15 dic 2017

Pollo all'Agro con Patate Croccanti e Pomodorini


Sarà un Natale minimalista, per tanti motivi, che non ho ancora deciso se condividere qui o meno, come solo ora mi decido a pubblicare comunque alcune ricette che in molti considereranno fuori tema, perché non prevedono ingredienti fastosi, bensì piuttosto ripetitivi.
Quest’anno tanti soldini sono volati via, in parte in viaggi, biglietti per l’opera e acquisti per la casa, che diventa sempre più accogliente, e questa è una bella cosa, in parte per spese mediche e veterinarie e questo è un po’ meno bello. La cosa importante, però, è che siamo tutti qui, chi su due zampe, chi su 4, che il frigo è vuoto, ma la dispensa è piena, e che i nuovi equilibri mi abbiano insegnato la pazienza, la rassegnazione a ciò che non posso controllare, la capacità di controllare, invece, altre cose che prima mi sfuggivano di mano, reagendo con educazione e compostezza, sempre utili per tirarsi fuori da certe situazioni e spiazzare interlocutori sgradevoli, e mi abbiano fatto riscoprire l’arte di arrangiarsi, riciclare e recuperare e, con queste, una certa manualità e creatività.
Passo molto tempo su Pinterest e ho scoperto tantissimi blog che spiegano come vivere “on a budget”, un’espressione di cui non so rendere l’esatta traduzione, in ogni caso insegnano stratagemmi per risparmiare e non sprecare, due virtù che, al di là dei fondi che si hanno materialmente a disposizione, credo dovrebbero essere apprese e praticate anche fine a se stesse, non per vivere di rinunce, ma per imparare a stabilire le proprie priorità.

Mi piacerebbe pensare che nessuno abbia bisogno di proposte low cost per il cenone della Vigilia e che tutti possiate trovare sulla vostra tavola gravlax, lasagne al tartufo o quello che vi piace di più, ma può darsi che ci sia anche qualcuno che ha deciso di portarsi avanti con i buoni propositi e di dedicarsi a un piano di smaltimento e decluttering, per aprire il nuovo anno in purezza e approfittare, per le spese, dei saldi di gennaio o dei buoni acquisto Esselunga ricevuti in regalo per Natale (quella di regalare coupon è una moda che “emotivamente” non mi piace molto, mi sembra una cosa fatta tanto per tirar via, ma, da un punto di vista pratico, ne riconosco l’utilità). O qualcuno che ha bisogno di consigli culinari che non prevedano l’impegno di un rene e che, in mezzo a tanto sfarzo, si sente un po’ solo. 


Ingredienti:

Procedimento:
Sciacqua le cosce di pollo e mettile a marinare con il limone e il rosmarino per almeno 4 ore, girandole di tanto in tanto affinché si impregnino a dovere.
Scola i pomodorini (recupera il succo di conservazione, che potrai utilizzare in un’altra occasione, per esempio come base per il condimento della pasta)
Pela le patate, tagliale a cubotti e immergile in acqua bollente per non più di un minuto. Scolale e ributtale nella pentola, richiudila con il coperchio e sbatti bene. Questa operazione è utile per creare sulla superficie delle patate un maggior numero di spigoli e “crepe”, che, in cottura, le renderanno più croccanti.
Disponi le cosce di pollo, con tutta la marinata, i pomodorini e le patate in una pirofila, preferibilmente di metallo o altro materiale riflettente (questo sempre per favorire la croccantezza degli ingredienti) leggermente unta e versavi sopra una vinaigrette preparata sciogliendo il sale nell’aceto balsamico, aggiungendovi l’olio e montando il composto con una forchetta fino ad emulsionarlo.
Preriscalda il forno al massimo, inforna la teglia, richiudi lo sportello e abbassa la temperatura a 200°. Lascia cuocere per circa un’ora, quindi imposta la funzione grill, nuovamente al massimo (il mio forno raggiunge i 270°, ma anche 250° va bene) e fai gratinare per 5 minuti.


In abbinamento, ti consiglio un Cabernet Sauvignon siciliano, per me Settesoli, una declinazione molto versatile di questo uvaggio, che normalmente dà luogo a vini piuttosto impegnativi, ma che, in questo caso, risulta di facile beva e, pertanto, adatto anche a una carne bianca, soprattutto se ben aromatizzata: il bel color porpora cardinalizio preannuncia sentori di frutta rossa matura, ma non troppo, e spezie amare… radice di cannella, liquirizia e un fondo balsamico. Il tannino vigoroso sposta un filo la percezione al palato sulla durezza, ma la buona struttura ristabilisce gli equilibrio, lasciando in bocca una percezione di pienezza

7 commenti:

elenuccia ha detto...

Ti dirò che alla fine io non sono una che ama molto le cose fastose, i prodotti costosi e cose del genere. In fondo una buona pasta e fagioli è più buona di tante ricette ricercate con costi esorbitanti. Mi piace risparmiare se posso, anzi direi che mi piace non sprecare denaro. Se posso fare una cosa spendendo un po' meno benvenga. E comunque amo le cose semplici e casalinghe, piatti come questo, semplice ma gustoso e saporito

Antro Alchimista ha detto...

Sai nemmeno io amo le cose fastose e in linea di massima da anni e annorum il mio Natale lo passo in autostrada direzione nord meravigliosamente sgombra pertanto il massimo dei pranzi è un panino o cappuccino al volo. Anche noi abbiamo avuto molte spese, tra cui 300E di veterinaria per riprendere per i capelli l'ultimo micio che abbiamo accolto. Però come dici tu siamo tutti qui e non importa quello che c'è in tavola, l'importante è il calore della nostra famiglia e allora qualsiasi pietanza diventa la più buona e ricca (d'amore) del mondo. E comunque questo pollo lo trovo deliziose e siccome da noi il pollo va sempre alla grande, mi segno la ricetta. Un abbraccio

Daniela @Senza_Panna ha detto...

bello! mi piace molto il pollo!

Elena Siano ha detto...

Forse anni fa non era tanto sfarzo ma proprio spreco comprare cose in eccesso che si buttavano via. Vedo che con il passare degli anni si impara a non eccedere, a comprare il giusto ed a condividere magari con chi e' piu' in difficolta'....ma e' un vantaggio che arricchisce tutti riscoprire compagnia e famiglia.A me piace questo piatto con il pollo!!

Labella Labella ha detto...

Complimenti per questo post Senza andare al "Mi piace", un piccolo retweet spesso mi serve per marcare la mia approvazione, anche quando non ho nulla da dire nei commenti.
voyance email

Rosiana Monbon ha detto...

Coucou ,!!!! merci bcp pour la recette ! ça à l'air bon ! Bisous.
voyance mail gratuite en ligne

rosy123 ha detto...

j ai passé un bon moments et j en ai eue plein les yeux!!!
voyance mail gratuite en ligne