23 giu 2009

Cantucci Salati con Olive, Mandorle ed Erbe di Provenza

I cantucci di Prato li conoscono tutti: croccanti, rustici, originariamente mandorlati, ma presenti in un'infinità di versioni, con gocce di cioccolato, anzi, pardon, non gocce, ma veri e propri tocchi di cioccolato, tagliati col coltello, frutta secca, canditi...
Sono presenti in edizione industriale in tutti i supermercati del globo terracqueo e prodotti artigianalmente in molti forni, ma quelli originali si mangiano all'Antico Forno Santi di Migliana, ameno paesino svettante su un'altura dell'Appennino Pratese, con vista su un paesaggio da sogno, fatto di boschi, fiori dai colori sorprendentemente tropicali che spiccano orgogliosamente nel verde e ciliegi carichi di rubini ora maturi.
Per molti pratesi la merenda della domenica al forno di Migliana, nella bella stagione, è un rito e, essendomi io accompagnata a un pratese, non posso sottrarmene: del resto, farsi tagliare un trancio di schiacciata alta, lucida di olio verde e grani di sale marino, e lasciarsela farcire con copiosi veli di speziata sbriciolona o friabile pecorino, aggiungere sulla bilancia una manciata di biscotti dal sapore schietto, senza fleur de sel, piment d'Espelette o polvere di arancia, ma arricchiti solo di frutta a guscio spezzettata grossolanamente, e godersi lo spuntino e la temperatura clemente, con vista sulla vallata circostante, è uno dei più grandi piaceri della vita.

Ma se questi biscotti sono appetizers, adatti a una coppa di spumante molto freddo e frizzante, perché vi parlo dei cantucci tradizionali, che sono un fine pasto, da intingere in un vin santo liquoroso?
Boh, perché in proposito non ho molto da dire e visto che invece dei sottili croquants proposti nella ricetta originale, ho affettato i cilindri di impasto, preventivamente sottoposto a una prima cottura, in spesse fette sul modello dei biscotti pratesi, ho deciso di battezzarli cantucci, anche perché in questo periodo inventarsi preparazioni salate partendo dall'idea di un dessert tira un casino e volevo farlo anch'io.
E poi le mandorle ci sono...
Ingredienti:
  • 300 gr di farina
  • 2 cucchiai di olio d'oliva
  • 1 uovo
  • 3 cucchiai di maionese (semplicemente perché non avevo abbastanza uova, potete tranquillamente ometterla e usare due uova)
  • 100 gr di olive verdi snocciolate
  • 50 gr di mandorle a scaglie
  • 1 cucchiaio di Erbe di Provenza
  • 1 cucchiaino scarso di sale
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio

Procedimento:

Mixare tutti gli ingredienti nel robot, ad eccezione delle olive e delle mandorle, fino a che il composto non si sarà amalgamato. Aggiungere un goccio d'acqua, se necessario. Incorporare quindi le olive tagliate a pezzetti non troppo piccoli e le mandorle.

Con l'impasto, formate, quindi, tre cilindri non troppo sottili e cuoceteli a 180° per circa 10-12 minuti. Quindi sfornateli, tagliateli a fette di ca 2 cm di spessore e ripassateli in forno per altri 10-12 minuti circa, finché non si saranno leggermente asciugati e dorati.

36 commenti:

Barbara ha detto...

Deliziosamente stuzzicanti... il trucco di sostituire le uova mancanti con la maionese poi.. è geniale!!

manu e silvia ha detto...

Caspita, ma sembrano buonissimi!!
la farcitura che cìhai scelto ci piace molti...ma non abbiamo mica tanto capito la storia della maionese...
comunque..adesso sarebbero quellco che ci vuole come spezzafame!!!
un bacione

kristel ha detto...

Buongiorno carissima! Mi piacciono molto i biscotti salati, ideali per gli aperitivi. Ma la cosa che mi piace di più é che non c'é burro, fantastico!! Bacioni!!

paola ha detto...

Invitanti e stuzzicanti!!
Il trucchetto della maio al posto delle uova mi piace!!!

Onde99 ha detto...

@ Tutte: grazie, in effetti sono molto appetitosi e mangiarli dà una grande soddisfazione!
@ Manu&Silvia: sì, dunque, non è proprio un teorema dimostrato, diciamo che avevo solo un uovo e per questa ricetta ne occorrevano due, quindi, in sua vece, ho messo 3 cucchiai di maionese, che è comunque un legante, era un tentativo ed ha funzionato :-)

mikki ha detto...

che bontà! adoro i biscotti salati e questi sono davvero invitanti .... Assolutamente da provare :-) Baciiii!!!!

Simo ha detto...

mmmm...fantastici...già me li vedo in un aperitivo fra amici accompagnati da un bel tagliere di salame...

Ely ha detto...

ma daiiiii!!! sei magica io non riuscire ad inventarmi una trasformazione così splendidi!!! davvero e chissà che non siano anche buoni inzuppati di vino :-) baci Ely
p.s. mi piacciono da impazzire le tue foto ora tiro fuori i cartoncini dello scrapbooking e faccio gli sfondi anche se come fotografa non sono mica brava come te!

Sara ha detto...

Che buoni che devono essere, poi c'ho una fame stamani.....
E i biscottini salati per me sono una cosa davvero carina ed invitante

dolci a ...gogo!!! ha detto...

questi me li sogno anche di notte ondina!!sono spettacolari,salati poi gnam!!!!!!!!baci imma

Wennycara ha detto...

Già mi stuzzicano: non riesco ad immaginarne il sapore o la consistenza; è una preparazione che farò presto perchè mi incuriosisce proprio, per non ripetere quanto sbalordisce!
Complimenti :)

wenny

NADIA ha detto...

Questa versione salata da aperitivo è favolosa! Li voglio fare assolutamente...e poi l'alternativa della maionese mi incuriosisce molto!

Nadia - Alte Forchette -

marsettina ha detto...

i cantucci o dolci o salati mi piacciono!

Onde99 ha detto...

Grazie ancora a tutte di essere passate e grazie soprattutto per i tanti complimenti che mi fate, ma questi non sono niente, davvero, erano una sciocchezza :-)

Elisakitty's Kitchen ha detto...

Io i cantucci non li ho mai fatti li ho sempre comprati. Non sapevo che quelli originale fossero di un forno in particolare a Prato. Le versioni salate di questi biscottini mi incuriosisce molto perchè non li homai nemmeno assaggiati. Sono proprio da provare!

Lisa ha detto...

onde sei stata bravissima! non ho mai mangiato i cantucci salati, devono essere ottimi!!!!

eli ha detto...

Voglio un teletrasporto per andare a Migliana...subito, adesso!
Voglio un cantuccio salato, uno dei tuoi...(faccio i capricci come i bambini dell'asilo!) Me lo lanci da dove sei?

Romy ha detto...

Se fossi meno stanca e meno a terra, ti chiederei di passarmi una di questa croccanti delizie, con un dito di prosecco, magari, e ti inviterei a brindare con me...a cosa? Boh, a tutto, qualcosa per brindare e festeggiare si trova sempre! Ma sono troppo distrutta dalla simpatica nottata ( ti ho scritto )...credo che mi addormenterei con il bicchiere in mano, e non solo virtualmente! Un baciozzolo :-)

Saretta ha detto...

Ti eleggo ufficialmente...regina delle erbe di Provenza!!!nMamma cosa darei per gustarne uno!!!
bacione

Micaela ha detto...

non posso non provarli questi!!! ho la scatolina di latta pronta ad accoglierli (anche se per poco perchè sono sicura che spariranno in un baleno)! un bacione

lise.charmel ha detto...

hai fatto benissimo a raccontarci del forno di migliana, è molto suggestivo, mi hai fatto venire una fame! (anche perché non ho pranzato). Scommetto che i tuoi biscotti salati hanno avuto un successone, io ne mangerei un bel po', anche se non avessi fame

Juls ha detto...

Non ci sono mai stata a Migliana, ma l'ho sentito rammentare fino a qua nella Valdelsa.. almeno penso che fosse quello!
forte l'idea della maionese, non ci avrei mai pensato!
baci

soleluna ha detto...

Una sfizioseria da non lasciarci sfuggire....idea formidabile per un aperitivo o con dei salumi...ciao Luisa

Mary ha detto...

Che schiccheria questi cantucci salati!

Mariù ha detto...

Bella questa versione salata dei cantuccini, a me piacciono molto più di quelli dolci!

Nicole ha detto...

Ondinaaaaa!! ma daiii! li ho postati anche io i cantucci salati!sono troppo sfiziosi!!! a me sono piaciuti un sacco davvero!Ottimi coi salumi e da zuppare nelle salsine da aperitivo. Bella l'idea delle erbe di provenza!!la prossima volta le provo! Un bacino!!

minnie ha detto...

Non ho mai provato i cantuccini salati ma questi mi ispirano moooooooolto!!!

Les recettes de Céci ha detto...

miammmm....très gourmand

bisous

Giò ha detto...

bello sperimentare in versione salata le riceete tipicamente dolci, davvero sfiziosi i tuoi cantuccini

sorbyy ha detto...

Ma che bella questa versione dei cantucci!!!
sei fantastica

Daphne ha detto...

Bella&buona l'idea dei cantucci salati, soprattutto con le olive poi ^_^

lenny ha detto...

Qualche settimana fa parlavo a mia sorella dei cantucci salati, incuriosendola non poco ed oggi posso mandarle il tuo post :))

roby ha detto...

ondeeeeeee
che piacevole tentazione questi cantuccini salati!
complimenti...ne prendo un paio!
un abbraccio

Roby

Camomilla ha detto...

Ecco i cantuccini salati mi mancano nella mia collezione... ho avuto più occasioni invece di assaggiare quelli dolci, presso alcuni forni della tua Toscana, ma non ho mai avuto il piacere di andare in questo forno di Prato. Grazie per la segnalazione, già mi immagino con un gigante quadro di focaccia tra le mani... glomp!

Lady Cocca ha detto...

Buoni buoni buoni...io adoro quelli dolci figuriamoci questi salati....mamma che goduriaaaa
ciaooo

genny ha detto...

è molto molto bello il tuo blog!complimentissimi!