29 giu 2011

La Torta di Mele della Mamma (di Csaba)

Torta di Ricotta con Mini-Mele Verdi


Se non fosse ancora chiaro, la mia Pizza Fritta è tra le ricette finaliste del concorso indetto da Gusta i Tipici Siciliani, La Ricetta più Golosa.

Se volete potete votarla e commentarla (nella classifica contano anche i commenti) qui
(anche in fretta, perché è l'ultimo giorno per votare e desidero davvero moltissimo la crema di mandorle)
La precisazione nel titolo è doverosa, perché è pur vero che la torta di mele è una ricetta tipicamente materna e che, pertanto, ogni famiglia ha la propria, ma questa è la ricetta della mamma non mia, ma di Csaba Dalla Zorza, almeno così lei narra in Country Chic, proponendone un'altra versione, con le prugne.

Io però avevo queste meline verdi sotto spirito, assolutamente fashion da vedere e sono tornata alle origini, sia pure con qualche piccola variazione, secondo me necessaria: vi confesso, infatti, che avevo già provato a preparare questa torta e non mi era particolarmente piaciuta. Seguendo le dosi originali risultava un po' asciutta e non troppo dolce, quindi adatta soltanto alla prima colazione.
L'utilizzo della Hulalà, più fluida della panna da cucina e già zuccherata, l'ha infatti resa più morbida e dolce, inoltre l'assenza di grassi idrogenati rende questa torta più sana e più adatta ad essere consumata "a cuor leggero" (in tutti i sensi, visto che è priva di colesterolo "cattivo").

Che la prima colazione poi è stata la sua fine, anche stavolta, per carità: da un po' di tempo mi sono messa in testa di fare colazione come si deve, con una fetta di torta fatta in casa o di pane, burro e marmellata (o miele) e una tazza di Earl Grey Twinings; adoro il profumo di bergamotto di questa varietà di the, mi ricorda tantissimo dei sali da bagno che avevo comprato da piccola, al mare, il che non significa che sappia di sapone, ma che mi ispira serenità, proprio come un bagno caldo e aromatico. Quando faccio colazione in albergo, spulcio sempre le bustine contenute nelle graziose scatolette di legno in cui vengono disposti i filtri (ne vorrei una anche a casa mia), alla ricerca dell'Earl Grey: lo associo alle vacanze, all'estate e al sole che filtra dalle vetrate della sala ristorante e alla promessa di una giornata spensierata.

Torta di Ricotta con Mini-Mele Verdi



Ingredienti:

Procedimento:
Vista l'esperienza precedente, per mantenere l'impasto più morbido, ho utilizzato il procedimento dei muffins amalgamando gli ingredienti in polvere in una fondina e quelli liquidi in un'altra (tenete da parte le mele e lo zucchero d'acero), per poi unirli con una mescolata sommaria (i classici 12 giri di cucchiaio). Si versa l'impasto in una tortiera ben unta di 20 cm di diametro e si dispongono in superficie le mele, spolverate di zucchero d'acero. Infornate a 180° per circa 25-30 minuti.


Biscutin de Sundri

Per una colazione più classicamente italiana, invece, vorrei rubarvi un minuto per parlarvi di due prodotti assolutamente eccezionali, provenienti da questo sito, legato a un progetto di rilancio del territorio e delle tradizioni valtellinesi: devo essere sincera, non conosco bene questa zona, né dal punto di vista turistico, né da quello alimentare e, così, quando mi è stata offerta la possibilità di approfondire, ne sono stata felicissima.

I Biscutin de Sundri sono una vera ghiottoneria: friabili, burrosi, dal gusto pieno della farina di segale, della frutta secca (fichi, noci, uvette, come resistere?), del miele profumato di erbe di montagna e di burro d'alpeggio, resi frizzanti da un goccio di grappa... personalmente, golosa come sono, non appena ho aperto la confezione, mi è stato davvvero difficile smettere di mangiarli, ho resistito solo al pensiero che dovevo assolutamente provarli col caffè, perché è proprio con questa bevanda che esprimono al meglio la loro natura struggente.

L'ideale è sceglierne una qualità aromatica e dolce, come questa, confezionata in lattina per preservarne al meglio il profumo: per quanto, per rilassarmi, ami concedermi una tazza di the, dal caffè sono totalmente dipendente, lo trovo una bevanda consolatoria e, ahimé, talvolta ne abuso. Per questo, penso sia importante sceglierlo di buona qualità.

Insomma, spero di avervi incuriosito: vi consiglio di farvi un giro su Store Valtellina e dare un'occhiata ai bellissimi prodotti che propongono e dei quali parleremo ancora: accedendo tramite i link di questo post usufruirete anche di una speciale convenzione, che vi darà diritto ad accumulare dei buoni omaggio.

37 commenti:

dolci a ...gogo!!! ha detto...

Prima posso dirti una cosa Serena????Che meraviglai questa tua alzatina l'ho vista in altri tuoi post e sono innamorata di lei....dove posso acquistarla l'adoro!!!
Ecco fatat questa premesso la tua torat di mele è altamente fashion con queste pere verdissime che fuoriescono dalla torta...deve essere di un profumo estasiante:D!!!Bacioni grandi Imma

Manuela e Silvia ha detto...

ciao Onde! questa si che si chiama colazione come si deve! un'ottima torta casalinga leggera e a base di frutta!
Poco importa se la mamma è quella di qualcun'altro ;)
Molto particolare il risultato utilizzando le mele sotto spirito...con un sapore ancora più deciso e che sarà stato un tocco chic!!
Domani veniamo da te al momento della colazione ok? Per noi latte però..niente te ;)
un bacione

Mary ha detto...

Se la vede mia figlia che colleziona le tazze la vorrà anche a lei. Buona il dolce!

Federica ha detto...

Non so se sono più incurita dalle melette verdi sotto spirito o da quei rustici biscottini ^__^ Un bacione, buona giornata

kristel ha detto...

Una torta semplice ma originale vista l'aggiunta di queste mini melette verdi. Le ho ricevute anche io ma ancora le devo usare.
Corro a votare la tua pizza fritta, io la crema di mandorle l'ho provata varie volte e non posso lasciare che tu viva senza averla mangiata :) Un bacione!!!

Carolina ha detto...

Ma la tua pizza fritta è in finale? Sei sicura?
:D

lerocherhotel ha detto...

Svegliarsi sapendo che ci attende una fetta di questa torta ed un tazza di tè rende moooolto piu dolce il risveglio!
E la tazza, ma quanto è carina?!?!

Saretta ha detto...

Mm che buone le meline sotto spirito, le mangio sempre in montagna(in città fa troppo caldo...).La torta sarebbe bello assaggiarla ma...nonostante sia orientata sul vegetale , evito quella panna.Sbaglio o è piena di grassi idrogenati, o comunque grassi vegetali(di cuinon mi fido)?
SOno un po' talebana, perdonami...
I biscutin devono essere spaziali!
osso farti un'ultima domanda( e poi mi eclisso, promesso!)Utimamente vedo che tutti gli ingredienti delle tue ricette sono linkati...sono tuoi sponsor o è pubblicità gratuita?Mera curiosità...besos!

Fra ha detto...

un post davvero denso di gusto...è sempre emozionante leggerti, sembra di tornare in un posto familiare e rassicurante pieno di luce e profumi familiari
Un abbraccio e grazie per questo dolcissimo excursus
fra

Onde99 ha detto...

Grazie a tutti!
@ Sara: ho specificato nel post stesso che la Hulalà è priva di grassi idrogenati, come spiegato anche nella scheda tecnica a cui rimando. Personalmente, preferisco i grassi vegetali (ovviamente non idrogenati) per ragioni etiche, in quanto l'abuso di grassi animali comporta la destinazione forzata a pascolo di aree che potrebbero essere utilizzate, con maggior resa, per la coltivazione di cereali, leguminose e altri vegetali che potrebbero essere impiegati per l'alimentazione in molte nazioni in cui il problema della fame è ancora presente. Ma è una scelta personale, i link che appongo ad alcuni (non tutti) i prodotti servono semplicemente a segnalare ai miei lettori i marchi con cui mi sono trovata bene, nella speranza di offrire delle indicazioni utili.

Saretta ha detto...

Grazie della spiegazione!;)
Scusa , non avevo letto bene allora...ho fatto quella domanda perchè in passato era fatta con grassi idrogenati, mia zia la usava per la meringata e daquando avevo letto gli ingredienti la evitavo.Mi rincuora che si siano evoluti!Detto ciò la penso come te, preferisco sempre il vegetale!;)
Un bacione

Onde99 ha detto...

@ Sara: sicuramente in passato c'era molta meno attenzione a questi aspetti. Diciamo anche che la mia totale incapacità di montare la panna, mi costringe a servirmi della Hulalà perché è l'unica che, se mi scappa la mano, non mi diventa burro!!!!

Simo ha detto...

...ho anch'io quel libro ed ho fatto anche io quella torta, ma in versione "Prugne"...a me è piaciuta molto, ma mi segno anche le tue varianti, che mi danno l'idea di renderla favolosa!
Buonissima giornata...anzi, perchè non facciamo uno scambio...una fetta della mia per una fetta della tua???;-)))

Claudia ha detto...

Premesso che quella tazza mug è fantastica e quell'alzatina lo è ancor di più...questa torta è da urlo! Il fatto di esser preparata con le meline verdi sotto spirito la rende semplicemnte speciale!!!!

Micaela ha detto...

Sono stupende quelle meline verdi che sbucano dalla torta, mi incuriosisce anche l'uso della panna nell'impasto, non ho mai provato una torta da credenza con dentro la panna. Questa versione me la segno, non ho le meline ma pazienza, le sostituirò con qualcos'altro!

elenuccia ha detto...

L'earl grey è il mio preferito!! ci faccio colazione tutte le mattine, anche con 40 gradi in casa! al the della mattina non posso proprio rinunciare...è la mia coccola quotidiana.

Romy ha detto...

Buona e bella la torta, ottimi, sono certa, anche i prodotti segnalati: mi fido pienamente! Per un dolce così buono infatti non si può che usare il meglio...baci

eli ha detto...

mi è venuto da ridere quando ho letto dei sali da bagno, mio marito infatti sostiene che il tè earl grey sa di profumo...ma a me piace tantissimo.
Splendida torta!

Silvia & Olivia ha detto...

Chissà che profumo questa torta! Mi hai incuriosito anche con i bisccottini valtellinesi. Che bei arredi che hai dall'alzatina, alle tazze, ai centrini!

CarlottaD ha detto...

A tempo per votare! Ffffatto!
E a tempo anche per vedere questa meraviglia!
Un abbraccioneeee

Onde99 ha detto...

Grazie a tutti!

pips ha detto...

devo dire che con questa torta (che mi fa venire una voglia matta di autunno, oltre al fatto che fa davvero troppo caldo :) è davvero perfetta in tutti i sensi e molto, molto elegante. Dopotutto, ogni torta di mele ha il suo perchè e non è mai banale. Basta personalizzarla un pochino e viene fuori un capolavoro, come questi qui che mi sto mangiando con gli occhi!

Milen@ ha detto...

Adoro la frutta sotto spirito che mi rimanda all'uva che mia madre conservava con questa tecnica e che da bambina mi era vietata: ora che potrei gustarla, non la prepara più .....
L'idea di usarla in una torta mi piace moltissimo e ne immaggino l'aroma pregnante :D

raffy ha detto...

ma che torta meravigliosa... complimenti, segno subito la ricetta!!!

Ambra ha detto...

Anche io adoro l'Earl Grey...il suo profumo è inebriante...mi ispirano le meline verdi sotto spirito...devo provare, in giardino ho un melo da fiore che fa delle meline minuscole...chissà...secondo me posso fare un tentativo!! Un bacione grande ed un saluto al volo..A.

Monica - Un biscotto al giorno ha detto...

che bella torta! E poi Csaba non sbaglia un colpo, sarà sicuramente buonissima!

Federica ha detto...

Tesoro la farina di riso nero l'ho acquistata qui. C'è di tutto di più :) Un bacione

andrea ha detto...

Onde 99 la risposta che hai dato a Serena la dice lunga sulla tua preparazione e competenza.
da quando è mondo c'è chi e "allergico" a prodotti animali chi a vegetali, in breve, siamo tutti diversi, continua con le tue fantastiche ricette.
vedi il mio nuovissimo articolo sulla mozzarella fatta in casa....

andrea ha detto...

a saretta scusa prima ho scritto Serena

Onde99 ha detto...

@ Fede: grazie, vado subito a vedere!
@ Andrea: mozzarella fatta in casa? Adesso mi incuriosisci!

Passiflora ha detto...

la torta con le mele sotto spirito nn la conoscevo proprio, ora mi hai stuzzicato.. chi non avrebbe voglia di sedersi alla tua tavola -perfettamente imbandita- per una colazione così?? bye!

Paola ha detto...

bella l'idea di usare le mele sotto spirito! e la torta è davvero invitante :-)

Lucia ha detto...

Complimenti per il blog, le foto sono bellissime e le ricette davvero originali! Simpatica l'idea delle mini-mele. Io le avevo usate una volta per fare un risottino buonissimo, la ricetta l'avevo trovata qui http://www.toschi.it/it/doc-s-45-962-1-risotto_con_mini_mele_verdi_toschi_e_parmigiano_reggiano.aspx

Onde99 ha detto...

Grazie a tutti!

viola ha detto...

ciao Serena, ieri ero passata per lasciarti il commento a questa bellissima torta e poi invece chissà dove mi sono persa....E' l'età...devo farmene una ragione. Comunque volevo dirti che questa torta è deliziosa e quelle meline sono una chiccheria.
E ringraziarti anche per il tuo commento di oggi, l'ho apprezzato davvero tanto.
Un bacione e buona serata

Anonimo ha detto...

He who will not learn when he is young will regret it when he is old.
[url=http://ugg-boots-store-sale.blogspot.com/]ugg boots store[/url] ugg-boots-store-sale.blogspot.com
[url=http://www.uggbootssnow.info/]snow ugg boots[/url] www.uggbootssnow.info
[url=http://michael-kors-bags-store.blogspot.com/]michael kors bags[/url] michael-kors-bags-store.blogspot.com
A bird in the hand is worth two in the bush.
replica louis vuitton handbags replicahandbags-louisvuitton.weebly.com
spyder jackets www.spyderjacketssale.info

Anonimo ha detto...

This is very interesting, You're a very skilled blogger. I have joined your rss feed and look forward to seeking more of your magnificent post. Also, I've shared your web site in my social
networks!

My page ... プラダ アウトレット