7 gen 2015

Gnocchi Verdi con Crema di Porri agli Agrumi, Capperi e Pistacchi



E così anche queste feste sono finite.
Da bambina, il pensiero mi amareggiava molto. Fin dalla sera di Natale mi coglieva una gran malinconia al pensiero che il giorno più atteso dell’anno volgesse al termine (mi sembrava una bella fregatura che durasse così poco), ma fino all’Epifania rimaneva almeno la speranza di qualche dolcetto extra e della calza, a distrarmi.
Quando anche il piedone della buffa calza di lana lavorata a mano dalla mia mamma, si afflosciava, segno che, ormai, non c’era rimasto più niente da scartare, realizzavo che si tornava alla normalità, alla scuola, ai compiti, tutte cose che sostanzialmente mi piacevano, ma che avrei affrontato più volentieri senza i compagni di classe tra i piedi.
Non mi piaceva stare in mezzo ai ragazzini, ero una bambina altezzosa e tale sono rimasta. 


Proprio per questo, forse, adesso il rientro nei ranghi non mi dispiace più di tanto, sono lieta di aver esaurito la corvée di cene degli auguri con gli amici, pranzi di mille portate con i parenti e giorni festivi infrasettimanali, che mi si scombinano i ritmi, perdo la concentrazione e poi non capisco più niente.


Questi gnocchi sono freschissimi, grazie al condimento agrumato, saporiti e poco calorici e si accompagnano meravigliosamente a un Grillo, per me il Cantine Settesoli. uno dei vitigni più celebri dell’ampelografia siciliana, noto per essere la base ideale per la produzione dei migliori Marsala, ma molto interessante anche in purezza: dalla vinificazione in secco si ottiene un prodotto dal caratteristico intenso profumo floreale, con note di frutta tropicale via via che si apre. Al palato è morbido, rotondo, non troppo acido e, sulle pietanze particolarmente sapide, piccanti o caratterizzate dalla presenza di qualche goccia di limone, è perfetto per bilanciarne le sensazioni pungenti.



Ingredienti:


Procedimento:
Metti i capperi in ammollo per eliminare il sale in eccesso, cambiando l’acqua diverse volte.
Tosta i pistacchi nel forno, per 10 minuti, prestando attenzione a non farli brunire troppo, e pestali grossolanamente nel mortaio.
Monda i porri e affettali a rondelle sottili.
Con una rigalimoni ricava dei filetti sottili dalla scorza dei mandarini, evitando di prelevare la parte bianca, poi spremi il succo.
In una padella capiente, scalda un filo d’olio con la pasta d’acciughe e rosola i porri per circa un quarto d’ora, finché non saranno quasi disfatti. Bagnali con il succo di limone e di mandarino e fai ritirare per un minuto.
Cuoci gli gnocchi secondo le istruzioni sulla confezione, scolali e saltali nella padella con i porri.
Impiattali e sormonta ogni porzione con i pistacchi tostati, i capperi e la scorza di mandarino

11 commenti:

Simo ha detto...

perfettamente d'accordo con te Sere...da qualche anno le feste non mi piacciono granchè, è sparita quella magia che le caratterizzava e che avevo riscoperto con mia figlia piccina; ora che è grande sinceramente tutto è cambiato.
Ottimo piattino, me lo segno...anche se dovrei mettermi a dieta ferrea, ho un pò esagerato coi dolci, sob.
bacioni

Dolci a gogo ha detto...

Tesoro ad essere sincera tornare alla routine non mi dispiace affatto anche perchè era ora...ho mangiato tanto e anche bevuto vino quanto mai prima quindi è ora di depurarsi e rimettersi in riga però ad un piatto di gnocchi cosi golosi non saprei dire di no!!Baci,Imma

michela ha detto...

Questi gnocchi sono moooolto invitanti .... ciao!!!

Ale ha detto...

buonissimi! davvero fantastici, che colori, che profumi e che sapori! buon annop cara Sere!

eli ha detto...

questa mattina parlando al telefono con un'amica ho detto: "Credo di essere l'unica contenta che le feste siano finite" Ma ora scopro di essere in buona compagnia!
Anche per me troppo cibo, troppa gente...troppo marito!

eli ha detto...

dimenticavo, buon anno! (ho ancora la mente ottenebrata dal panettone)

Manuela e Silvia ha detto...

Abbiamo realizzato anche noi tempo fa un pesto simile, ma ingentilito dal formaggio di capra.
ottima e leggera questa variante per condire questi carinissimi gnocchetti.

elenuccia ha detto...

Io invece me ne sarei stata in vacanza per altri due/tre mesi molto volentieri :-) stare con le bimbe mi ha fatto staccare completamente la testa dal lavoro e mi ha fatto benissimo. Distrutta fisicamente ma molto più rilassata. La fame invece non mi è passata :-)

Ely Mazzini ha detto...

Mi sono presa qualche giorno di pausa anch'io, ma ora si riprende... ed è un piacere ritrovarti:)
Davvero ottimi questi gnocchi, il condimento è particolarmente gustoso!!!
Un saluto...

lucy ha detto...

io mi ricordo le feste periodo in cui ho sempre lavorato di più, questo ovviamente dai 18 in su, per cui ora cerco di godermele e farle vivere al meglio ai miei figli; la normalità comunque non mi dispiace.Ottimo questo piatto che conquista chiunque in casa

Elena Siano ha detto...

Forse proprio perché finite sono state ancora più preziose ed ora si riparte ...con la voglia di riequilibrare anche la dieta ...e ricette così gustose ed invitanti fanno proprio venir voglia di ricominciare !!! Buona ripresa Sere ;-)