19 feb 2018

Spaghetti di Lenticchie Rosse con Pioppini saltati allo Zafferano




Beh, dopo un mese in cui ho cucinato e fotografato in silenzio, ho un bel po’ di ricette invernali in archivio e immagino sia il caso di smaltirle prima che arrivi la bella stagione e che gli altri blog comincino a pullulare di asparagi, fragole, fagiolini mangiatutto e altri ingredienti che esistono, appunto, solo nei blog e nelle riviste di cucina, dove, da marzo in poi, fanno la loro comparsa i cosiddetti “piatti primaverili”, anche se nella vita reale continua a fare un freddo cane.
In ogni modo, non trovi che i pioppini siano i funghi più simpatici? Hanno un aspetto così carino, soprattutto quando spuntano in “grappoli”, tutti dalla medesima radice, a formare qualcosa di simile a una famigliola di dispettosi folletti del bosco? Giuro, quando li vedo non posso fare a meno di pensare a dei Pooka burloni e mi dispiace moltissimo che non si possano gustare crudi, preservandone il grazioso aspetto, perché, diciamocelo, la cottura, imprescindibile per eliminare alcune sostanze tossiche in essi contenute, li rende più simili al naso di un Clurichaun.
Credo sia facilmente intuibile dal tono di questo post che ultimamente sono un po’ persa nelle mie fantasie, quindi spero vorrai perdonarmi qualche divagazione letteraria o cinematografica in più e qualche appunto culinario in meno a corredo delle ricette, anche se, per quanto riguarda dosi e procedimento, cercherò di rimanere con i piedi per terra.

Ingredienti:

Procedimento:
Lascia in infusione lo zafferano in una tazzina d’acqua calda, coperto, per almeno un’ora. Di tanto in tanto controlla che l’acqua si mantenga tiepida e, nel caso si raffreddi, ripassala per pochi secondi al microonde, senza farla bollire.
Taglia via la parte terminale del gambo dei pioppini e ripuliscili accuratamente con un panno appena umido, per eliminare il terriccio.
Insaporiscili nel burro per un paio di minuti, sfuma col vino e cuoci per un altro quarto d’ora. Aggiusta di sale e pepe e, fuori dal fuoco, unisci l’acqua di infusione dello zafferano, filtrandola attraverso un colalatte a maglie fitte.
Lessa la pasta al dente e falla saltare un altro minuto nel condimento ai funghi.

5 commenti:

Manu ha detto...

Bellissima presentazione; molto invitante.
Un abbraccio

elenuccia ha detto...

SI hai ragione, i pioppini sono forse i funghi più carini, ma anche molto buoni. A me piacciono molto con la polenta. Bel piatto, molto invitante

Dolci a gogo ha detto...

Il piatto è fanatstico cara e visto il freddo che non vuole lasciarci ancora, non vedo l'ora di gustarmi le altre proposte invernali!!!Bacioni,Imma

Federica ha detto...

mi piace un sacco la pasta di legumi e quest'abbinamento con i funghi è davvero gustoso. i pioppini li adoro :) un bacio, buona serata

Elena Siano ha detto...

Credo siano qielli che noi chiamiamo chiodini ed è vero sono simpatici ma io trovo che siano anche buoni. Particolare questa pasta alle lenticchie!!!!!