6 feb 2009

Zuppa greca di uova e limone (Avgolémono)




Thank God it's Friday, dicono gli inglesi.


E Thank God it's Friday, dicevo io stamattina, per consolarmi all'idea di dover passare le successive otto ore in un ambiente che, negli ultimi giorni, si sta facendo sempre più pesante. Ancora non sapevo che il mio capo avrebbe richiesto la mia presenza "straordinaria", dice lui, ma tutti sappiamo bene come queste cose impieghino molto poco a diventare normale amministrazione, domani, per una riunione vis à vis.


Trascurando le lacrime di rabbia che mi sono salite agli occhioni, mentre rantolavo un ipocrita "Nessun problema" (mi rendo conto che ripeto questa frase sempre più spesso, ultimamente... ma allora, se non c'è nessun problema, perché la notte non dormo e mi nutro di Malox?), in realtà, io oggi volevo parlarvi dell'Avgolémono: con questo termine, in greco, si indica un tipo di preparazione a base di uova e limone, molto usata in tutta la cucina mediorientale, sia sotto forma di salsa di accompagnamento per carni e verdure, sia a completamento delle minestre di cereali.

Dubito che qualcuno in Grecia l'abbia mai assaggiata in versione zuppa, perché in Grecia si va al mare, quando fa caldo e la dieta base è costituita da feta, pomodori, olive e souvlaki, non da brodini.

Però l'Avgolémono è straordinariamente buono e cremoso e in questo momento io di coccole ho proprio bisogno.







Ingredienti:
  • 1 lt ca di brodo vegetale
  • 100 gr di orzo
  • 3 uova
  • il succo di un limone
  • prezzemolo
  • sale
  • pepe

Fate cuocere l'orzo nel brodo.

A parte, sbattete le uova con il succo di limone, il prezzemolo e il pepe, amalgamando bene. Aggiungetevi una mestolata di brodo e mescolate velocemente, per non far rapprendere le uova.

Appena l'orzo sarà pronto, versate nella pentola il composto di uova, amalgamatelo con rapidità e servite.




25 commenti:

Pupottina ha detto...

ciao. Help me!
chiamo all'appello tutte le mie amiche cuoche e spero di non dimenticarne nessuna.
l'invito è rivolto a tutte quelle che in cucina sono più brave di me ... e credo di essere già nella giusta dimora... c'è qualcosa che merita di essere scoperto....ingredienti, quantità, modalità, consigli utili per non sbagliare ... ma prima della festa della donna anche Pupottina deve avere la possibilità di riuscire a farne uno simile... ma anche più buono se possibile di quello che ha già mangiato...
ha già cercato ma non esiste ancora la ricetta in rete...
per scoprire di cosa si tratta e di cosa ho bisogno, vieni da me a leggere il mio post delle 12 ....
nel frattempo, buon weekend...

p.s. conto su di te per un ottimo risultato
;-)

Pupottina ha detto...

grazie per la tempestività!
ma credo che possiamo darci un po' di tempo per sfornare questa ricetta che premierò nel mio blog entro l'8 marzo...

ti descrivo come lo ricordo:
era come un pasticciotto... ma tutto di cacao....ed all'interno c'era del cioccolato...una crema al cioccolato....
sopra lo zucchero a velo...
non credo ci fossero nocciole o altro....
sono una banale buongustaia ... non è che sono brava con aroma e consistenza...forse potrei dirti... friabile e croccante al tempo stesso... ma non duro....
mordendolo la crema era fresca morbida ed era della grandezza di una merendina con la forma di un pasticciotto....se scrivi pasticciotto su google escono delle immagini.... ho già provato con la ricerca della ricetta pasticciotto al cacao... perché magari Obama è una trovata del pasticciere... però niente...

Pupottina ha detto...

ti aggiungo ai miei link...

manu e silvia ha detto...

davvero molto particolare questa zuppa: il sapore ci incuriosice molto...
poi i tuoi racconti ci appassionano perchè sei sempre precisa e dettagliata in tutto quello che deci di di preparare!
un bacione!

Pupottina ha detto...

il brownie non so cos'è .... però era sicuramente cremoso.... ed ottimo mangiato caldo ma non troppo...

Arietta ha detto...

Cavoli, Onde, mi spiace per questo clima poco idilliaco sul lavoro che ti sta facendo tribolare. Mi auguro di cuore che vengano giorni migliori. Mi unisco a te nella coccola di questa zuppa, qui piove (ANCORA!) e sto diventando sempre piu meteroepatica..oggi volevo fare un dolcino, nel pomeriggio, tra una traduzione per la tesi e l'altra, ma me ne è passata la voglia...il tempo fa schifo---> la luce fa schifo----> quindi le foto...finisci tu la frase :-)))
sigh.
Un bacione e buon weekend!
(ma vedrai che il dolce lo faccio lo stesso, magari domani...)

pizzicotto77 ha detto...

I problemi sul lavoro ci rovinano anche i momenti piacevoli, però questa coccola calda ti aiuta!!! baci baci

Micaela ha detto...

ti capisco, capita anche a me di essere sempre disponibile e poi logorarmi il fegato!!! sei fin troppo brava!!! buonissima questa ricetta, si trattano bene i graci! :-P
buon weekend!

Mariluna ha detto...

Ma che bella!!!! anche questa mi piace é buona per le coccole che dici tu...anch'io ne ho bisogno specialmente a fine settimana:P, sono talmente stanca che forse potro chiedere al mio maritino di prepararmela tanto facile facile com'é!

Buon fine settimana a te alla gattina ed al tuo compagno!!!

Lo ha detto...

ascolta tesoro..tu dimani ti fai quella riunione e poi esci e ti fai il regalo più bello...ti premi con qualcosa che vuoi davvero...intanto ti abbraccio (ovviamente ho anche notato la meravigliosa zuppa!)

Onde99 ha detto...

Ragazze, grazie a tutte... So che un sabato lavorativo non è un dramma, ma sono giornate un po' così, sono molto stanca e avevo bisogno di non vedere il mio capo per un paio di giorni, ho così bisogno di disintossicarmi e invece non sarà possibile. Per questo trovo insopportabile tornare qui, non per altro... Lo, tu in particolare mi hai fatto scendere una lacrimuccia... ci avevo pensato anch'io a premiarmi, ma non saprei con cosa... i vestiti nuovi li ho comprati sabato scorso e ormai non c'era niente che desiderassi più che riposarmi domani...

manu ha detto...

ecco con il mal digola che ho ci starebbe benissimo!!! un bacio buon w.e.

Anonimo ha detto...

Ciao, mi chiamo Marina e sono greca. Ho studiato in Italia e quindi la mia cucina è un mix di sapori dei due paesi. Ho letto la ricetta dell avgolemono e devo dire che 3 uova sono troppi,2 bastano.Di solito si fa al termine della zuppa di pollo(pollo riso patate carota sedano..)o altra carne e anche per il fricassea. Purtroppo l orzo non si usa tanto come nel passato.Grazie

Luciana ha detto...

E' una ricetta molto interessante, e poi con questo tempo una bella zuppa non può che farci bene :-)

Romy ha detto...

M alo sai quante volte ho avuto la tentazione di cucinarla? Ma...niente....è un progetto che non è mai andato a segno...fusse che fusse la volta bbuona! ( P.S. Le foto sono da leccarsi i baffi!!!) Bacioni :-)

Onde99 ha detto...

@ Marina: ciao, benvenuta e grazie per il consiglio. In realtà io ho utilizzato proprio 2 uova, perché le avevo finite, ma la ricetta che avevo ne indicava 3, quindi ho riportato le dosi originali. Evidentemente, non sapendolo, ho fatto bene. Ti ringrazio anche per la precisazione sull'uso che si fa dell'Avgolémono, è un peccato sapere che non si usa più molto in abbinamento con i cereali, perché sarebbero più salutari della carne, ma lo terrò presente se deciderò di rifarla!
@ Manu&Luciana: grazie
@ Romy: sì, sì, falla anche tu, è leggerissima e molto gustosa!

Mirtilla ha detto...

la cucina greca e'meraviligliosa,grazie per questo assaggio ;)

Anonimo ha detto...

Hai ragione,è un peccato che non si usano tanto i cereali nella "moderna" cucina greca. Io ho mangiato l orzo per la prima volta in Italia e mi è piaciuto tantissimo.Sai.. mi manca tanto la cucina italiana anche se posso trovare tante cose in Grecia.La qualita pero non è la stessa.Magari potessi tornare... Marina

sorbyy ha detto...

Questa zuppa deve essere veramente buona.
Ricettina copiata Ciao

Mikamarlez ha detto...

guarda..non farti il sangue amaro...e te lo dice una che sta piangendo da tre giorni (quasi) ininterrottamente...pensa che nella vita c'è molto di più..'sta zuppa mi ispira tantissimo...un bacio.lety

Elga ha detto...

Ne avevo tanto sentito parlare ma non avevo idea di che consistenza avesse...grazie a te ora lo so e mi farei coccolare volntieri pure o! Per il resto forza e coraggio, ci siamo qui noi per farti tornare il sorriso:))

Kitty's Kitchen ha detto...

Una vera novità per le mie orecchie e i miei occhi... Queste ricette etniche mi incuriosiscono sempre molto. Devo provare.
A presto
Elisa

Daniela ha detto...

Bella ricetta...
complimenti
buon w.e.

marcella candido cianchetti ha detto...

si è vero in grecia non si pensa alle zuppe,ottima questa tua ricetta m'intriga buona domenica

cinnamon ha detto...

Ah, la cucina greca io la ho sempre adorata! La Bulgaria e la Grecia sono vicine di casa, quindi anche i nostri piatti si assomigliano! E buonissima questa zuppa!