16 mar 2016

Di Compleanni, Empatia e altre Stupiderie


Dal mio compleanno è passata qualche settimana e mi rendo conto solo ora che non ho ancora pubblicato il buffet. Avevo previsto una serata lunga, una sorta di merendaperitivocena, che è cominciata con the e cioccolatini verso le 5.00, vivacizzata, poi, da una serie di spizzichi, qui di seguito, a cui vanno aggiunti i pomodorini confit e i crackers casalinghi, infine fonduta di formaggio e di cioccolato.

Per la prima parte della cena, mi sono, quindi, orientata su note agrumate e verdi, che si ritrovano nel Prosecco extra dry La Delizia con cui ho accompagnato la carrellata degli antipasti, caratterizzato da un fine perlage, che preannuncia i delicati sentori di frutta ed erbe officinali e il gusto armonioso. 


Anche se la data era importante, ho preferito evitare solennità chiassose e coinvolgere solo poche persone, quelle che, negli ultimi mesi, hanno fatto la differenza e che posso ragionevolmente aspettarmi continuino a farla.

Almeno credo… ho il dubbio di capire poco le persone o di conoscere molta gente che ama non farsi capire… ammetto di essere un filo asociale e molto malfidente, ma delle volte rimango un  po’ così… diciamo che una cosa è cercare di essere empatici, un’altra è dover tirare a indovinare. 


Ingredienti per le olive al vermouth:

Procedimento:
Mescola tutto e lascia marinare in frigo per almeno 8 ore, coperto


Ingredienti per l’insalata di tonno:


Procedimento:
Arrostisci a 200° la cipolla intera, senza eliminare la buccia, per circa un’ora e lasciala riposare in forno finché questo non si sarà raffreddato.  A questo punto, mondala e affettala finemente.
Spezzetta grossolanamente il tonno, straccia le barbine di finocchio e mescola il tutto.
Prepara una vinaigrette sciogliendo il sale nel succo di limone e aggiungendo l’olio: sbatti bene con una forchetta per creare un’emulsione e utilizzala per condire l’insalata. 



Ingredienti per le acciughe all’arancia:


Procedimento:
Sciacqua bene le acciughe per eliminare l’eccesso di sale: sistemale in un colino e lascia scorrere l’acqua corrente per qualche minuto, muovendole un po’.
Con una forchetta, emulsiona il succo di arancio e l’olio.

Polverizza al mortaio i semi di finocchio, aggiungili alla salsa così ottenuta e lascia marinare le acciughe per un paio d’ore, in frigo, coperte. 

5 commenti:

lucy ha detto...

la sana compagnia, e la felicita` di una tavola imbandita da condividere insieme

elenuccia ha detto...

Quest'anno dovevi proprio festeggiare alla grande Sere visto che ti capita una volta ogni quattro anni. Anche io sono piuttosto asociale, ma forse perchè capisco le persone anche troppo bene

Dolci a gogo ha detto...

Tesoro ma auguriiiiiii anche se in ritardo e le proposte sono saporitissime!!Un abbraccio,Imma

Elena Siano ha detto...

Ancora auguri allora perche' credo che gli auguri valgano almeno un anno;-)... che empaticamente o tirando a sorte tu ci abbia azzeccato o no le persone che hanno passato con te questo compleanno hanno merendocenato con te proprio in stile omindipanpepato...ed io ti rubo subito la marinatura al vermouth delle olive che gia' aggiustate in modo classico non mancano mai nei buffet di casa!!!! Baciiiiiii!!!!!

Blogger ha detto...

ClixSense is a very popular get-paid-to site.