26 nov 2012

Nachos Maison



Nachos Maison

Quando ero bambina la mia mamma pendeva dalle labbra di un amico di famiglia, un medico omeopata (ai tempi in cui l'omeopatia era vista come una streganza), macrobiotico e vegetariano, che attualmente vive in una comunità are krishna o come si scrive.
Questa sua infatuazione (nel senso filosofico del termine) ha dato alla mia alimentazione un imprinting ascetico che, in età adulta, ha scatenato in me una reazione furibonda, l'utilizzo compulsivo di farmaci di sintesi e diverse dipendenze da sostanze nocive, come fumo, tabacco, alcool e caffè. 
E dalle Rodeo. Del discount ovviamente.
Sono capace di farci colazione. Non sto scherzando: se non riesco a svegliarmi in tempo arrivo in ufficio, timbro il cartellino e prelevo una confezione di nachos piccanti alla macchinetta delle merendine.
Non credo che provare a farli in casa si possa configurare come un tentativo di concedermi un vizio in formato salutare, semplicemente mi ero piccata.
Chiariamo subito una cosa: la ricetta che si trova su internet è sbagliata.
Insiste sull'uso della polenta istantanea e su questo non mi pronuncio, mi va benissimo. Il problema è che suggerisce di impastarla con l'acqua calda. Puoi continuare a impastare per 10 minuti, ti assicuro che acqua e farina rimangono ostinatamente separate. Devi cuocerle, come se facessi la polenta e poi tirarla sottile, più che se tu facessi la polenta fritta, dev'essere proprio un'ostia.
Allora escono proprio buone, ma ci vuole un po' di pazienza.
Nachos Maison

Ingredienti per i nachos:
Procedimento:
In una casseruola, mescola la polenta con una presa di sale e le spezie, versa l'acqua calda e cuoci fino ad ottenere una massa compatta.
Rovesciala su un foglio di carta forno, stendila un po' e lascia raffreddare completamente. Copri con un altro foglio di carta forno e spianala a velo con un mattarello.
Rimuovi il foglio di carta forno superiore; se vuoi dare ai tuoi nachos la classica forma triangolare, ricava dei cerchi con un coppapasta e tagliali in 4 o 8 spicchi, a seconda delle dimensioni, altrimenti puoi anche tagliarli in forma irregolare.
Friggili olio bollente finché non saranno croccanti e dorati e, eventualmente, salali in superficie

Ingredienti per la salsa ranchera:
Procedimento:
Scalda tutti gli ingredienti fino a scioglimento delle sottilette e trasferiscile in un fornelletto da tavola come quello della foto, per mantenerli in caldo.

Jalisco alla Messicana

Puoi completare la tua cena "latina" con un corroborante jalisco alla messicana Arnaboldi, da far addensare bene sul fuoco e gustare caldissimo, sormontato da una manciata dei nachos eventualmente avanzati e un'altra fettina di formaggio, che, a contatto con il brodo bollente si scioglierà, dando alla tua zuppa una consistenza ancora più cremosa.

22 commenti:

Ileana Pavone ha detto...

Riesci sempre a strapparmi un sorriso anche a quest'ora, tu :)
Prima o poi devo farli!

Federica ha detto...

Ma com’è che non si trova mai la via di mezzo senza dover per forza passare dagli estremi? In dipendenza da alcool non ti ci vedo ma in quella da caffè ti faccio compagnia! Solo che ci aggiungo anche quella da cioccolato! E per sfortuna non mi vengono nemmeno i brufoli, che potrebbe essere una scusa per controllarsi! Mi piacciono i tuoi esperimenti piccantosi e sgranocchiosi. Un bacione, buona settimana

Mary ha detto...

Hanno un'aspetto favoloso!

lucy ha detto...

che buone!ottima idea che mi hai dato!

Dolci a gogo ha detto...

Io li adoro tesoro ma non mi osno mai lanciata ma come rimanere indifferenti??Sono una delizia e poi la salsa mi ispira moltissimo!!Baci,Imma

Lefrancbuveur ha detto...

Mi piacciono da morire questi cibi sfiziosi e finalmente una bella ricetta per farli in casa: da provare urgentemente presto ;))

SQUISITO ha detto...

vedi che bella ideuzza!!!
mi stra-piace cara!
bacio

Kittys Kitchen ha detto...

Bonjour sere!
La tua confessione mi rinfranca, anche io sono una fumatrice... Anche se sto cercando di smettere.
Anche io dipendente da alcool, il corso da sommelier èè tutta una copertura! :))

A parte gli scherzi sui tuoi nachos non si può scherzare! Geniale la trovata di farli in casa, non avevo mai letto ricette sul tema a quanto pare tu sei una vera esperta.Voglio proprio provarli.
Un bacione

Alice C. ha detto...

Segnata immediatamente! Mi ispira davvero un sacco...
Grazie mille per la fantastica idea!

Alice
http://operazionefrittomisto.blogspot.it/

Micaela ha detto...

mi fai morire dal ridere!!! che buoni i nachos, non sapevo si facessero così... o meglio ignoravo completamente come si potessero preparare... buono a sapersi!!!

Passiflora ha detto...

di fare i nachos in casa non mi era proprio mai venuto in mente, nonostante sia la prima a rubare i crostoni della polenta che si formano attorno ai pentoloni. :-)
Interessante dipendenza, chissà cosa ne penserebbe l'amico arancione di tua mamma!

Ketty Valenti ha detto...

Che belle preparazioni mi fai conoscere,mi piace la tua ricettina davvero tanto,un caro saluto Zagara & Cedro

ELel ha detto...

Ah bè giuro che i nachos casalinghi proprio mi mancavano!

Mau ha detto...

Wow! Sai che una volta ho provato a farli? Ma mi è venuto lo sconforto e ho buttato tutto :-(
Appena riesco riprovo con la tua versione, odiando però frittura & co. dici che posso provare a farli al forno???

Prossimo arrosto provo con la cannella ;)

Lauradv ha detto...

Oddio, io adoro i nachos e tu mi regali la ricetta per rifarli??? Che spettacolo!!!! Grazie!!!

Le Temps des Cerises ha detto...

Noooo, le Rodeo sono da sempre le mie preferite. Non le compro mai da tenere in casa, perchè poi mi ciberei solo di quelle, ma quando vado a fare l'aperitivo requisisco la ciotolina e le relative salsette e non ce n'è per nessuno :-)...e ora che mi hai svelato la ricetta devo ASSOLUTAMENTE provarle!
Camy

Saretta ha detto...

Io invece da piccola ho dovuto prendere un sacco di antibiotici e da grande h avuto la reazione contraria!Sebbene rimanga golosissima e davanti al cioccolao non capisco più nulla...
Beh io amo i nachos, specie con quella salsina piccante anestetizzante!Le avessi davanti ne farei man bassa..La tua è un'istigazione bella e buona, sappilo ;)

Valentina ha detto...

anche a me piacciono moltissimo ed anche io ho fatto più volte la versione "home made" ma non le ho trovate molto somiglianti seppur buone....forse perché io le ho fatte con l' acqua calda! Proverò alla tua maniera! Bacio

sississima ha detto...

mai preparati i nachos, scopiazzero questa tua ricetta molto volentieri per provarli, un abbraccio SILVIA

elenuccia ha detto...

Sono un'esperta della polenta fritta! cioè in verità sono un'esperta a mangiarla. Visto che non amo friggere la faccio preparare a mia mamma e poi ne mangio fino a scoppiare.
Se comincio anche con i nachos sono spacciata...anzi mia mamma sarà spacciata :-DDD

Vaty ♪ ha detto...

;-) ;-) sei fortissima!
Polenta fritta??? Yummy !!

celeste ha detto...

Che passione... sei un genio. Adoro le persone che arrivano dove vogliono arrivare, che scoprono il perchè di una cosa, fosse anche una patatina, che cavoli!
Eccomi tornata, non ti dico cosa è stato il Nepal per me, ti lascio solo una parole: pace.
Un abbraccio