09 set 2011

Flan alleggerito di Salmone e Aneto in crosta

Quiche alleggerita di Salmone e Aneto

Quando l'ho letta in questo libro, questa ricetta mi ha lasciato oltremodo perplessa: "ma come, mi sono detta, 400 ml di panna e un solo uovo? Non rapprenderà mai". Ero lì che tentennavo, se prepararlo o meno, ma, alla fine, mi sono detta che tanto valeva provarci: al massimo sarebbe rimasto liquido e non avrei più ripetuto l'esperimento, in ogni caso avremmo avuto qualcosa, per quanto sgradevole, da mangiare. Se invece fosse riuscito, avevo scoperto un metodo defintiivo per preparare una quiche riducendo la quantità di uova. Qualcuno obietterà che l'uso di 400 ml di panna è un filo in contraddizione con questa filosofia salutista di razionamento delle uova e non posso dargli torto, ma intanto ho affrontato la questione da un versante.
In effetti, sorprendentemente, la dose indicata si è dimostrata più che sufficiente per far addensare l'impasto della farcitura, il sapore lo fanno salvo il resto degli ingredienti del ripieno e la Gran Cucina al Salmone, a basso contenuto di colesterolo e, ciononostante, molto cremosa, che ha sottolineato la delicatezza del salmone affumicato in tranci.
Al di là della ricetta in sé, spero di aver suggerito un'alternativa valida a chi deve limitare il consumo di uova: il ripieno gonfia un pochino meno, ma il risultato è comunque molto gradevole (anzi, io che non amo il gusto delle uova lo preferisco).

Ingredienti:

Per la brisée
Per il ripieno
Procedimento:
Con il mixer, frullate gli ingredienti della brisée fino a ridurli in briciole. Se necessario aggiungete un po' d'acqua. Fate riposare in frigo per almeno 30', quindi spargete le briciole ottenute sul fondo di una tortiera ben unta e compattateli con le mani per formare il fondo e i laterali, senza premere troppo: so che esistono molte versioni di brisée, ma questo metodo, che ho inventato io, è il mio preferito perché mi ha sempre permesso di ottenere una crosta sbriciolosa (lo dice la parola stessa, brisée), comme il faut.
Coprite il fondo con il salmone spezzettato. Frullate l'uovo con la Gran Cucina e l'aneto, fino ad ottenere un composto omogeneo, quindi versatelo nell'incavo della brisée. Infornate a 180° per circa 20-25 minuti, finché i bordi della crosta non saranno leggermente dorati.

26 commenti:

Micaela ha detto...

addirittura con un solo uovo? devo provare, giuro che anch'io quando ho letto la quantità di panna ho tentennato ma se mi dici che si rapprende devo provare anch'io! salmone e aneto dev'essere ottimo come abbinamento.

annaferna ha detto...

ciao Serena, innanzitutto buona giornata.
questa ricetta incuriosisce anche me...
baci

Mary ha detto...

Molto interessante , ha un'aspetto favolosa!

Simo ha detto...

Mi ispira assai!
Bucherei lo schermo per assaggiarla...

elenuccia ha detto...

Sinceramente anche io non ci avrei scommesso un euro che con un uovo si sarebbe rappreso il ripieno...se ne impara una nuova ogni volta :)

dolci a ...gogo!!! ha detto...

In cucina bisogn asperimentare Sere e come vedo è andato tutto a buon fine ha un aspetto decisamente appetitoso!!bacioni,imma

Kiara ha detto...

E' così che nascono i piatti migliori...osando! Un risultato spettacolare! Complimenti Sere! Kiss

arabafelice ha detto...

Ottimo esperimento, Serena, grazie! La metto in lista per il buffet del compleanno di mio marito che sarà tra non molto.

Ribes e Cannella ha detto...

Bella questa ricetta! Poi mi incuriosisce anche il modo che usi per stendere la briséè, dev'essere davvero molto croccante! E' bello venire a trovarti perchè si imparano sempre cose molto interessanti :) Un bacio

Saretta ha detto...

Cuorioso ed interessante.Ho una vagonata di salmone da far fuori, da provare!!!!

Arianna ha detto...

Ispira anche a me!
Appena torno dalla mia estemporanea vacanza credo che proverò. Grazie per aver condiviso questa ricetta.
Un salutone ;)

Ely ha detto...

Serena innanzitutto che piacere poterti rileggere!!!! e che ricettina sfiziosa, effettivamente 1 uovo e 400 di panna danno un pò da pensare ma vedo che ti è riuscita alla perfezione! un bacione e a presto! Ely

viola ha detto...

ciao Serena, come stai?
Adoro l'aneto, mi ricorda tanto la Grecia....Voglio provare questa ricetta....dev'essere veramente buonissima....se solo quello che avevo in giardino non fosse morto mannaggia.....
Un bacione

Benedetta Marchi ha detto...

Esperimento più che riuscito! è assolutamente meravigliosa! un bacio

CarlottaD ha detto...

Sere, non è che la panna che hai usato è un po' più densa della crema di latte fresca e dunque il composto si è addensato senza problemi?
A me questa ricetta piace molto e voglio replicarla con la panna normale per vedere l'effetto che fa :)

Passiflora ha detto...

molto appetitosa, certo non light data la brisé e la panna, ma anche a me le uova tendenzialmente danno fastidio (nel salato, non tanto nei dolci) e quindi ridurle mi fa piacere. Magari si può pensare di utilizzare yogurt greco al posto della panna: la butto là, nn so se rapprende bene, però il sapore acidulo contrasta bene con il dolce del salmone.. se ci provo ti faccio sapere!

Serena ha detto...

Grazie a tutti
@ Carlotta: non saprei, a me come cremosità la Grancucina sembra uguale alle altre panne da cucina, però sinceramente non ho mai acquistato la crema di latte fresca, ma sempre quella in brick, quindi, forse, la consistenza è diversa...

eli ha detto...

la brisée effetto crumble la devo provare, così mi risparmio i cristonamenti della stesura ahahahahah

Anche io metto poche uova nelle quiche, a volte non le metto proprio come in quella che ho pubblicato oggi.
Il trucchetto dell'uovo unico però funziona con la panna da cucina che rapprende da sola, attenzione se usi la fresca, ti rimane la broda! :DDDDD

Anonimo ha detto...

A vederlo lì tutto bello dorato in quella immagine mi pare perfetto e decisamente goloso.
Buon weekend tesoro!
Un bacio,
Caro

giulia ha detto...

D-E-L-I-Z-I-O-S-O!!!!

soleluna ha detto...

Beh le dosi degli ingredienti sono alquanto strane ma il risultato è ottimo e allora tanto strane non sono felice weekend luisa

lucy ha detto...

avrebbe reso perplessa anche a me però vedo che il risultato merita.brava che hai provato

°Glo83° ha detto...

che flan invitante!!! scopro solo ora il tuo blog, ma tornerò presto a curiosare tra deliziose le tue ricette! ;)

Claudia ha detto...

Che piatto invitante! In genere mangio il salmone cotto sulla brace o cucinato in padella con i pomodorini e qualche spezia profumata, ma questa ricetta è decisamente un ottima idea per cucinarlo in modo diverso ma moooolto più gustoso!

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao, bè hai comunque scoperto un'alternativa per chi deve limitare l'uso di uova.
Una novità che si potrebbe comunque provare, visto che il risultato non sembra sia riuscito tanto male.
complimenti per esserti buttata!
baci baci

polpetta e principessa ha detto...

ciao bellissimo e presumo buonissimo
sono nuova ed ho aperto un blog http://saleecoccole.blogspot.com se ti va vieni a vedere e seguimi..io mi sono iscritta al tuo