10 mar 2017

Strudel Salato di Cime di Rapa, Pomodorini Secchi e Olive Nere



I commenti con cui avete accolto il mio breve, quanto accorato, sfogo di mercoledì mi hanno restituito un po' di fiducia nella possibilità che, pur in una realtà individualista e vorace come quella odierna, esistano dei margini di confronto: per una volta questo blog è tornato ad essere quello che erano tutti i foodblog alle origini, un salotto in cui si scambiavano consigli, esperienze e sostegno.
Vi offro, per ringraziarvi, una ghiotta, filante fetta di strudel e un bicchiere di Inzolia Settesoli, brioso ed immediato, dal caratteristico profumo di frutta gialla croccante e fiori bianchi, con una nota citrica, che si conferma in bocca, regalando sensazioni di gradevole freschezza



Ingredienti:

Procedimento:
Stendi la sfoglia sulla carta forno e distribuisci sopra tutti gli ingredienti. Ripiega i margini su sé stessi, in modo da contenere la farcitura, quindi arrotola la pasta strettamente.

Riponi in frigo per almeno 30 minuti e inforna a 180° per un’altra mezz’ora o finché la superficie non sarà dorata.

11 commenti:

Serena ha detto...

Trovo bellissima questa tua espressione del blog come "un salotto in cui si scambiavano consigli, esperienze e sostegno", evidentemente anche sulle riflessioni siamo in sintonia e non solo sul fronte cibo. A proposito di sintonia come saprai adoro il salato e questo strudel mi fa proprio gola! Ti auguro un sereno week end come il nome che portiamo e che a me che sono un vulcano in perenne attività poco si addice ;-) un abbraccio

elenuccia ha detto...

Prendo volentieri una fetta, ma anche due data la mia ben nota voracità :-)

Manu ha detto...

Mi piace proprio tanto questo strudel, molto originale!
Ti abbraccio

Ely Valsecchi ha detto...

Serena mi piace leggerti più leggera :-) e festeggio volentieri con te gustando questo splendido strudeudel che trovo favoloso, un mix di sapori che adoro!
Un bacione e buon fine settimana!

wennycara ha detto...

Oh mi piace assai che tu abbia avvertito *la vecchia aria*. Sai, io sono tornata con questo spirito. Sono demodè, si, vintage, come mi ha definito la Vaniglia. Ho amato molto quel periodo, mi faceva sentire bene e mi ha regalato momenti, macchè, è stato tutto prezioso. E allora, dopo tanti guai che ancora non sono passati e chissà cosa accadrà, dopo aver vissuto e mentre affronto tempi difficili, mi sono detta *sai che? Quello spazio me lo ripiglio*. Quel tempo sarà la mia ispirazione, non ho certo intenzione di resuscitare l'irresuscitabile :)
Quanto alla tua ricetta: porta il sole, dovrei prepararlo proprio questo strudel, almeno amplierei il mio misero repertorio {ben due}...
Buona serata,
wenny

Simo ha detto...

Me lo prendo eccome...un pezzetto di questo strudel, anzi...se te ne avanzasse.....
Bello è sempre confrontarsi, fra amiche non si deve avere il timore di farlo;)
Bacio grande!!!

Piccolalayla - Profumo di Sicilia ha detto...

Quanto mi piace questo strudel da provare al più presto, anche per la felicità della mia metà che va pazzo per ogni tipo di torta salata sfiziosa. A presto LA

lucy ha detto...

strudel salato chiama e io son pronta!! delizioso!

Antro Alchimista ha detto...

Mi piace pensare al blog come un salotto dove passare a prendere un tè o un caffè con le amiche! E io al tè abbino più che volentieri una fetta di questo saporito strudel salato :) Un bacione

speedy70 ha detto...

Quanto mi piacciono gli strudel salati, perfetti anche per un ghiotto aperitivo!

voyance email ha detto...

Con ogni nuovo articolo, ancora molte cose interessanti da scoprire e normalmente praticano.