14 dic 2011

Tagliatelline con Ragout di Smeriglio Piccante alle Due Olive


Tagliatelline con Ragout di Smeriglio Piccante alle Due Olive (2)

Ho preparato questo piatto in occasione del compleanno della mia mamma... ormai un mese fa... 70 anni, pensate, e magnificamente portati! Vorrei arrivarci io alla sua età, così, con tutti i pensieri che, figlia degenere, le ho dato e tutte le difficoltà che ha dovuto affrontare da bambina, con le bombe che fischiavano sopra la sua testa, i primi anni di vita rifugiata con altri sfollati in una catacomba etrusca per difendersi dagli attacchi nemici e il papà, mai conosciuto, in prigionia in Texas.
Mi racconta sempre di quando la sua mamma, per un suo compleanno, riuscì a trovare delle castagne, in un bosco, e ne ricavò della farina per prepararle un piccolo castagnaccio...
La sua famiglia, sapete, fu tra le poche risparmiate della zona, solo perché la sorella della mia nonna aveva sposato un famoso scrittore, che, malgrado le sue inclinazioni partigiane, era molto apprezzato da un soldato della guarnigione nazista che presidiava Volterra, il quale li lasciò andare... 
Mi piace coccolare la mia mamma, come lei ha coccolato me da bambina e forse anche un po' di più, perché la sua infanzia difficile l'ha inaridita e resa poco incline ai gesti di affetto epidermici che, invece, a me piacciono tanto.
Queste tagliatelline sono facili facili da preparare e, se vi piace il pesce, potete inserirle anche in un menu festivo, magari scegliendo un pesce un po' più pregiato dello smeriglio che ho utilizzato io, come del tonno o dello sgombro.

Tagliatelline con Ragout di Smeriglio Piccante alle Due Olive

Ingredienti:
Procedimento:
In una padella in Ceralon (questa, per me) scaldate l'olio e il peperoncino sminuzzato. Fate insaporire per qualche minuto, quindi buttateci lo smeriglio e fate rosolare. Unite il sugo, portate a ebollizione e fate sobbollire, coperto, a fiamma bassa, per una decina di minuti. Aggiungete il paté di olive nere e aggiustate il condimento.
Lessate la pasta come indicato sulla confezione e spadellatela nel sugo.

20 commenti:

annaferna ha detto...

ciao Serena
che belli i ricordi legati alle nostre mamme!!
Io che purtroppo l'ho persa quasi tre anni fa , mi tuffo nei ricordi e inevitabilmente velo il viso di lacrime!!!
ben sai se mi piace il pesce!!
faccio tesoro di questa ricetta e proverò come suggerisci con lo sgombro che mi piace tanto!
baci cara e buona giornata

Mary ha detto...

E' bello soffermarsi e ricordare i momenti belli. Buona questa ricetta.

Federica ha detto...

Quanta tenerezza c'è in questo post Serena :) Anche il mio babbo quest'anno ha fatto 70 anni e mi pare così strano! Vorrei poterli coccolore di più i miei genitori, la lontananza si fa sempre più sentire col passare del tempo.
Questo è uno dei pochi ragù che potrebbero comparire senza problemi sulla mia tavola :D! Un bacione, buona giornata

dolci a ...gogo!!! ha detto...

La tua mamma deve essere un mito ed è bello adesso da figlia coccolarla....questo piatto è davvero favoloso una ricetta che conquiesta al primo sguardo!!bacioni, Imma

Passiflora ha detto...

wow che vita rocambolesca la tua mamma! chi era lo scrittore che sposò la sorella di nonna? sono troppo curiosa!

raffy ha detto...

wow...ogni volta mi stupisci tesoro... mi piacerebbe passare a pranzo/cena... posso??

Milen@ ha detto...

Mia madre ha all'incirca l'età della tua e capisco il desiderio di coccolarla :D
Con questa ragout si sarà commmossa :D

lucy ha detto...

è giusto coccolare le proprie mamme e poi loro a quei tempi si che hanno veramente fatto i miracoli.brava penso che con un piatto così le hai fatto un bel regalo

Shade ha detto...

quante cose hanno da raccontarci le nostre mamme! anche la mia ha settant'anni e io adoro sentir raccontare della sua infanzia. Peccato ci separino 1300 km di distanza.
Ottimo questo primo, con il pescetto sapientemente camuffato come piace a me!

Anonimo ha detto...

Sere non ti sto dietro questa settimana! ;D
Penso che dovrei proprio procurarmi il libro della mitica Tartine... :)
Un bacio,
Caro

elenuccia ha detto...

Anche la mia mamy ha piu' o meno l'eta' della tua e quando ero piccola non era molto avvezza alle coccole fisiche forse perche' aveva mille cose da fare.
Adesso ci piace tanto trascorrere il tempo insieme e appena posso vado a trovarla. Ci divertiamo un mondo a cucinare insieme e anche io non manco mai di coccolarla con qualche piatto che ama. E questa ricetta e' perfetta anche per la mia mamy...e' leggera e c'e' il pesce che fa tanto bene anche per il colesterolo :)

kristel ha detto...

Serena grazie epr aver condiviso con noi la storia della tua mamma che mi ha profondamente toccato! Che cara ragazza che sei.
E del piatto che dire? Perfetto per essere gustato in compagnia della mamama mentre fuori piove.
C'é un giveaway molto femminile da me se ti va di partecipare passa pure.
^__^

Simo ha detto...

...che bella storia questa della tua mamma...sai che la mia ha la sua età? Anche lei ha condiviso con la tua esperienze di guerra e di miseria...miseria nera...
Questa pasta è davvero una coccola per l'anima!
Un abbraccio

Saretta ha detto...

Credo che la tua mamy sia ampiamente ripagata con la tua vicinanza e le tue coccole.Quanta dolcezza nelle tue parole e nel tuo gesto, il ragout è perfetto così.
Un bacione

Saretta ha detto...

Credo che la tua mamy sia ampiamente ripagata con la tua vicinanza e le tue coccole.Quanta dolcezza nelle tue parole e nel tuo gesto, il ragout è perfetto così.
Un bacione

Gio ha detto...

che buono questo ragù :P
anche la mia mamma è poco incline alle affettuosità, ma la loro felicità la dimostrano in maniera diversa :)
buona giornata

Benedetta Marchi ha detto...

é giusto coccolare le nostre mamme... sono donne forti e hanno fatto tanto per noi! :)
Volevo ringraziarti per il gentile commento che hai lasciato al post del contest di Semplicemente pepe rosa... dai miei occhi è sbucata una lacrimuccia. Grazie carissima! :_) un abbraccio

Daniela ha detto...

Un post carico di ricordi e che mi ispira tanta tenerzza. Favolose tetagliatelle con questo ragu'. Un abbraccio Daniela

Mau ha detto...

Che tenero il tuo post! :)
Io i miei purtroppo li coccolo solo telefonicamente, ma tra una decina di gg li vado a trovare per una settimana, e quindi tante coccole *_*
Mi piacciono queste tagliatelle, con capperi e olive belle saporite

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao Sara! che dolce che sei stata! ma d'altronde la mamma è sempre la mamma :)
Molto ricercato questo piatto, anche se siamo dell'idea ch esenza lo smeriglio..la differenza si sente!!
brava!
baci baci