21 dic 2015

Riflessioni pre-festive e un grande “grazie”


Giorni fa, in un pomeriggio piuttosto bigio, mi è stato recapitato in ufficio un pacco di dimensioni esagerate, un’esplosione di panettoni e pandori di tutte le misure, biscotti, dolci, cioccolatini e molto altro, proveniente da IDB Group, presente sul mercato con i marchi Bedetti, Borsari, Cova, Muzzi e Scarpier, e specializzata in prodotti dolciari, soprattutto, ma non solo, stagionali, di altissima qualità. L’assortimento si distingue, oltre che per l’accuratezza delle lavorazioni artigianali, pur supportate da tecnologie moderne, per l’eleganza dei packaging, alcuni raffinatamente minimalisti, altri leziosamente rétro.
Un regalo perfetto per i propri cari, l’elegante e golosa chiusura di un pranzo festivo, una merenda pigra, un momento per sé.

Questa bella sorpresa, un inaspettato attestato di stima, che mi ha sinceramente commossa, mi ha indotto una serie di riflessioni su ciò che della mia vita si può ripercorrere attraverso queste pagine.


Da quando mi sono affacciata nella blog-sfera, più di sette anni fa, sono cambiate tante cose. Sui social e nella realtà.

Nel 2008, i forum femminili erano l’unico angolo del web in cui si poteva discutere di ricette, creare album con le foto delle proprie creazioni, foto rivoltanti, scattate con l’automatica, pixellate e venate di luce crepuscolare. Perché avevamo la Kodak compatta e la Kodak, lo sanno tutti, vira al blu.

Aprire un blog sembrava una sfacciataggine, degna solo delle amministratrici di queste tribune, le regine dei lievitati, quelle che la pentola a pressione no. Io sono irriverente e un giorno ho premuto “pubblica”.
Ero on line.
A lungo i blog hanno costituito l’avanguardia della comunicazione culinaria amatoriale. Facebook, Pinterest e altre diavolerie sono venute dopo. E’tutto molto complicato, non riesco a gestire questi canali in sincronia e questo spazio rimane un blog vintage, con collegamenti ai social molto sporadici, quando me lo ricordo e quando non mi sembra inappropriato linkare una ricetta tra una delle mie scemenze sul Molise che non esiste, i marò e i gattini.

Nel frattempo anche la mia vita personale ha fatto un ribaltone: ho cambiato casa, cucina, fonti di luminosità sul set, dosi degli ingredienti. E altro, meno degno di nota.

Eppure, la costanza che, in una dimensione tutta nuova e tutta fluida, pensavo di non avere, nel tentare alchimie, ambientazioni, storie, ha continuato a fare da filo conduttore e a sottendere a molte scelte. Non c’è fine settimana in cui non rinunci a un impegno o a due ore di sonno per trovare il tempo di cucinare e scattare con la luce giusta. Ovviamente col resto del mondo adduco “misteriosi impegni”, per non rovinarmi la reputazione, sia mai che si dicesse in giro che non sono una party girl nel DNA. 

Che poi anche un po’ chi se ne frega. Sul mio blog si può dire chi se ne frega?

Questa continuità la devo al mio senso del dovere malato, ma anche e soprattutto alle persone che mi seguono, a quelle che mi commentano, agli amici che assaggiano e alle aziende che credono nel mio impegno e mi danno fiducia.

Quindi
Semplicemente
Grazie
(e stay tuned, che è in arrivo una special issue natalizia)


6 commenti:

Elena Siano ha detto...

Ho letto le tue riflessioni tutte d'un fiato e mentre leggevo pensavo..lo so, lo so...è che questo seguirti da anni mi fa dire un po' ti conosco...anche per la tua schiettezza e sincerità..sempre....Il regalo che ti hanno fatto è troppo carino!!!! Un bacio grande!!!

elenuccia ha detto...

Io non sono a quota sette ma ci vado molto vicino. Sono cambiate davvero tante cose da quando decisi di aprire il blog senza neanche sapere bene cosa farci, più che altro spinta da un'amica, che per inciso era la meravigliosa Morena (Menta&Cioccolato). Ora se non sei social non vai da nessuna parte, e infatti io non vado da nessuna parte (e infatti a me non regalano mai una benemerita mazza - si può dire mazza? :-D), mi piace coltivarmi il mio angolino e basta, non amo le luci della ribalta.

Dolci a gogo ha detto...

Tesoro sono almeno 8 anni che ci "conosciamo" eravo li su alf e in questi anni ho imparato a conoscerti a ridere dei tuoi post ironici e a scoprire dietro le righe del tuo blog il tuo mondo, il tuo cuore quindi grazie a te per tutto quello che mi hai regalato in tutti questi anni!!!Cara ti auguro un Natale davvero magico che tutto cio che desideri si avveri!!Un bacione grande e wow il regalo è favolosamente goloso!!
Imma

speedy70 ha detto...

Quanto condivido quello che hai scritto Serena.... pure io sono in questo modo da 6 anni e di cose ne sono cambiante, e quante.... Io lo faccio solo per pura passione ed essere in prima fila sinceramente non me ne importa nulla! Un abbraccio grande con i migliori auguri di buone feste!!!

michela ha detto...

Cara Serena, ti faccio i miei migliori auguri di Buone Feste. Un abbraccio

voyance gratuite en ligne ha detto...

Hai completato diversi punti simpatica. Ho fatto una ricerca sul tema e ho trovato la maggior parte delle persone avrà la stessa opinione con il tuo blog.