17 set 2012

Torta di More alla Liquirizia in crosta di Mandorle e Cardamomo


Torta di More alla Liquirizia in crosta di Mandorle e Cardamomo

Preparare questa torta è stato un vero capriccio: il clima torrido e la siccità di quest'estate hanno letteralmente annichilito la produzione di frutti di bosco e non solo si trovano unicamente a prezzi proibitivi, ma non sono riuscita a dedicare nemmeno una mezza giornata alle mie abituali attività di raccolta; ho trascorso qualche giorno sull'Appenino, verso metà Agosto, e i cespugli erano desolatamente spogli.
Per la prima volta da almeno dieci anni nella mia dispensa non campeggiano graziosi barattoli di confettura di lamponi, mirtilli allo sciroppo e nel freezer non c'è nemmeno una bustina di more. Quando sono rientrata dall'Egitto, persino i fichi di mia suocera erano così maturi da giacere sfasciati sotto le piante Non ho potuto approfittare nemmeno di quelli.
Tutto quello che mi era rimasto era questo vasetto di more sciroppate e, se mi sono decisa a sacrificarlo, è stato perché, sabato sera, una magnifica e pantagruelica cena al ristorante C'era Una Volta, di Lucardo, una bellissima zona del Chianti dove per qualche mese Topy ed io avevamo vagheggiato di ritirarci, mi ha condotta con dolcezza nelle gioie della cucina "di stagione"; sicuramente una marcia in più di questo locale, che, rispetto a quanto previsto dal coupon, acquistato tramite Groupon, inserisce periodicamente delle opzioni alternative, più in linea con quanto la natura offre in quel preciso periodo.
Ed eccomi così a concludere la mia cena con una rassicurante torta ai frutti di bosco, quello che più mi è mancato in questa strana estate in bilico tra pecore e cammelli.
Quello che ti propongo, invece, non è proprio un dessert tradizionale, perché parte da una ricetta tipicamente altoatesina, scioglievole come un brownie, ricoperta da una croccante crosta di mandorle, che ingabbia i frutti rossi (io avevo le more, ma in Tirolo si prepara anche con il ribes o l'uva spina), alla quale io ho però aggiunto una buona dose di spezie profumate, per renderla più intrigante.

Ingredienti per la crosta:

Ingredienti per la torta:
Procedimento:
Frulla gli ingredienti per la crosta a piccoli colpi di mixer, per ottenere delle briciole, e mettile nel freezer.
Preriscalda il forno a 180°.
Nel frattempo, lavora a crema il burro, lo zucchero, le uova, le spezie e la liquirizia. Incorpora la farina e le mandorle e versa il composto in una tortiera a cerchio apribile di 20 cm di diametro.
Livella la superficie e disponi sopra le more, scolate dello sciroppo. Cospargile con le briciole appena estratte dal freezer e inforna per circa 30'.

24 commenti:

Dory_Mary ha detto...

Questa ricetta mi incuriosisce...bravissima una vera bontà!

Simo ha detto...

ha un aspetto strepitoso questa torta Sere.
Da provare assolutamente...intriga anche me l'idea delle spezie, che le danno quel qualcosa in più.
Buon lunedì!

Acquolina ha detto...

chissà che profumo e che sapore intrigante con le spezie! curiosa di assaggiare! :-)

Amaradolcezza ha detto...

quest'anno sono stata pigra anche io!!! c'erano le meline da raccogliere ma niente! i fichi.. niente! i frutti di bosco qui a roma diciamo che ecco non sono facili da trovare e al super hanno dei prezzi assurdi!! pensa che li trovo meno cari al natura sì! che è tutto dire!

la torta mi piace tantissimo!!
un bacio e buon lunedì
Giulia

Federica ha detto...

Mi sto inebriando solo a leggere gli ingredienti! Tra zucchero nuscovado, spezie e liquirizia è un trionfo di profumi irresistibile :) Un bacione, buona settimana

Tina/Dulcis in fundo ha detto...

Scenografica e buonissima!baci,buon lunedi ^_^

Gio ha detto...

Sembra buona da morire, Serena! E neanche difficile da fare (trovando le more)! Mi sa di coccola, ne voglio un pezzo ADESSO! =(
Per quanto riguarda il curd, eh già, i tuorli si mettono dopo per non stracciali! Did I make your day? =)
Un bacio!

Kittys Kitchen ha detto...

"scioglievole come un brownie, ricoperta da una croccante crosta di mandorle, che ingabbia i frutti rossi" ok! Questa frase mi ha stesa! LA VOGLIOOOO! :)

lucy ha detto...

questa torta e
srepitosa e poi e'un periodo che adoro la liquirizizia e chi trovoben accompagnata!

eli ha detto...

Curioso l'accostamento della liquirizia.
Dalla foto direi che è una torta meravigliosamente british!
Mi inviti per un tè?

Meggy ha detto...

Bentrovata amica mia <3 Anche qui di frutti di bosco nemmeno l'ombra :( Come molti altri non mi resta che liustrarmi gli occhi con queesto dolce meraviglioso, mi sembra di sentirne il gusto e il profumo, gnaaaam!Un bacione e buona settimana

Saretta ha detto...

IL tuo freezer senza frutti di bosco(che per me era mitico come Atlantide)mi rende molto triste.Forse meglio mi concentri sulla torta va'..

Alice C. ha detto...

Veramente interessante! Andrà bene anche la liquirizia salata?
Assolutamente è da provare!
Buon inizio settimana!

Alice
operazionefrittomisto.blogspot.it

Tortino al Cioccolato ha detto...

ke originale questa torta!!!

Claudette ha detto...

Non amo particolarmente la liquerizia, per il resto una torta perfetta per tirarsi su di morale!
Claudette

Le Temps des Cerises ha detto...

Eccomi di nuovo qua, dopo essere stata senza connessione per 15 giorni :-(...per fortuna sono tornata in tempo per questa meraviglia!
A prestissimo
Camy

sississima ha detto...

WAW: favolosa, tutti ingredienti che adoro, per non parlare poi delle more (ho una pianta di more senza spine in giardino!!) Un abbraccio SILVIA

Alessandra ha detto...

Una torta spettacolare! Soprattutto mi incuriosisce l'abbinamento mora-liquirizia, ingredienti che adoro entrambi!! A patto di reperire qualche frutto di bosco..magari al supermercato, a prezzi assurdi...proverò a farla!! :D

Gio ha detto...

Allora, per la pasta di pistacchi mi si è risposto che quella PURA, cioè quella che vendono qui in Sicilia si fa con soli pistacchi frullati (in effetti leggendo gli ingredienti c'è scritto solo "pistacchi"), quindi dovresti frullare solo pistacchi, a più riprese, finché non diventano una pasta (ci vuole un frullatore potente e far attenzione che non scaldi troppo). Quindi sì pistacchi interi. Per aiutare però si puo' usare un olio di pistacchi. Edda l'ha provata con gli anacardi, guarda qui: http://www.undejeunerdesoleil.com/2012/01/beurre-de-noix-de-cajou-maison-peanut.html
Spero che Topy sarà contento =)

Valentina ha detto...

dovevi assolutamente contattarmi... attorno alla mia casetta nel bosco i rovi sono pieni di more, magari un po' meno succose degli altri anni, ma ci sono eccome!!! ...questa torta è deliziosa come la teiera della foto :-)

Gio ha detto...

come dirti che non mi sei mancata quando mi presenti una torta così buona? :D
un abbraccio e buona settimana

Michela ha detto...

cavolaccio che delizia!!! abbinamento davvero curioso che mi incuriosisce moltissimo, complimenti!!! te ne rubo subito una fetta!

Anonimo ha detto...

50, if they wish to buy regular supplies of farmacia on line.
The actual license as well as vehicles. Farmacia On Line is available in the US and suggested the
10th anniversary of one.

Also visit my homepage :: on bing

Anonimo ha detto...

I recently spoke with photographer David Plowden from his home in Denmark, the U.

I probably have in the past might have been an influx of cases dealing with farmacia on line and then subjected them to brightlightsfor
6 hours, which is out next week. Ten years after the United States Census population information for 1999.


My web-site; antidoxa.net