08 gen 2016

Polpette di Cavolo Rosso, Mela e Robiola con Kummel e Gelatina di Mosto


Ho sempre apprezzato moltissimo le polpette di verdure, gli sformati vegetariani e i veg burger, trovo siano un piatto unico eccellente e una scelta sana per chi, come me, non consuma carne, ma cerca anche delle alternative rispetto ai sostitutivi dell’ultim’ora, come tofu, seitan e tempeh, piuttosto costosi. Sinceramente a me il gusto della carne non manca molto, non sento più di tanto il bisogno di raccontarmela con il muscolo di grano e altri palliativi, però, effettivamente, condurre una dieta variata, a meno di non farsi venire la colite con un esubero di legumi, è un po’ laborioso. 


Le polpettine, comunque, sono rilassanti, le preparo volentieri, anche se occorre un po’ di pazienza.

Queste sono particolarmente leggere, non si possono definire un pasto completo, a me sono piaciute molto in accompagnamento a una fettunta con l’olio nuovo. La mia amica brasiliana per cui le avevo preparate le ha direttamente sbriciolate sul pane e condite con olio e sale.


Nel contempo, visto che, una volta tanto, avevo a che fare con un’amante del vino, le ho fatto assaggiare un’etichetta che, sicuramente, nel suo paese si trova difficilmente, il Nero d’Avola delle Cantine Settesoli, un abbinamento forse insolito, che ho scelto soprattutto in virtù della schiettezza di questo vitigno, per anni svilito nei tagli, e ora riscoperto nella sua gioiosa semplicità di prugna matura e ciliegia sotto spirito, con un gradevole fondo vinoso, che rimanda alla gelatina di mosto dell’impasto delle polpette e un tannino vellutato, che bilancia la naturale dolcezza del cavolo.

Ingredienti:



Procedimento
Pesta finemente nel mortaio il kummel, il garofano e il ginepro. Grattugia la mela, quindi aggiungila al cavolo tagliato a pezzi e frulla il tutto con la robiola, la gelatina e il pangrattato sufficiente ad ottenere un impasto morbido ma maneggevole, da aggiustare di sale e da cui formare delle polpette delle dimensioni di una grossa albicocca.
Disponile su una teglia da forno, irrorale con un filo d’olio, cospargi la superficie con un po’ di sale e cuoci a 180° per circa 40 minuti.
Servi calde, nappate di ulteriore gelatina di mosto.

6 commenti:

Dolci a gogo ha detto...

Tesoor devo dire che sono deliziose e dal colore spettacolare le tue polpettine ed è vero variare la dieta non è smepre facile ma queste polpette ti risolvono alla grande la cena!!!baci,Imma

speedy70 ha detto...

Queste polpettine con cavolo rosso e robiola sono spaziali..... grazie della condivisione cara!!!!

Valentina Gamna ha detto...

Ottima idea! Io adoro il cavolo rosso e sono sempre in cerca di nuovi modi per cucinarlo ;-)

Elena Siano ha detto...

Che polpettine originali...ed il colore e' cosi abbinabile ad un buon rosso...sarebbero adatte a quelle cene con amici in cui ormai si assaggiano vini e si ride tanto...

voyance par mail ha detto...

Vado a prendere subito il tuo feed RSS, come non riesco a trovare il tuo link di sottoscrizione e-mail o servizio di newsletter. Hai qualche? Gentilmente vorrei sapere in modo che io possa sottoscrivere. Grazie.

voyance gratuite ha detto...

Você toca um nervo há na verdade eu também acho que é uma falta de confiança em mim.