08 ott 2009

Risotto alle Mele e Aceto Balsamico, con Crumble di Noci e Semi di Papavero


Quella che vi propongo oggi è una ricetta un po' particolare, dal gusto decisamente agrodolce, che, in una preparazione normalmente cremosa e delicata come un risotto, risulta sicuramente inaspettato.

Sono partita, infatti, dall'idea di un risotto fatto con certe mele verdi e croccanti che mi erano avanzate da un pollo ripieno, ma, non avendo in casa formaggi o affettati adeguati con cui contrastare le note fruttate, ho pensato di movimentarlo con una sfumatura di aceto balsamico.

Ormai, però, è noto che i miei risotti sono un divenire, prendono forma via via che vado avanti con i passaggi e quindi, mentre le mele cominciavano ad ammorbidirsi e a rilasciare il loro aroma rotondo e farinoso, ho pensato che un risotto così andava letteralmente coronato con qualcosa di croccante, che rimandasse, anche nella guarnizione, all'umidità del sottobosco autunnale e alle tradizioni gastronomiche nordeuropee, già presenti nell'agrodolce del condimento.

Senza riflettere troppo, ho grigliato una manciata di noci appena sgusciate e una cucchiaiata di semi di papavero, finché un caldo profumo di pane tostato non si è levato dalla padella e, a risotto pronto e mantecato con l'immancabile sottiletta light, che, lapidatemi pure, ma secondo me lo rende infinitamente più cremoso del burro o del parmigiano, l'ho cosparso con questo "crumble".

Il risultato è stato sorprendente: non mi sentirei di considerarlo, come in genere vale per i risotti, un piatto consolatorio, perché sicuramente le vibrazioni acidule dell'aceto spiazzano più che rassicurare, ma è sicuramente da provare per una cena pretenziosa o semplicemente per una variazione sul tema del comfort food.

Ingredienti per 2 persone:

  • 150 gr di riso
  • 1/2 cipolla
  • 1 mela verde con la buccia
  • una spruzzata di aceto balsamico
  • 1 manciata di gherigli di noce
  • 1 cucchiaio di semi di papavero
  • 1 sottiletta o una grattugiata di parmigiano
  • brodo q.b.
  • burro

Affettate finemente la cipolla e fatela appassire in poco burro. Aggiungete la mela tagliata a cubotti e fatela insaporire. Versate il riso e fatelo tostare, finché non diventa trasparente, quindi sfumatelo con poco aceto balsamico. Lasciatelo evaporare, quindi cominciate ad aggiungere il brodo caldo, mescolando sempre.

A parte, tostate in una padella antiaderente le noci e i semi di papavero

A cottura del riso ultimata, mantecatelo con il formaggio o il burro, secondo le vostre abitudini, distribuitelo nei piatti e guarnitelo con le noci e i semi di papavero.

23 commenti:

iana ha detto...

che risotto originale, complimenti!

paola ha detto...

Ondina tu ci vizi con queste preparazioni così raffinate e particolari!!
Questa mi piace proprio tanto tanto!!!

Saretta ha detto...

Bella la sfumata con l'aceto balsamico!Ma usi uno banale da super o queli pregiati strainvecchiati dop?Bellissimo bouquet, certamente da rifare!
Bacione

Micaela ha detto...

dev'essere buonissimo questo risottino, mi piacciono gli abbinamenti particolari! vorrei farlo per domenica visto che ho un pranzo a casa, dev'essere buonissimo. bacii

dolci a ...gogo!!! ha detto...

mmmmmm che risottino gustosissimo ondina pieno di buoni sapore e poi l'aceto balsamico mi piace moltissimo!!bacioni imma

fiOrdivanilla ha detto...

Onde, ma che abbinamenti favolosi!! l'agro dolce, il brumble, quindi la parte croccante, poi i semi di papavero e le noci... è eccellente questo piatto. I miei complimenti.

piesse: io vado matta per le riduzioni di aceto balsamico.. :)

Lo ha detto...

è genaile...davvero uncio e subito ho pensatt ho tutto in casa.,da decidere se sorprendere anche la gnoma o solo il galletto! un bacione

Edi ha detto...

Mentre descrivevi il tuo risotto.. ho assaporato lentamente ciascun ingrediente per poi riscoprirli insieme. Molto gradevole, inaspettata la tavolozza di consistenze e profumi. vorrei provarlo con riso selvaggio, per accrescere i sentori boschivi, ma senza aceto balsamico perchè al fidanzato non piace. Complimenti ondine.. realizzi sempre capolavori!!

manu e silvia ha detto...

Wow..ma che particolare! le mele verdi leggermente asprigne sono le più adatte per un primo piatto ed il constrato con l'aceto balsamico dev'essere da provare! interessante la nota croccante delle noci alla fine..inaspettate!
bravissima, davvero moltissima fantasia e creatività!
un bacione

Sara ha detto...

Che abbinamento paarticolare e interessante...davvero curioso e da provare...

eppifemili ha detto...

fino a poco tempo fa confesso che non mi piaceva l'agrodolce.
Poi per qualche strano motivo i miei gusti sono cambiati e adesso invece ci vado matta...
credo sia stata lìinfluenza delle assidue frequesntazioni dei ristoranti giapponesi ad invertire la rotta.
fatto sta che questa ricettina mi sembra proprio deliziosa!!

Simo ha detto...

Si vede che sei bravissima a sperimentare...e che bei risultati ottieni!
Un abbraccio

dada ha detto...

Questo risotto è un bel romanzo autunnale, con colori e sapori moooolto graditi :-)

Forchettina Irriverente ha detto...

Ciao Onde. Con una ricettina così mi incuriosisci moltissimo. Di risotti ne ho fatti molti. Ma non riesco mai a fare cose troppo particolari ed azzardate, essendo il risotto una delle mie componenti tradizionali. Il risotto è nel mio dna .. non riesco ad andare troppo oltre !!! Ma mi piace vedere la diversità degli altri ....

ilcucchiaiodoro ha detto...

Non manca davvero niente a questo risotto Ondina! Ma sei straordinaria!

Wennycara ha detto...

Che bello, questo è un vero risotto autunnale... meraviglia, sia le noci che i semi di papavero sono da me amatissimi. Lo proverò presto presto :)

wenny

p.s.: bel lis si ma la tovaglietta!!!

Marilì di GustoShop ha detto...

Mi piace la definizione di Dada, sottoscrivo pienamente. Una sorpresa ad ogni capitolo, direi ! :-) bello, originale, mi incuriosisce da morire.

minnie ha detto...

Ecco, il risotto in questa settimana mi manca (è stata piuttosto intensa di impegni lavorativi!).
Prendo nota e cercherò di rimediare!!!!

kristel ha detto...

Molto particolare, ma sicuramente una scoperta di sapori nuovi mescolati tra di loro. Ideale per l'autunno anche per i suoi colori. Baci!

Carla ha detto...

Ciao Onde!

Un risotto particolare on l'aceto balsamico,mai assagiato...e con la mela e gli altriingredienti direi sorprendente!

A presto :)

lenny ha detto...

Non mi permetto di lapidarti, poiché mia madre è solita mantecare i risotti con la sottiletta (ma che non si sappia in giro!) e devo convenire che sono buonissimi.
Mi riservo di provare questa ricetta prestissimo e senza alcuna variazione: è di grande fascino :))

CorradoT ha detto...

Geniali accostamenti, mi hai aperto a nuove idee. Complimenti :-)

Anonimo ha detto...

imparato molto