03 lug 2015

Insalata di Seitan Grigliato con Pomodori Secchi Pistacchi Tostati e scaglie di Parmigiano



Mi riaffaccio in questo spazio, mai così a lungo trascurato, con una certa titubanza: cos’è successo nella blogsfera in questi quasi due mesi di assenza, in cui ho smantellato la mia vita passata e ho posto le fondamenta di una nuova me? Il mondo ha continuato girare ugualmente? Mi sarò persa cose importanti?
Ricette interessanti, sicuramente, tante; gli asparagi, le fragole, i fiori eduli, la primavera che sboccia nelle foto sempre più belle di cui ho visto traccia nella mia newsfeed di FB e i primi raggi d’estate. Io stessa ho lasciato scorrere questi due mesi di vita reale, per dedicarmi solo all’immediato, tra urgenze, emergenze e crolli emotivi.
Mi riaffaccio nel mare magnum dei food blog, sperando di trovarvi ancora un posto, da un piccolo loft soppalcato, con il caminetto, il lucernario e le finestre immense che danno sui giardini fioriti dei vicini e sui campi. Ancora non mi muovo con scioltezza nella mia nuova cucina, un tinello essenziale in stile Newport, e nella capricciosa, intensa luminosità che mi costringe a infinite regolazioni dei tempi di esposizione e degli ISO.
Quindi, perdonami se rientro in sordina, con una ricetta semplice e una foto minimalista, scattata al volo la prima sera in cui ho cucinato a casa nuova e ho brindato a un futuro incerto e tremolante, come i lampioni delle lucciole che ogni sera guardo danzare dall’altana.

Ingredienti:

Procedimento:
Tosta i pistacchi e pestali grossolanamente al mortaio
Taglia il seitan in fette di circa 1 cm e massaggiale con il sale aromatizzato e il pepe.
Riscalda a fiamma forte una griglia e passaci le fette di seitan da entrambi i lati, fino a brunirle. Lasciale raffreddare e riducile in cubotti non troppo grandi. Dadola i pomodori secchi e le olive e sminuzza i capperi e unisci al seitan. Aggiungi i pistacchi e condisci con l'olio di conservazione dei pomodori.
Completa con il parmigiano in scaglie.



Dicevamo che il futuro non può che aprirsi con un brindisi: per questa leggera insalata, punteggiata di rimandi siciliani, non potevo che scegliere un’ Inzolia di Menfi, Cantina Settesoli, uno dei vitigni più antichi dell’isola, tradizionalmente tagliato con il Cataratto , ma che, grazie alla buona alcolicità, ai profumi fioriti che spaziano dalla castità del mughetto alla sensualità del lillà, alla freschezza e alla sapidità spiccata, se vinificato con cura può regalare risultati sorprendenti.

6 commenti:

elenuccia ha detto...

Che bello deve essere, adoro i loft mansardati e se poi sono pieni di luce è davvero il massimo. Dovrai un po' riabituarti con le foto ma vuoi mettere che bello avere una casa inondata di luce....il mio sogno.

Dolci a gogo ha detto...

Tesorooooooo che bello ritrovarti qui oggi...ti pensavo in questi giorni non vedendoti e adesso capsico che eri decisamnete impegnata con la nuova casa e sai avessi anch'io una cucina luminosa come la tua e del verde davanti casa invece che questi palazzoni che ho davanti!!Ti abbraccio forte,Imma

Eleonora Gambon ha detto...

Bentornata! Sei mancata molto, tu e le tue ricettine sfiziose!
Vedrai che il nuovo ti stupirà! Ti abbraccio forte e buon inizio!

Ceci ha detto...

Contenta del tuo ritorno, ti ho sempre letta senza mai commentare. Buon inizio della tua nuova vita :)

Simo ha detto...

bentornata Sere! Che bello ritrovarti..........

Elena Siano ha detto...

Mi sono affacciata spesso in questo tempo di assenza ma sapevo che saresti tornata...mi sei mancata ma sapevo che avresti trovato un nuovo cantuccio delizioso dal quale avresti ricominciato a cucinare ed a scrivere.....ben tornata Sere.....