13 lug 2015

Insalata di Pasta Veg, con Maionese di Tofu all'Aceto Balsamico



Siamo d’accordo, questa non è proprio una ricetta, perché l’insalata di pasta non richiede ricette, di fatto ci si mette un po’ quello che capita.
E’ il mio modo per dire basta a tutte le polemiche che leggo su FB tra vegani e carnivori. Non sono vegana e nemmeno vegetariana (anche se limito molto la carne) e mi danno fastidio i tentativi di proselitismo fondati sul terrorismo psicologico di queste categorie, ma non sopporto nemmeno il razzismo alla rovescia degli onnivori che parlano con compatimento della “frustrante dieta cruelty free” o che, come recentemente una conduttrice televisiva ha dichiarato, vivono come un incubo le cene a cui invitano ospiti con restrizioni alimentari.
Quello che voglio dire è che non è sempre necessario preparare due menu o un menu e un piatto di lattuga disforica a parte. Ci sono un sacco di modi per dribblare i prodotti animali, senza stressarsi la vita e senza creare caste o zonizzazioni del tavolo.



Ingredienti per la maionese:

Procedimento:
Scotta il tofu in poca acqua bollente, leggermente salata, per 5 minuti, quindi frullalo con i capperi sciacquati leggermente, l’olio e l’aceto balsamico sufficiente ad ottenere un composto cremoso. Eventualmente aggiusta di sale.

Ingredienti per la pasta:

Procedimento:
Cuoci i fusilli come da istruzioni sulla confezione. Nel frattempo griglia il resto del tofu e i wurstel su ambo i lati, affettali,  dadola i carciofi e le olive. Scola la pasta al dente, raffreddala sotto un getto d’acqua corrente e mescolala con il resto degli ingredienti e la maionese.




Ovviamente su una pasta fredda da spiaggia non mi sento di consigliarti un vino in abbinamento: meglio una freschissima Acqua Tonica Tassoni, leggermente aromatizzata al cedro e con un gradevole retrogusto secco e dissetante, grazie anche al basso dosaggio di zucchero.

8 commenti:

elenuccia ha detto...

Odio tutti gli integralismi, da ambo le parti. Sono davvero un segno di ignoranza. Io sono molto democratica...mangio di tutto, nel vero senso della parola onnivoro :-)

Dolci a gogo ha detto...

Tesoro io penso che ognuno possa dicidere come vivere e come alimentarsi,...se posso capire i vegetariani faccio moooolta più fatica a capire i vegani, ma é una scelta libera e va rispettata e tu hai tirato fuori un piatto perfetto per tutti!!! Baci grandi,Imma

eli ha detto...

Per quel che mi riguarda uno può mangiare anche le suole di scarpa fritte, basta che non lo faccia pesare agli altri! ahahahahah!
Quel che infastidisce infatti non sono i regimi alimentari, le intolleranze, i capricci e i vezzi, ma il come vengono posti...o imposti agli altri.
Se devo essere sincera mi sta venendo un'insofferenza verso gli insofferenti, gli arroganti e i prepotenti.
E la smetto qui perché non voglio tediarti.
Viva le insalate vegane e quelle onnivore. E' così bello variare la dieta!

Elena Siano ha detto...

Sono pienamente daccordo per il rispetto di tutti e soprattutto per la teoria secondo la quale la libertà dell'uno termina dove comincia quella dell'altro. E soprattutto qui ci sarebbe de prendere spunti da entrambi le fazioni....
Questa insalata mi ispira e la foto è veramente bella. Ciò che ti prendo in prova è subito questa maionese di tofu...credo sia da saggiare e provare con diversi abbinamenti.Baci

Claudette ha detto...

Mi accodo volentieri all'insofferenza verso gli insofferenti di Eli qui sopra; in più sono insofferente verso quelli che stanno sempre dalla parte giusta perchè sono più bravi, anche in cucina....
Le insalate? ognuno ci metta quello che vuole e che può, come nella vita....
A presto e bentornata (sono di corsa più che mai e non sono riuscita a salutarti qualche post fa, lo faccio ora e spero che tu non me ne voglia)
Claudette

~ Inco ha detto...

Una pasta davvero appetitosa.
grazie della ricetta e buona giornata

voyance gratuitement ha detto...

Ottimo lavoro! Questo è il tipo di informazioni che devono essere condivise intorno al Internet. Vergogna su motori di ricerca per non posizionare questo post più in alto! Vieni su oltre e visitare il mio sito. Grazie =)

Annunziata D'Orsi ha detto...

Buonasera,
ho provato alcune delle tue ricette con il tofu e il seitan e ho constatato che questi due prodotti sono davvero ributtanti. In qualsiasi modo si preparino (ed anche al naturale) non hanno alcuna delle caratteristiche organolettiche proprie dei cibi destinati al consumo umano. E' vero che sia il tofu che il seitan non contengono colesterolo e sono ricchi di proteine e ingredienti non nocivi alla salute, ma dopo averli assaggiati ho pensato che sarebbe molto meglio ingoiare una pillola che contenga i principi nutritivi di cui abbiamo bisogno, anziché mangiare questi prodotti che hanno il sapore e la consistenza della plastica mischiata al polistirolo espanso. Non mi sarei mai aspettata che in un blog di cucina di un certo livello fossero presentate ricette contenenti prodotti che non possono assolutamente essere rubricati nella categoria "alimenti". Posso comprendere, anche se non giustificare, il fatto che tutto il blog sia pieno di pubblicità esplicita e implicita (quasi tutti gli ingredienti sono indicati con la marca consigliata e già questo non mi piace, ma si deve pur campare!), ma la persuasione occulta nel suggerire ricette contenenti i suddetti prodotti proprio non la tollero! Ma quanto ti pagano per fare questo?
Grazie per l'attenzione
Nunzia