28 mag 2012

Pollo e Maiale al Cartoccio marinati al Miele di Castagno e Vincotto PrimitivO



Pollo al Cartoccio marinato al Miele di Castagno e Vincotto PrimitivO

Sinceramente non ho una grande confidenza con le cotture al cartoccio: mi piace poter controllare le condizioni di quello che cucino in ogni momento (fa eccezione la pentola a pressione, ma con lei ho ormai stabilito un rapporto di tale complicità che so che non mi farà scherzi).
Per citare Hitchcock "Io detesto la suspense, è per questo che non permetterei mai a nessuno di fare un soufflé a casa mia. Il mio forno non ha lo sportello trasparente. Si dovrebbe aspettare per quaranta minuti prima di sapere se il soufflé è riuscito, ed è più di quanto io possa sopportare!"
Le cose stanno un po' diversamente da quando si sono diffusi i cartocci trasparenti, tipo questo, dei quali inizialmente diffidavo un po' (ne avevo provato uno di sottomarca e si era un filino fuso con la teglia, ovviamente abbiamo spazzolato tutto ugualmente, ma l'idea di ingerire plastica fusa non è tranquillizzante), ma con quelli di buona qualità non ho più avuto problemi. 
Tutto è cominciato con una cena al Baccabianca, uno stiloso ristorante total white sulle colline del Chianti, che fa il paio con il Baccarossa, in pieno centro di Firenze, decisamente più rustico. Cucina ottima, come previsto dal menu del coupon acquistato tramite Groupon, piacevolmente nutriente, in campagna la sera fa ancora freschino e si mangiano volentieri pietanze più corpose.
Come da copione, Topy ed io abbiamo scelto portate diverse e poi ce le siamo scambiati, come fanno i  critici gastronomici di "Chef per un giorno".
Il mio secondo era una toma grigliata, Topy ovviamente aveva puntato sul carnivoro, pollo al cartoccio alla contadina, con verdure. 
La faccenda l'ha entusiasmato al punto che ieri mi ha chiesto di replicare. 
Ora, io non vorrei che tu pensassi che Topy79 è una cattiva persona; Topy79 è semplicemente una persona molto eclettica, che 364 giorni l'anno si rifiuta di mangiare ortaggi e poi, in una data del tutto casuale, scelta senza alcuna logica apparente, decide che vuole la verdura. 
Non è che non lo volessi accontentare, ma il problema è che l'unica verdura presente in casa erano delle cipolle, delle vitalbe lessate e congelate e dei peperoni sott'olio. Il tutto in omaggio al fatto che, dato che lui abitualmente le rifiuta, mi limito a comprare poche cose fresche o molte a lunghissima conservazione, che preparo soltanto per me, nella maniera più semplice possibile.
Che gli venisse in mente che voleva il pollo al cartoccio con le verdure *di domenica* mi è sembrata una dimostrazione di egoismo assolutamente mostruosa. 
Ma siccome, invece, il mio altruismo non conosce limiti, come la mia inventiva, gli ho proposto una variante, da abbozzare con quello che c'era in casa, prevalentemente aromi e condimenti, tra cui uno speciale Vincotto pugliese, una sorta di sciroppo, realizzato cuocendo a lungo mosto, dolcetto del Salento e aceto, che ha placato e chiuso nel dimenticatoio la sua occasionale nevrosi ortofrutticola. 

Ingredienti:
Procedimento:
"Smonta" gli spiedini (la confezione li propone già steccati, cosa molto pratica se non si dispone di un fidanzato noioso, che li vuole al cartoccio e non si accontenta di tirarli fuori e cuocerli così come sono, come sarebbe logico fare con le cose nate per renderti la vita più semplice), monda lo spezzatino di maiale da eventuali callosità (ma lascia un po' di grasso, per dare sapore) e metti a marinare i cubotti di carne coperti per almeno 12 ore con il miele, il vincotto, l'olio e le spezie contenute nel cartoccio (o altre, di tua preferenza), mescolando di tanto in tanto.
Trasferisci tutto nel cartoccio e cuoci a 180° per circa 40 minuti, avendo cura di rispettare gli accorgimenti indicati sulla confezione del cartoccio. 

Da accompagnare rigorosamente con un fruttato, decadente e femminile, come l'Amarone delle Cantine Sartori, che è in assoluto il vino che preferisco.


Pollo al Cartoccio marinato al Miele di Castagno e Vincotto PrimitivO

18 commenti:

Simo ha detto...

una marinatura da tenere sicuramente in considerazione.
Adesso poi che arriva il momento delle grigliate... ;)
Buon lunedì tesoro!

Le Temps des Cerises ha detto...

Io ancora non mi sono lanciata nell'uso dei cartocci di plastica, ma visto che potrei preparare piatti come questi per la gioia del mio fidanzato (anche lui piuttosto noiosetto!!!), direi che mi lancio volentieri!
Camy

dolci a ...gogo!!! ha detto...

Wow adoro questa marinatura e mi piace la cotttura al cartoccio perche sprigiona sempre un profumo meraviglioso come questo tuo bellissimo piatto!!un bacione,Imma

lucy ha detto...

marinatura perfetta e soprattutto adoro anche io il cartoccio soprattutto estivo anche poi con le verdure.ottia idea

lucy ha detto...

marinatura perfetta e soprattutto adoro anche io il cartoccio soprattutto estivo anche poi con le verdure.ottia idea

raffy ha detto...

mamma mia tesoro...vorrei tanto essere lì a pranzo da te!!

elenuccia ha detto...

Sere i tuoi post mi fanno sempre ridere un sacco...riesci a descrivere la comune vita familiare con un'arguzia e una verv che non e' da tutti :)

Tina/Dulcis in fundo ha detto...

mi piace molto la marinatura,ottimo piatto:)

Giada V. ha detto...

la marinatura dev'essere deliziosa!! la terrò a mente, mi ispira molto :)

Amaradolcezza ha detto...

la knorr mi ha inviato una confezione di cartoccio mediterraneo.. devo dire che l'ho trovato molto buono... infatti sto preparando una recensione perché lo trovo un prodotto valido :)
un abbraccio

Giovanna ha detto...

ricetta interessantissima con abbinamenti meravigliosi

sere ha detto...

ecco, io invece quella complicità l'ho persa dal giorno in cui, da piccola, la mia vicina schizzò fuori casa urlando perchè le era scoppiata la lagostina. Io da allora sono rimasta traumatizzata e appena ne sento il fischio, cambio stanza : (

Milen@ ha detto...

Il vinocotto è un prodotto tipico anche delle mie parti ed è utilizzato nei dolci, ma io lo trovo interressante abbinato al salato :D

la signorina pici e castagne ha detto...

sere!!! che buono questo cartoccio!
e poi il miele di castagno.. a me piace moltissimo ma ammetto che ha un sapore un po' particolare che non sempre è facile da abbinare!
proverò, sappi che proverò! :O)
un bacione cara!

pennaeforchetta ha detto...

Mi hai fatto troppo ridere con il tuo fidanzato dalle voglie "domenicali".
Comunque complimenti direiche sei riuscita a superare la prova e ad esaudire alla grande la richiesta. Complimenti!

Cey ha detto...

Il pollo che spunta dal saccoccio sembra avere un bellissimo aspetto =)

Daniela ha detto...

di questa ricetta mi piace tutto ad iniziare dalla particolare marinatura. Annoto tutto. Buona giornata Daniela.

eli ha detto...

Beh, diciamo che l'hai condito via... Topy, non la carne...oddio anche quella, l'hai condita benissimo...mi sto incartando! :DDDDDD
Piatto buonissimo!