15 feb 2010

Zuppa Messicana di Fagioli Neri e Pancetta

Foto 1369

Buongiorno a tutti e buon lunedì... esordio che, dopo un indimenticabile weekend sulla neve, sembra più che mai una presa in giro.
Rientro infatti dalla mia adorata Sestola, dove ho trascorso due bellissime giornate sciando, dormendo, mangiando e facendo anche un po' di sano foodshopping: c'era infatti una neve bellissima, un sole smagliante (almeno sabato), la notte un gran silenzio e, quanto al cibo, la cucina della mamma è sempre speciale (e abbondante), così come i prodotti del nostro Appennino.
Non sperate, però, che vi proponga ricette a base di prodotti caseari, né degli eccezionali insaccati emiliani, perché, a mio parere, si tratta di alimenti da consumare assolutamente in purezza, al massimo con una punta di crema di balsamico, naturalmente indigena, o del miele, sempre montanaro e credo che per un po' in casa mia si gusterà la gioia di mangiare bene anche quando mettiamo piede in casa alle 20.00.
Cerchiamo, comunque, di prolungare il benessere vacanziero con una ricetta proveniente dall'altra parte del mondo, da una meta di viaggio per eccellenza, precisamente dal Messico (parlo come Licia Colò): una bollente e piccantissima zuppa, che viene da domandarsi come sia possibile consumare con le temperature che, immagino, vi siano in questo paese... o, forse, la mia è gretta ignoranza, sicuramente il Messico non è fatto solo di spiagge, palme e capanni di bambù in riva al mare, sicuramente anche lì vi sono montagne o zone più fredde... e, magari, è proprio in queste regioni che si consuma quest'apoteosi di fagioli neri, pomodori, peperoncino e pancetta, sicuramente pesantuccia, ma, altrettanto certamente, prodigiosa per recuperare le forze e riscaldarsi.
L'ingrediente principe sono, appunto, i fagioli neri, un legume tipico del Sud America, dal sapore più ricco e deciso dei nostri cannellini, ma senza la pastosità un po' fastidiosa (almeno secondo me) dei borlotti. Ma l'aspetto fondamentale di questo piatto è la piccantezza: contrariamente alla mia abitudine, di prevedere variazioni sul tema, alleggerimenti e sostituzioni, in questo caso non posso proprio dirvi che, se non sopportate il peperoncino, potete realizzarla senza o sostituirlo con del pepe o altre spezie. Il peperoncino è un ingrediente essenziale di questo piatto e, qualora non vi sia gradito, non vale la pena di prepararlo.
Ma se, come me, amate i sapori robusti, è esattamente la zuppa che fa per voi: non esitate a utilizzare la parte più grassa della pancetta e le spezie più intense che avete in casa e siate di manica larga con il peperoncino, ma, soprattutto, con le porzioni, perché una sola non vi basterà.
Ingredienti x 4 persone (in casa mia x 2)
  • 200 gr di fagioli neri secchi
  • olio evo
  • 1/2 cipolla
  • 1 peperoncino piccante (in mancanza delle qualità messicane, vi consiglio quelli di Soverato)
  • 1 foglia allora
  • 100 gr di pancetta
  • 3-4 cucchiai di polpa di pomodoro
  • 1/2 cucchiaino di cannella

Procedimento:

Con almeno 10 ore di anticipo, mettete i fagioli neri in ammollo in acqua fredda.

Affettate finemente la cipolla, il peperoncino e tagliate la pancetta a pezzi piuttostro grossolani (la ricetta originale vorrebbe che il pezzo fosse lasciato intero, ma, almeno in casa mia, al momento di servire, sarebbe necessario andare dal giudice di pace per decidere dell'affidamento). Fate scaldare un po' d'olio sul fondo della pentola a pressione e fatevi soffriggere gli ingredienti appena preparati e la foglia d'alloro. Quindi aggiungete i pomodori, la cannella, i fagioli neri ben scolati e 2 tazze d'acqua. Aggiungete un po' di sale.

Chiudete il coperchio e fate cuocere per 30 minuti dal fischio.

Se utilizzate la pentola tradizionale, raddoppiate la quantità d'acqua e i tempi di cottura.

25 commenti:

dolci a ...gogo!!! ha detto...

questo piatto deve essre gustosissima ondina,mai provati i gafioli neri ma la tua descrizione mi stuzzica nn poco...tornare ai ritmi normali dopo aver passate delle belle giornate spensierate sarà un po dura ma qui ci siamo noi a consolarti:-)bacioni imma

eli ha detto...

Zuppetta deliziosa! per cominciare bene la settimana con la carica del peperoncino eheheh!

Ho proprio l'impressione che il w.e. ti abbia fatto bene, speriamo che l'ufficio non neutralizzi gli aspetti benefici!

Oggi sono andata anche io di legumi, la stagione incoraggia ;)

Un bacione e un sorrisone :DDDDD

elenuccia ha detto...

Altro che presa in giro, questa zuppa è una meraviglia!! Che bello sei stata a Sestola...è dalle mie parti! Bacioni, elena

manuela e silvia ha detto...

Ciao! una zuppa ricca e davvero unica! non sarà il massimo della leggerezza, ma vuoi mettere il gusto??!!! ti faremmo volentieri compagnia ;)
un bacione

Camomilla ha detto...

E' il genere di piatto del quale potrei fare tranquillamente il bis, ma temo anche il tris! Come sai adoro le zuppe, specie se piccanti proprio come questa :)
Sono felice che il week end a Sestola ti abbia fatto bene, un bacione

Cinnamon ha detto...

Neanche io conosco i fagioli neri, ma l'accoppiata legumi-pancetta è da acquolina in bocca...

Micaela ha detto...

che buoni i fagioli neri! me li ha portati una volta mio fratello dal Brasile! ormai ne è rimasto solo il ricordo e adesso me l'hai fatto ritornare in mente con questa ricetta!

Olivia ha detto...

mamma mia che bontà!Mi fai messo una fame!!!

Saretta ha detto...

Questa corroborante zuppa(mi fa una gola..) rispecchia tutta la carica che questo bel fine settimana ti ha regalato sai?
Buona settimana cara!bacione

La cuoca Pasticciona ha detto...

Mamma quanto mi ispira questa zuppetta di fagioli... mhhhh.. davvero invitante e super interessante... bacetto

Mariluna ha detto...

e beh...si mi sono persa un po' di cosette ma rimediato subito é mezzora che sono sul tuo blog...ho letto del filetto di maiale in crosta che prevedo di farlo ai bimbi...sono sempre in cerca di idee, ho letto della indispensabile ora per me polvere d'aracio che mi appresto a fare, ho letto del risotto profumato e colorato di sole, ho letto della crostata ma che non voglio solo leggere ma assolutamente fare!!!! ed infine dei fagioli e della tua bella giornata sulla neve...quanto mi piace sciare!!!! ma sono anni, fine mese partirà mio figlio con la scuola e quasi quasi c'ho anche fatto un pensierino ma mi ci vedi insieme a dei 14enni e poi mio figlio mi ha detto categoricamente no mamma....ok vorra dire che dovro' organizzarmi in altro modo!!!
Buon inizio settimana cara Ondina!!!

Wennycara ha detto...

Sai che alla fin fine la metà mi ha portato al Tijuana? Ci ho lasciato il cuore in quella cremina di fagioli neri :)))
Comunque, credevo che il grado di piccantezza massima fosse oltre la nostra portata, ma così non è stato (figurati che la camerierina slavata sulle prime si è rifiutata di portarci quello che avevamo ordinato sentenziando "soltanto pochi ce la fanno" >: )
Chiuso il fuori tema.
Le dosi che segnali valgono anche da noi, x2! Deve essere buonissima questa zuppa, quasi quasi nel fine la propongo :)
Un abbraccio

wenny

Luciana ha detto...

Ciao questa zuppa con i fagioli neri e la pancetta è rustica, come piace a me...sei sempre un'ottima fonte d'ispirazione...buon lunedì...a presto Luciana

terry ha detto...

Amo i sapori robusti e pure piccanti...quindi questa zuppa mi ispira proprio...anche perchè è una vita che non prendo i fagioli neri al negozio di commercio equo!
bellissima idea!

lise.charmel ha detto...

ma è possibile che di giorno in giorno le foto siano più belle? questa ha una luce!
ho riso un sacco sull'affidamento del pezzo di pancetta :)

Simo ha detto...

Che piattino saporito e che bei colori!

Lo ha detto...

cara Licia dei foodblogger...ma che bello leggere della tua rilassante vacanza...così sarai più riposata.. eche bella questa ricetta...mi piacciono molto i fagioli neri :)

Giò ha detto...

amo le zuppe piccantine, in questo caso sono d'accordo: il peperoncino è insostituibile!ma la cannella è nella ricetta originale o è un'aggiunta tua?

Onde99 ha detto...

Grazie a tutti! Avete ragione, il weekend sulla neve mi ha fatto bene, purtroppo i suoi effetti positivi si stanno già attenuando.
@ Mariluna: i bambini francesi vanno in gita scolastica sulla neve? Ma perché a noi con la scuola ci portavano a Roma a vedere il papa?
@ Lise: sei un tesoro, ma è solo la luce che mi ha assistito
@ Gio: la cannella è nell'originale, in Sud America viene usata moltissimo nella cottura delle verdure!

Onde99 ha detto...

@ Wenny: io adoro adoro adoro il Tijuana, appena le temperature saliranno un po' e mi sarà possibile camminare per il centro anche in notturna, senza morire di freddo, voglio tornarci (e vorrei tornare anche al ristorante greco, per la verità)

stefi ha detto...

Buona, saporita e sostanziosa questa zuppa!!!!!
Buona settimana Onde baci!

mary ha detto...

Che meraviglia!! posso constatare con felicità che anche tu ami queste luculiane ricettine light!!!

minnie ha detto...

Che invidia!!! Quest'anno neanche tirati fuori gli sci.
La settimana bianca a Natale è stata rimandata per i problemi di salute di mio papà e ora, durante i w.e., il tempo è tiranno.
Sai che non ho mai provato i fagioli neri??? Devo assolutamente cercarli :)

Romy ha detto...

Questa me l'ero persa...non sia mai che mi perdo una ricetta dell'Ondina! Che buona...e che bella anche a vedersi! :-)

fiOrdivanilla ha detto...

eccola quiiiiiiiiiiiii
epperò Ondina, devi mettere il link diretto alla ricetta, mica al tuo blog :DD sennò a distanza di tempo uno come la ritrova ?? :PP ahhahaha ti farò impazzire!!

come detto su flickr, questa zuppa mi ha impressionato positivamente solo a guardarla... ok, mi levo dalla testa l'idea di mangiarla a colazione, ma per pranzo o cena prima o poi ce sta'! Mi sembra di un buono.. solo che vorrei tanto i peperoncini calabbbresii :(( mi accontenterò di un misero peperoncino piccante.. ;)