5 gen 2010

Biscotti Morbidi allo Zenzero

Foto 1248

Chi ha detto che, passato il Natale, è lecito spegnere il forno?
No, sinceramente questa filosofia non fa per me e, decisa a portare a termine la missione "più dolci per tutti", a un passo dalla fine delle feste continuo a presentarvi ricette di biscotti, per giunta aromatizzati dalla spezia che, a pari merito con la cannella, più rappresenta, a mio giudizio, questo periodo: lo zenzero.
Il che non significa che non possa essere riproposta in qualsiasi altro momento dell'anno, per esempio per arricchire una calza della Befana home made, qualora qualcuno si stesse cimentando in tal senso, ma anche dopo, per riscaldare un gennaio che promette di essere molto freddo.
Anche se, per la verità, io questi biscotti li ho preparati la vigilia di Natale, approfittando di un giorno di ferie inaspettato, per distribuirli tra i vari parenti da cui saremmo passati la sera e nei giorni successivi: hanno riscosso un tributo unanime e suscitato qualche osservazione divertente del tipo
"Ma che piccanti, ci hai messo il peperoncino?"
"No, è zenzero"
"Appunto"
Qui c'è da precisare che in Toscana, soprattutto tra le persone di una certa età, c'è l'abitudine di chiamare "zenzero" il peperoncino.
Detto questo, fateli, fateli, fateli: contrariamente alla ricetta originale del solito, mendace, Libro d'Oro, che parlava di "biscotti croccanti", risultano morbidi e friabili, deliziosamente pungenti e non troppo dolci, perfetti per un the caldissimo, magari agli agrumi, o una cioccolata ancor più calda o un vin brulé.
Perché, scusate, ma io di fare la dieta, ora come ora, non me la sento proprio.
Ingredienti:
  • 180 gr di farina
  • 70 gr di zucchero
  • 40 gr di burro
  • 1 uovo
  • 2 cucchiaini rasi di zenzero
  • 3 cucchiai di miele o sciroppo di melassa (io, non avendo a disposizione nessuno dei due, ho usato un liquore "sbagliato", che, a causa dell'altissima presenza di zucchero, mi è praticamente diventato caramello liquido)
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere
  • 1 pizzico di sale

Procedimento

Impastare tutti gli ingredienti a piccoli colpi di mixer, fino ad ottenere delle briciole non troppo compatte, quindi manipolare il composto a mano, fino a renderlo omogeneo.

Devo precisare che io uso questa tecnica perché toccare la farina "pura", prima che si sia amalgamata agli altri ingredienti, mi provoca una sorta di dermatite, screpolandomi la pelle, ma se non avete di questi problemi potete procedere con l'impasto a mano fin dall'inizio, i biscotti risulteranno sicuramente migliori.

Formate quindi delle palline, non troppo regolari, delle dimensioni di una noce e disponetele un po' distanziate sulle teglie ricoperte di carta speciale. Preriscaldate il forno a 180° e cuocete per circa 10-12 minuti, finché la superficie inferiore dei biscotti non sarà leggermente colorita.

31 commenti:

lenny ha detto...

Di certo nella mia regione sarebbe un'eresia denominare lo "zenzero" con il sostantivo "peperoncino", ma a parte la digressione linguistica li trovo molto interessanti e soprattutto adatti a qualsiasi periodo dell'anno :)

Fra ha detto...

il mio forno non si spegne mai, neanche ad agosto ;) e come dici tu è tempo di calze della Befana, piene di biscottini profumatissimi e speziati. Questi allo zenzesero infatti sono perfetti per augurararsi un buonissimo e speziato 6 gennaioio
Bacioni
fra

Elisakitty's Kitchen ha detto...

Ondina...
E' vero parlavo con un tizio di firenze che diceva di fare la pasta con lo zenzero! Io sono rimasta stranita e poi mi ha spiegato che lui per zenzero intendeva il peperoncino...
Adesso che mi hai detto dei tuoi biscotti mi è tornata in mente questa scena. Ad ogni modo niente dieta per il momento, concordo con te ti rubo uno di questi fantastici biscottini. Buona Epifania

tartina ha detto...

esatto, ondina! me ne sono accorta anche io di questa assurda convinzione toscana!
comunque concordo con te, macché diete e diete :P io sforno eccome, e ho in programma di provare questi tuoi biscottini!

un abbraccio
*

valina ha detto...

a capodanno sn stata da una mia amica che ha il libro d'oro dei biscotti,,..sono tornata a casa con circa 25 foto sul cellulare che ritraevano le ricette + interessanti!!
Tra queste anche quella di questi biscotti.... ps : hai usato burro normale?? o leggero?

Gloria ha detto...

Che buoni devono essere, zenzerosi e morbidi! Ci credo che hanno riscosso gran successo!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

a che delizia che devono essere poi con le spezie anche profumatissimi...questi li vedo adatti tutto l'anno adoro lo zenzero!!!baci imma

Onde99 ha detto...

Grazie a tutte, avete ragione: è proprio stupido definire "zenzero" il peperoncino, sono due cose completamente diverse!
@ Valina: burro normale, almeno credo, non sapevo nemmeno dell'esistenza del burro leggero...

Piccipotta ha detto...

onde.. sono pienamente d'accordo con te!!!!
niente diete!!!! e poi lo zenzero è una delle spezie che meglio rappresenta le feste natalizie..
buonissimi!!!

iana ha detto...

ma che carini, e con lo zenzero che adoro li dovrò provare!

Wennycara ha detto...

Me li aspettavo simili fraintendimenti :) Comunque credo che aver assaggiato biscottini così "moderni" per certe care vecchie signore sia un segno di grande apertura mentale :)
Devono essere buonissimi...
Sai cosa attira la mia attenzione anche? L'etichetta del tè che penzola dalla tazza... curiosità...
ti auguro una buona giornata,

wenny

manuela e silvia ha detto...

Ma scherzi...a casa nostra il frono continuaa d andare a pieno regime, feste di Natale o meno.
Buonissimi e certamente profumati questi biscotti!
baci baci

Carolina ha detto...

A chi lo dici!
Io faccio fatica a spegnerlo persino ad agosto inoltrato con il caldo-umido-soffocante-fiorentino! Che ci vuoi fare: è proprio amore! ;)
Io li farò, perché mi attira molto l'idea che siano morbidi...
Un abbraccio!

Romy ha detto...

Ondinaaaaa! Sono troppo buoni ( e poi col Dr Stuart- cosè? Teino? Tisana? ) secondo me ci stavano a pennello! Bellino da morire anche il mug..regalino di Natale? E' vera la faccenda dello zenzero in toscana: mi ricordo che la mia nonna una volta buttò via una confezione di zenzero in polvere, convinta che fosse... peperoncino andato a male! E in effetti, con quel sapore e giallino...tanto buono non era, come peperoncino! Questi caldi, soffici, deliziosi biscottini turberanno per lungo tempo i miei sogni di golosa! Baci :-)

dada ha detto...

Molto stuzzicanti e c'è sempre un'atmosfera coccolosa qui :-)
Buona serata

Lo ha detto...

a me con morbidi e zenzero mi avevi già convinto...da provare! buona befana

fiOrdivanilla ha detto...

grande Onde! Così si fa!!
prima di tutto d'accordissikmo con te sul fatto di .. continuare ad accendere ilforno!! per tanti motivi, primo tra i quali senz'altro sfornare dolci e non dolci.. secondo.. scaldare la casa!!
Comunque.
A me questi sapori piacciono, i gusti un po' particolari, soprattutto i piccantini, mi gustano assai!

Simo ha detto...

Che bellini ti sono venuti, sai anche io la penso come te sulla filosofia del forno, eheheheh!
Un abbraccio e buona Epifania!

AmosGitai ha detto...

Nell'augurarti buon anno (in ritardo) invito te e i tuoi lettori a votare i migliori film ed interpreti del 2009.

VOTA I MIGLIORI FILM ED INTERPRETI DEL 2009!

Rossa di Sera ha detto...

Tesoro, che post, dolce e piccantino, proprio come i tuoi biscotti!
Non sapevo che da voi il peperoncino si chiamasse zenzero...
Un bacione e ancora auguri!!!

Luca and Sabrina ha detto...

Il forno si spegne solo ad agosto, ma per una pura questione di sopravvivenza! I biscotti allo zenzero, che magnifici, lo sai che da un po' parlavamo di provare a farne? Pur non avendo nessuna ricetta in mano, ora abbiamo anche quella! Tempo fa ci è capitato di assaggiarne in un ristorantino e da quel momento non abbiamo fatto che ripeterci "Dobbiamo provare a farli!"
Per scaldare questo freddo gennaio, sì, è un ottimo motivo!
Baci da Sabrina&Luca

Camomilla ha detto...

Tu mi conosci bene e sai che io a spegnere il forno non ci penso minimamente. Lo utilizzo anche il 15 di agosto sotto la canicola a costo di sudare come una pazza, ma non ci rinuncio, non se ne parla.
Ma dai non sapevo che da voi per zenzero si intedesse il peperoncino... devo ricordarmelo quando faccio acquisti dalle tue parti ;)
Favolosi questi biscotti, come mi piacerebbe essere stata tra chi li ha potuti assaggiare...
Un abbraccio.

Saretta ha detto...

Ciao gioia!Per conto mio, finchè non farà un caldo africano, il forno lavora!Ero giusto alla ricerca di biscotti da fare..voilà!Buonissimi
Bacione e buon anno!

Lady Cocca ha detto...

Il mio di forno è acceso anche il 15 di agosto...non riesco a stare ferma...e devo ampastricciare per forza!!!
Questi biscottini sembrano meravigliosi, li appunto così li provo...ciaooooo

stefi ha detto...

Buon anno innanzitutto!!!!
Cara questi biscottini sono profumatissimi e morbidosi si vede anche dalla foto!!!

Onde99 ha detto...

Grazie a tutti di essere passati e scusate la scarsa presenza nei vostri blog, a ho una brutta influenza che mi rende l'argomento "cibo" un filo indigesto!!! Spero di tornare presto in carreggiata!

eli ha detto...

Ciao Ondina,
mi spiace per l'influenzaccia, ti auguro di rimetterti presto.

Per consolarti puoi leggere la storia di Panzerotto...ma salta la ricetta :)))

Un bacione!

lise.charmel ha detto...

la voglia di biscottare non mi è ancora passata: li proverò

manu ha detto...

ma lo sai che quando vedo i biscotti allo zenzero mi vieni sempre in mente tu????bacioni buon anno

Antonella ha detto...

COME MI PIACE IL TUO BLOG..e quegli omini di panpepato che quando ho chiesto a mio marito se conosceva per caso la filastrocca ha detto no ma da allora si inventa di tutto e di + canticchiando cose assurde per far rima con l'omin di panpepato..troppo ridere.
provero' sicuramente qs biscotti
baci
ANtonella
ps se ti va partecipa al mio book candy sul mio blog attimi di letizia
ciao

francesca ha detto...

Ciao ti ho scoperta grazie ad un post su blogosfere, li devo proprio provare!
Complimenti