18/dic/2013

Christmas Time: Seafood Menu - Anello di Polenta Profumata con Seppie Ripiene in salsa al Vino Rosso

Anello di Polenta Profumata con Seppie Ripiene in salsa al Vino Rosso

Guidare a passo d’uomo sul viadotto, incastrata nel mezzo di una fila esasperatamente lenta di macchine che si fermano e ripartono a scatti nevrotici, a destra il guard rail che mi separa dal precipizio, a sinistra, davanti e dietro altre auto, all’orizzonte le colline scure di pioggia, avvolte nella nebbia.
Una specie di metafora un po’ teatralizzata di come mi appare la giornata che mi aspetta. Vorrei uno spiraglio che mi permettesse, non dico di svicolare, ma di allargarmi un po’.
La sera, lo stesso tragitto invertito, in un panorama immerso nel buio e tagliato solo dai fasci di luce dei fari delle altre macchine (ancora macchine) mi appare tutto in discesa, un declivio dolce o ripido, a seconda del traffico e dell’umore, che mi riporta tra le mura rassicuranti del mio appartamento, le sue belle cose di pessimo gusto, il disordine vivo di una famiglia che palpita, le ceramiche colorate ammassate nella piattaia, pronte per accogliere la polenta morbida, la salsa fumante, le seppie, come piccole conchiglie rigonfie di ripieno sapido, punteggiato di bacche.
E nel calice un “rosso da pesce” il primo per me, abituata all’obsoleta e insensata distinzione (“il rosso con la carne, il bianco con il pesce”, se non addirittura “il rosso per gli uomini, il bianco per le donne”), l’Ottopioppi 2008 della Fattoria di Varramista, equilibrato blend di risoluto sangiovese stemperato dall’affidabilità fruttata del grenache. Entrambi gli uvaggi vengono “pepati” da un passaggio nel legno, che li rende intensi e speziati d’amaro, ma il risultato è fresco, giovanile, anche nel colore, e beverino. Stappandolo con qualche ora di anticipo, si apre, dando luogo a profumi più seduttivi e a un gusto più morbido.
Io l’ho assaggiato sia appena stappato, sia più tardi e, per gusto personale, lo preferisco quando si ingentilisce un po’, ma se ami i tannini vigorosi del Sangiovese è perfetto anche dopo pochi minuti.


Anello di Polenta Profumata con Seppie Ripiene in salsa al Vino Rosso

Ingredienti:

Procedimento:
Innanzitutto metti i capperi in ammollo, per dissalarli.
Nel frattempo, prepara la polenta come da istruzioni sulla confezione, aggiungendo all’acqua di cottura una presa abbondante di aromi. Al termine, manteca con le acciughe e la loro salsa, mescolando finché non saranno disfatte.
Trasferisci la polenta ancora calda in uno stampo a ciambella ben oliato e lascia raffreddare, prima di sformarla su un piatto che possa andare in forno.
Per il ripieno delle seppie, stacca i tentacoli, battili grossolanamente al coltello e passali in padella a fuoco vivo con un filo d’olio extravergine, per un paio di minuti, per insaporirli. Denocciola le olive e tritale con i capperi sciacquati e scolati, il pecorino, le bacche di goji, i tentacoli e ancora un pizzico di insaporitore. Riempi le seppie con circa 2/3 del composto e disponile, con il ripieno rivolto verso l’alto, in una pirofila. Irrorale con un filo d’olio e infornale a 180° per circa 20’.
Intanto prepara il sugo: dadola i pelati e trasferiscili in una casseruola insieme al liquido di conservazione, al vino e al ripieno delle seppie tenuto da parte. Aggiusta di sale e unisci lo zucchero. Fai addensare a fiamma bassa e cospargi con l’origano. Tieni da parte.
Durante gli ultimi 10’ di cottura delle seppie, ripassa in forno anche la polenta, per riscaldarla.

Servi l’anello di polenta coperto di sugo, con le seppie al centro.

Anello di Polenta Profumata con Seppie Ripiene in salsa al Vino Rosso

3 commenti:

Elena Siano ha detto...

Avevo letto questa ricetta in mattinata e pensavo...che effetto una polenta sapida di acciughe con al centro i polopetti rigonfi di ripieno...come dici tu...troppo per l'ennesimo piatto da preparare nelle feste per me ma meraviglioso per scioccare una serata il mio compagno al rientro per l'ora di cena;))...sai che il rosso io lo apprezzo di piu' sempre dopo averlo aperto tempo prima?...

Ely Mazzini ha detto...

Ciao Serena, trovo questo piatto molto coreografico, saporito, deciso e molto ma molto gustoso!!! Splendida ricetta come al solito... brava!!!
Bacioni, a presto...

Ketty Valenti ha detto...

Caspiterina così non ho dubbi che la polenta mi piacerebbe hai usato degli ingredienti molto gustosi accoppiando il "mare"a qualcosa di più rustico insaporendolo alla grande!
Z&C