
Stefania

voyance ha detto...

Si tocca un nervo c'è infatti anche io credo che sia una mancanza di fiducia in me.