27 apr 2009

Risotto con Porri e Gorgonzola glassato di Miele ai Semi di Papavero

Ed eccomi all'ultimo piatto realizzato impiegando i famosi porri.
Per la verità ne avevo preparato anche un altro, forse il migliore della carrellata, ma purtroppo le foto, scattate in notturna, non rendevano minimamente giustizia alla sua succulenza e quindi ho preferito non pubblicarlo. Se vi interessa, potete cercare su internet la ricetta del Sayur Kari, un curry di verdure cotte nel latte di cocco, con aggiunta di vermicelli di riso, di origine indonesiana.
Per questo risotto, invece, devo ringraziare Elga, che, con questa ricetta, mi ha dato un'idea raffinata e insolita per svecchiare una preparazione altrimenti scontatissima, anche se golosa.
Ero partita, infatti, dall'ultimo porro e da un resto di gorgonzola dimenticato in frigo, che minacciava di assumere il colore del Mimolette, ma non volevo banalizzare troppo, in fondo vi avevo promesso che con i porri avrei realizzato qualcosa di mirabolante...
C'è anche da dire che, ultimamente, ho meno voglia di cucinare e questo mi dispiace molto, perché era un hobby carino, che mi ha dato grandi soddisfazioni e vorrei continuasse a darmele. Quindi, sto cercando di non adagiarmi e di non ridurmi alla pasta aglio e olio (anche perché, essendo intollerante all'aglio, temo non ne uscirebbe un granché) e di sforzarmi, invece, malgrado non mi sfagioli più tanto, di mantenere il livello.
La nappatura che Elga aveva proposto mi è sembrata ideale per sollecitare la mia creatività sopita, senza essere, per questo, troppo impegnativa, visto che, quando mi manca lo stimolo, imbarcandomi in imprese troppo complicate rischio di innervosirmi.
Il risultato è stato a trionfale: la dolcezza del miele si combina felicemente con il sapore pungente del gorgonzola, mentre i semi di papavero, croccando piacevolmente sotto i denti, stemperano la cremosità infantile dei porri, rendendo la consistenza dell'insieme molto più interessante.
Ingredienti:
  • 200 gr di riso
  • 1 porro (parte bianca e parte verde)
  • burro
  • 50 gr di gorgonzola
  • brandy
  • brodo
  • 2 cucchiai di miele (non so indicarvi la qualità, perché si tratta di un vasetto di miele artigianale, regalatoci da un paziente di Topy79, quindi non c'è etichetta, ma il sapore non è troppo dolce, né amaro come quello di castagno)
  • 1 cucchiaio di semi di papavero

Procedimento:

Lavate accuratamente il porro, sfogliandolo un po', per controllare che non vi siano rimasti granelli di terra, quindi affettatelo.

Fate appassire la parte verde in poco burro, quindi versate il riso e fatelo tostare. Quando sarà diventato traslucido, annaffiatelo generosamente di brandy e lasciate evaporare.

Aggiungete la parte bianca del porro e portate il riso a cottura con il brodo. Quando sarà pronto, mantecate con il gorgonzola, mescolando finché non si sarà sciolto, quindi lasciate riposare qualche minuto.

Nel frattempo scaldate il miele e, quando si sarà liquefatto, mescolategli i semi di papavero.

Porzionate il risotto e glassatelo con il miele.

27 commenti:

Mirtilla ha detto...

ma che meraviglia!!
ed ha un aspetto cosi morbidoso e cremoso!!!!!!

lenny ha detto...

Mi piace l'idea di domare il carattere forte del porro con la dolcezza del miele ... ed il tocco croccante dei semini è superlativo
:-))

Kitty's Kitchen ha detto...

Avevo già sbirciato da Elga il suo risotto particolare il tuo lo è altrattanto... Bellissimo e ho proprio voglia di provarlo. Credo che capiti un pochino a tutti il periodo in cui non si ha voglia di cucinare o non si ha il tempo per farlo! Ma la tua passione resta quindi semplicemente la voglia tornerà... Poi se ci dici che non hai voglia e ci prepari queste prelibatezze, non mi convinci! Tu ad aglio e olio non sai proprio stare! :))))
Scherzo bella! Buon inizio settimana!

Elga ha detto...

OH MIO DIO!!!!! Io mi emoziono:)))) Immagino il connubio tra gorgonzola e miele, deve essere eccezionale! Lo provo:))
Un bacione,e grazie

P.S: Questo momento di stanca attraversa tutti noi, pensa che io ero arrivata a finire la scorta di ricette da pubblicare in archivio e per 2 o tre settimane abbondanti..sono stata senza cucinare nulla. Poi mi è passata, da sola, come è venuta

Saretta ha detto...

Cavolo che golosità!
Ho in serbo anch'io una variante del risotto ai porri di mia invenzine...;)
bacione

manu e silvia ha detto...

Ma come ti stà passando l'hobby della cucina! e noi senza tutti questi nuovi e ricercati abbinamenti come possiamo fare poi?
bellissimo porri-gorgo e miele!!! abbiamo giusto ieri sperimentato il risotto con asparagi e miele...dolcissimo! ci sembra che si sposi benissimo anch eocn il gorgo!!
un bacione

Lo ha detto...

già il risotto deve essere meraviglioso e quella glassatura al miele regala un tocco unico!

lise.charmel ha detto...

me lo sento già in bocca, dev'essere buonissimo! capisco che a volte passi la voglia di cucinare, però scommetto che quando poi assaggi queste prelibatezze sei contenta di aver insistito!

stefi ha detto...

Buongiorno Onde, con questo risotto mi prendi per la gola......gnam gnam gnam è bellissmo anche solo a vedersi!!!!!

Lisa ha detto...

Buon lunedì cara, questo piatto sembra molto invitante, brava!!!

Micaela ha detto...

ciao carissima, momenti di apatia culinaria capitano a tutti!!! non preoccuparti e fai ciò che ti senti di fare!! questo risottino però conferma l'esatto contrario!! è molto originale, io che faccio risotti molto spesso questo non posso farmelo mancare! un bacione.

Nicole ha detto...

ciao cara!questo risotto è una favola! molto raffinato! io ho sempre paura di mettermi a fare i risotti perchè essendo una toscana trapiantata a Milano sono sempre sotto osservazione!!!Ma i porri mi fanno dire slurp! al diavolo tutti quanti! ho pure comprati i semini di papavero nuovi!!Buona settimana!

Giò ha detto...

gorgonzola e miele, un connubio piacevolissimo!

Onde99 ha detto...

@ Mirtilla: sì, era molto cremoso, ma senza essere stucchevole, come accade spesso con molti risotti che hanno la consistenza di un omogeneizzato
@ Lenny: infatti, il connubio gorgo/miele è risultato molto equilibrato
@ Kitty: oh, beh, io per me mangerei anche solo pasta all'olio, perché non ho quasi mai appetito e delle prelibatezze che vedete postate assaggio solo qualche cucchiaiata, ma era divertente avere un interesse, oltretutto poco dispendioso e comunque necessario, come la cucina...
@ Elga: ti ringrazio ancora tantissimo per l'idea! Quindi tu dici che la fase di apatia culinaria mi passerà?
@ Saretta: aspetto trepidante!
@ Manu&Silvia: non vi preoccupate, contnuerò sicuramente a postare, magari con un po' meno entusiasmo di prima...
@ Lo: in effetti il tocco finale di Elga ci stava proprio bene
@ Lise.charmel: beh, sì, sono sicuramente contenta, ma meno di quanto lo sarei stata qualche settimana fa...
@ Stefi: già anche l'aspetto non è male...
@ Lisa: grazie, cara, buon lunedì anche a te
@ Micaela: è vero, anche a te i risotti piacciono molto, allora questo non te lo puoi perdere!
@ Nicole: io per fortuna sto con un pugliese e mia suocera fa un risotto pessimo, quindi non temo confronti, ma sicuramente cucinare risotti per un milanese mi manderebbe in crisi...
@ Gio: allora è proprio un abbinamento gettonato!

sorbyy ha detto...

Che meraviglia questo risottino!!!!!!
Anche le foto sono uno spettacolo Ciao

Tortino al cioccolato ha detto...

Avvai con l'ultimo porro :-) ce l'hai fatta a finirli!! buonissimo questo risottino, veramente diverso dal solito! bacioni!!!!!!!!!!!

Minù ha detto...

..buono.buono...buono...buono...buono...buono....buono buono..continuo??? buonissimo!!!

Fra ha detto...

Davvero un gran bel risotto! bravissima (questa cosa del miele la devo proprio provare)
Ti ho risposto anche sul mio blog, ma te lo scrivo anche qui, non sentirti in obbligo di continuare la storia, se non ti piace o non ti va o non hai tempo basta che me lo scrivi :D
Un bacione
fra

salsadisapa ha detto...

decisamente interessante... bravissima! e poi, non so da te, ma qui piove e fa freddo: da un lato mi girano le OO, dall'altro però ho la scusa buona per l'ennesimo risotto :-D

Arietta ha detto...

Onde, ti capisco a pieno perchè sto passando lo stesso identico momento di apatia non solo nel cucinare, ma anche nello spulciare ricette, blog e soprattutto nel tenere dietro al mio. Sto risolvendo cucinando e postando solo quando mi va e se mi va, tutto qui, niente trucchi! Sono sicura che come le altre volte la voglia e lo stimolo torneranno e così sarà anche per te...nessuno ti corre dietro ;-)
D'altronde meglio una ricetta interessantissima come questa, postata una volta a settimana, che sette giorni di ricette tirate, postate tanto perchè si deve, non trovi? Io aspetto che torni il tuo momento sì ed apprezzerò ancora una volta! Ti abbraccio!

Piccipotta ha detto...

ondina come ti capisco!!!
anche io aggiorno poco poco...
cmq per quanto riguarda la ricetta, non amo molto il gorgonzola, ma magari con gli altri ingredienti un pò si amalgama.. un bacione grande
giulia

VerdePomodoro ha detto...

ma nn finiscono più questi porri!!! a me nn piacciono molto... però il clafoutis mi ha lasciato con l'acquolina in bocca..... :)
ma poi che vuol dire clafoutis??

Rossa di Sera ha detto...

Ondina, ma sai che ti dico?.. Non mi preoccuperei per la tua creatività! Ne basta per tre e avanza pure! ;-)) Io purtroppo sto in ritardo con il cake, ma il porro resiste ancora!
Un bacione e buona notte!

Camomilla ha detto...

Cara Onde sono momenti che si passano purtroppo... anche a me a volte capita un po' di perdere l'entusiasmo, come in altre mi succede di aver un gran bisogno di stare ai fornelli ma di non averne il tempo (tipo quest'ultimo periodo per intenderci...). Non siamo forzate a cucinare quindi prendiamola come viene, che dici?
Quanto al risotto mi sembra una combinazione di ingredienti altamente intrigante! Anch'io da poco ho fatto qualcosina con i porri...
Un abbraccio cara!

Viviana ha detto...

ondina... capitano i momenti di magra... pure nelle proprie passioni.. bisogna ogni tanto staccare e ricaricarsi un po' :)))
questo risotto è fenomenale... io adoro il risottoai porri... qui però siamo su altri livelli davvero!! !
voglio provarloooooo :****

Mariù ha detto...

Svengooooooooooooooo!!!

minnie ha detto...

Onde cara, dopo aver visto la ricetta da Elga e avere avuto da te la conferma dell'eccezionalità del miele di castagno sul risotto, l'ho provato anch'io.
Beh devo dire che questo contrasto mi ha conquistato!!!
Ciao e a presto.