25 mag 2012

Risotto Ubriaco, con sfumatura di Amarone, Funghi e Formaggio Affinato nel Vino

Risotto all'Amarone con Funghi e Formaggio Ubriaco


Questo tempo uggioso mi trova quotidianamente combattuta tra la tentazione di una danza propiziatoria, a base di pietanze fredde (della serie: la pioggia è soltanto un espediente petulante del cielo per richiedere attenzione, quindi non diamogli ascolto e fingiamo che ci sia il sole) e quella di rinfrancarmi con un piatto caldo.
Il più delle volte è questa seconda opzione a trionfare: il freddo, la noia in ufficio, la noia ancora maggiore di certi weekend piovosi trascorsi sul divano, mi portano diritta verso il comfort food. Sugli altri blog vedo un trionfo di insalate, asparagi, fragole... ma tu seriamente riesci a immedesimarti in un mood primaverile?
Questo risotto è, come sempre, frutto di una collaborazione familiare, tra me, che preparo il fondo, e Topy79, che aggiunge il brodo e mescola. Trovo che versare il brodo e girare il risotto sia molto noioso, quindi ho pensato di dire a Topy che come lo fa lui mai più e lui, lusingato, si presta. 
Mentre Topy79 si presta, io mi dondolo sulla sedia come una bambina demente e, convinta che il rimestio abbia su di lui lo stesso effetto ipnotico che esercita su di me e che non mi stia ascoltando, colgo l'occasione per comunicargli notizie sgradevoli, a cui temo che, se vi prestasse attenzione reagirebbe male, o per lanciarmi in uno dei miei deliri intellettualoidi sulla mistica della femminilità, l'io cosciente e la giusta tonalità di rossetto. 
E'stata in una di queste occasioni che l'ho informato che stavo frequentando un'Accademia di Burlesque e che è lì, e non dall'analista, che vado ogni mercoledì e che, sì, effettivamente la cifra prelevata mensilmente dal conto era rimasta la stessa di quando ero in analisi, ma Topy ha idea di quanto costa una guepière decente? Giuro, non ha mosso un solo muscolo del viso.
Stavolta invece ho cercato di metterlo al corrente del fatto che stavo leggendo un saggio sull'eterno femminino e sul legame archetipico tra la natura ultima e ferina della donna e quella del lupo, un saggio interessantissimo, in cui in ogni capitolo viene analizzata una leggenda o un mito o una fiaba, stabilendo dei sorprendenti collegamenti tra i personaggi e le varie sfaccettature della psiche, "perché sai Topy79, in ogni storia ci sono attori e situazioni che si ripetono, come hai presente le carte di Propp, perché io sono convinta di dover ritrovare la mia componente femminile più selvaggia, ma non nel senso di aggressiva, nel senso di *piena integrazione con la natura*, quel lato istintivo e quella forza creatrice che mi rendono simile a una lupa..."
La risata che è seguita è stata umiliante. Il contorcersi del suo corpo su sé stesso anche di più. 
Per una volta mi stava ascoltando. 

Ingredienti:
Procedimento:
Porta a bollore ca 2 lt d'acqua.
Nel frattempo, prepara un battutino di cipolla e falla appassire con il burro di cacao e il dado. Unisci il riso e tostalo per un paio di minuti, finché i chicchi non saranno trasparenti. Sfuma con l'Amarone e alza la fiamma per farlo evaporare. 
Aggiungi poco a poco l'acqua ormai bollente, per portare il riso a cottura. 
Quando sarà pronto, amalgama il pesto e, fuori dal fuoco, il formaggio. Mescola bene e lascia riposare coperto per 5 minuti prima di servire. 


14 commenti:

raffy ha detto...

solo a vederlo mi viene voglia di provarlo..lo divorerei tutto io quel pentolone...

dolci a ...gogo!!! ha detto...

Mi fai morire tesoro questa scusa la devo usare anch'io con mio marito...se non ha mosso un muscolo quando hai parlato del Burlesque mi sa hce era davvero concentratissimo e il risultato è davvero fantastico davvero un risotto da leccarsi i baffi!!Piu confort di cosi :-)....bacioni,Imma

Simo ha detto...

waowwwwwwwwww...Sere sei lanciatissima!
E che risotto.....da urlo!
P.s: mio marito credo non mi ascolti davvero mai. Devo trovare anche io dei momenti e sistemi propiziatori...

Chiara e Marco ha detto...

Certo si potrebbe dire che non è per niente un piatto adatto alla stagione e quasi mi piacerebbe volertelo dire, significherebe che fuori splende il sole. Invece no, ieri sera temporale! Quindi, perfetto!

Marco di Una cucina per Chiama

lucy ha detto...

sei assolutamente fenomenale!!!grandioso il burlesque! e questo riso! adorabile. che bella lídea di dividersi i compiti per il risotto!bacioni!!!

Kittys Kitchen ha detto...

Risotto collaborativo davvero riuscito. Io sono tra quelle che noncurante dei dilvi continua a postare fragole! :) Ma ammetto che il tuo riso sarebbe davvero più appropriato!

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao! il sapore forte del vino qui la fà da padrone! intrigante il connubio dell'amarone con i funghi e la mantecatura con questo particolare pecorino ci sembra ideale!
insomma, un primo piatto ricco di sapore!
bacioni

Saretta ha detto...

Donne che corrono coi lupi eh?!Ce l'o anch'ioooo anche se non l'ho finito e...davvero fai Burlesque?!Maddaiiiii
Topy è mitico davvero e questo risotto spero di riservarmelo quando farà freschino, visto che qui oggi è estate!!!
Bacione e buon we
Sara

eli ha detto...

Vedo che siamo più o meno tutte accomunate dallo stesso denominatore, la sordità maschile! vera o presunta, propenderei per la seconda a meno che qualcuna non abbia un marito ottuagenario.

Ricordo ancora una mia lunga dissertazione su un libro che mi era particolarmente piaciuto, alla domanda: cosa ne pensi? mio marito rispose "ma tu guarda se deve piovere anche oggi"
Credo di avergliene voluto almeno per un mese e forse se ci penso bene...non mi è ancora passata!

Qui da due giorni è scoppiata l'estate, ma questo risotto dev'essere delizioso, lo archivio per l'autunno!

Milen@ ha detto...

Bellissima l'idea del risotto "condiviso" .....
A me il risotto piace anche in primavera :D

elenuccia ha detto...

Mi hai fatto schiantare dal ridere Sere. Comunque io mangerei risotto anche a colazione, lo preferisco di gran lunga alla pasta. Trovo che il risotto sia un primo "voluttuoso".

Olga ha detto...

Se posso consolarti, io mangerei il risotto anche il 15 agosto al mare....il tuo è squisito!!! un bacione

Tina/Dulcis in fundo ha detto...

ma come fare con gli uomini?calano sempre la testa senza capire mai un tubo....ottimo il tuo riso,una vera coccola:)
ho cambiato blog e il nome,mi farebbe piacere avere un tuo parere:
http://lericettedidulcisinfundo.blogspot.it/

Lefrancbuveur ha detto...

Ottimo questo risottino che proverò a fare. D'accordissimo con Olga e per niente d'accordo con Tina...