29 apr 2015

Ruote su Passatina Ubriaca di Fagioli Rossi con Crumble al Parmigiano, Rosmarino e Finocchio


Devo ammettere che l’idea di partenza era del tutto diversa: con i fagioli rossi che mi erano avanzati dalla preparazione del chili volevo fare un’insalata di riso con mais, pomodori, chorizo e altre amenità estive di ispirazione tex mex da portare a un pic nic. Poi è tornato un freddo ladro (da noi si dice becco) e ho accantonato un attimo i progetti campestri per rivolgermi a una zuppa che mi scaldasse in una domenica piovosa. Poi mi è venuta fame e ho pensato che aggiungere una pasta dal formato allegro e delle erbe profumate, che simulassero la primavera, avrebbe reso il mio pranzo più completo e saziante. 


Poi mi è venuto sonno e ho pensato che, per conciliare il mio riposino pomeridiano domenicale di rito, ci voleva proprio un bicchiere (giusto uno, a pranzo non bevo quasi mai, solo un goccio di spumante per Natale) di rosso toscano, di quelli schietti, che si lasciano bere senza pretese posh, uno Sterpato Rosso Varramista, da 80% Sangiovese, passato in rovere per una sferzata di pepe sui caratteristici frutti rossi, e un altro 20% di Cabernet Sauvignon e Merlot, barriccati, per renderlo piacione e un po’ ruffiano al palato e sottolineare la speziatura .  Il tannino rimane presente, come nella migliore tradizione del nostro territorio, a bilanciare la pastosità dei legumi e la tendenza dolce dei taralli, la buona morbidezza equilibra la sapidità del parmigiano, mentre i profumi esuberanti del Cabernet richiamano l’aromaticità del finocchio e del rosmarino. 


Ingredienti:


Procedimento:
Il giorno prima metti i fagioli in ammollo.
All’indomani, affetta finemente la cipolla e soffriggila in olio evo, con gli aghi di un ramo di rosmarino, unisci i fagioli scolati, la cotenna, una presa di sale e acqua a coprire.
Cuoci i fagioli finché non saranno teneri (circa mezz’ora in pentola a pressione, un’ora in pentola tradizionale), elimina la cotenna e frullali a crema con l’acqua di cottura. Aggiungi l’amaro e metti da parte.
Grattugia il parmigiano, trita il rosmarino, riduci i taralli in briciole grossolane e mescola il tutto.
Lessa la pasta secondo le istruzioni sul pacchetto. Nel frattempo porta la passatina di fagioli a ebollizione e versala in sei fondine. Scola le ruote, distribuiscile sulla crema e completa con una manciata di “crumble”.


10 commenti:

Manuela e Silvia ha detto...

Ottimo l'utilizzo del Sangiovese per dare carattere! Come improvvisazione ti è riuscita davvero bene e sembra ottima in queste giornate freddine di fine aprile.

Federica ha detto...

una deviazione dall'idea originale che però ti ha portata ad un ottimo punto di arrivo :)
col freddino che è tornato inaspettato, una bella minestra è ancora un comfort food molto gradito
un bacio, buona serata

Raffi ha detto...

che ricetta meravigliosa, profumata, saporita, rustica.... se posso dirlo...preferisco questo piatto all'insalata di riso!!! un abbraccio

lucy ha detto...

le ruote piacciono tanto al piccolo di casa.un piatto gustoso e completo!

Simo ha detto...

molto interessante questo primo piatto...da provare!
Sei sempre brava a trovare idee nuove...io invece son sempre tradizionalista al massimo, sob!

Kittys Kitchen ha detto...

Serena! Ciao finalmente riesco a passare per un saluto. Un bacio grande grande! Spero tutto bene.

CONTROTUTTI ha detto...

il profumo del sangiovese che da' carattere arriva fino a qui. i colori di questo piatto sono altrettanto belli. brava

Elena Siano ha detto...

Anche io faccio ancora fatica a lasciare le zuppe...con queste ruote altro che se non viene la voglia di mangiàrne e poi scg
hiacciare un riposino!!!

voyance gratuite par email ha detto...


Le mie sincere congratulazioni per il tuo sito! Mi ha aiutato molto e apprezzato, in particolare che tutte le vostre azioni sono interessanti. Lunga vita al tuo sito. Soprattutto, non mollare mai; il vostro blog è davvero al top!
Buona fortuna

Blogger ha detto...

ClixSense is an high paying get-paid-to site.