08 gen 2013

Le Cantine dei Dogi: Vino (e molto altro) 24/7

Qualche giorno fa, tra gli adorabili commenti che trovo sempre in calce ai miei post, ce n'è stato uno che mi ha fatto particolarmente piacere e che lodava l'assortimento della mia "cantina".
Si tratta di un interesse che ho affinato solo da poco, certamente ho sempre apprezzato un buon bicchiere di vino, ma è soltanto dopo il corso di avvicinamento di cui ti parlavo tempo fa che ho cominciato ad accostarmi più consapevolmente ad un universo così complesso e strutturato, a fare ricerche sugli uvaggi e sugli abbinamenti col cibo e a selezionare con più cura i miei acquisti.
Purtroppo, non sempre è semplice trovare vini di alto livello e non sempre le enoteche ben fornite sono a portata di mano: almeno a Firenze sono tutte piuttosto scomode da raggiungere, preferibilmente in ZTL, e comprenderai che non è comodissimo acquistare una cassa di vini e trasportarla per le viuzze del centro storico.
Come sempre, la rete ci viene in soccorso e, tra le varie enoteche on line, si può contare sempre sulla vasta scelta proposta da Le Cantine dei Dogi, un punto vendita a conduzione familiare, con sede a Mirano, che, tre anni fa, ha aperto una finestra virtuale sul suo stupefacente assortimento, costituito da circa 650 etichette nazionali ed internazionali, alcune delle quali in esclusiva, che consegna in tempi rapidi e a prezzi più che onesti.
Sono presenti in catalogo anche bottiglie d'annata particolarmente pregiate e sono previste condizioni preferenziali per gli operatori di settore. 
Per un consiglio sugli accostamenti si può contattare, tramite l'apposito link, Vanni Berna, sommelier e indiscutibile autorità nell'ambiente, nonché titolare dell'azienda, che saprà guidarti nella non sempre facile scelta del compagno ideale per i tuoi piatti. 
Il sito prevede anche un'interessante selezione di distillati, alcune birre artigianali in confezioni pregevoli, oli provenienti da varie regioni italiane, aceti balsamici e golosità gastronomiche di vario genere.
Visto che le feste sono passate e la tua cantina si sarà sicuramente impoverita (a meno di non aver ricevuto regali a tema... peccato che normalmente queste strenne non vengono mai da chi ha le competenze per sceglierle con cura... pensierino cattivo del martedì), vogliamo fa rientrare tra i buoni propositi del 2013 quello di riorganizzarla con cura?

3 commenti:

Luca and Sabrina ha detto...

Effettivamente la nostra cantina si è impoverita, sono rimaste poche bottiglie di rosso e di bianco davvero pochissimo. Amiamo il vino, ma non ci accontentiamo di una bottiglia a caso, tanto per accompagnare un piatto, a prescindere. Le bottiglie che teniamo in cantinetta sono sempre frutto di ricerche per quanto riguarda quello che per noi è nuovo e poi ovviamente conserviamo caramente le nostre bottiglie preferite. Andiamo a fare una visita aalla Cantina dei Dogi.
Bacioni da Sabrina&Luca

Claudette ha detto...

La nostra cantina si è mantenuta in sostanziale pareggio: abbiamo aperto e gustato in compagnia, ma abbiamo anche ricevuto qualche bottiglia he promette bene...Tu, comunque, mi sembra che ti tratti bene!
Claudette

Elena ha detto...

Questo mini post di martedì lo leggo ora ma mi piace tantissimo!! Innanzitutto lo faccio leggere ad Alberto perchè questa chicca della cantina che suggerisce anche gli accostamenti ai cibi è molto bella e credo che questi professionisti abbiano bisogno di maggiore visibilità in quanto collide con la richiesta in crescita di gente che vuole apprezzare il buon vino sempre più. Poi complimenti a te che ti sei cimentata in tutto ciò. Appena raccolgo un pò di pubblicazioni in regione sul vino te le spedisco. Baci, Elena