13 dic 2011

Miniquiches senza Crosta con Antipasto Langarolo (de)strutturato


Miniquiches senza Crosta con Antipasto Langarolo (de)strutturato (2)

Ho scovato quest'idea nell'attesissimo cookbook di Béatrice Peltre, che ho sospirato per oltre due anni e che finalmente, poche settimane fa, è uscito in prevendita: sono riuscita ad accaparrarmene una copia e, poche settimane dopo, ecco tra le mie mani questo gioiello.
Sarò molto sincera con voi: le foto sono belle, le introduzioni incantevoli, ma le ricette poco fruibili in un paese come l'Italia, dove per scovare bizzarrie tipo i fiocchi di quinoa o la farina di miglio, occorre spingersi in erboristerie remote o minimarket etnici dal dubbio livello di igiene. 
Ci sono, però, tutto sommato, molti spunti interessanti per quanto riguarda il food pairing e, per chi fosse appassionato di food styling, Béa è sicuramente una maestra.

Fresh Eggs

Una trovata geniale sono questi stuzzichini, realizzati cuocendo l'impasto caratteristico del ripieno delle quiches dentro a degli stampini da muffins, in maniera da ottenere una sorta di minuscole frittatine, che, appena estratte dal forno, si "siedono" formando una piccola cavità, da farcire a piacere.
Non ricordo, esattamente, quale fosse la copertura scelta da Béa, qualcosa con il cetriolo mi sembra, io, però, ho scelto di (de)strutturare il tipico antipasto langarolo, un mélange di ortaggi cotti nella salsa di pomodoro, che tradizionalmente si serve con uova sode e tonno, deponendo nei miei cestini, appunto di uova, del paté di tonno e una cucchiaiata di verdure.
L'idea, che ho presentato come entrée in occasione della cena per il compleanno della mia mamma, ha riscosso un grande successo e mi piace proporla qui perché è buona, leggera, di una semplicità imbarazzante e, se prevedete un buffet o un pasto di molte portate, risolve in meno di venti minuti di preparazione lo scoglio degli stuzzichini

Miniquiches senza Crosta con Antipasto Langarolo (de)strutturato (3)

Ingredienti per 8 miniquiches:
Procedimento:
Pestate il cumino e il coriandolo nel mortaio, fino a ridurli in polvere. In una ciotola rompete le uova, unite le spezie, il sale, il pepe e sbattete bene, come per fare una frittata. Aggiungete l'amido a pioggia e stemperatelo con il latte, fino a eliminare i grumi. Lavorate un cucchiaio di paté in un'altra ciotolina, fino ad ammorbidirlo, quindi amalgamatelo al composto di uova.
Ungete bene una teglia da muffin e distribuite la pastella in 8 delle cavità, riempiendole per circa metà. Infornate a freddo, impostate la temperatura a 180° e cuocete finché le "frittatine" non saranno gonfie e leggermente dorate. Sfornate e fate raffreddare completamente, prima di sformarle con delicatezza, aiutandovi con una spatola.
Deponetele direttamente sul piatto di portata e riempite l'incavo formatosi raffreddando con il paté di tonno e un cucchiaino di antipasto langarolo (sminuzzate le verdure, se ve ne capitano di troppo grandi per inserirle nella cavità).
Spolverate di prezzemolo prima di servire

13 commenti:

Federica ha detto...

Sembrano apposta per me, sempre a facore del ripieno a discapito dei gusci :)) Un bacione, buona giornata

Mary ha detto...

Sono sfiziosi da mettere in tavola!

lucy ha detto...

sfiziosissime, una ottima iea natalizia!

L'angolo cottura di Babi ha detto...

Bellissime e molto golose, se poi sono anche facili e veloci, te le copio subito per le prossime feste. Grazie, Babi

Simo ha detto...

Interessante l'idea delle quiches di base, da farcire poi a piacimento........
Che bella presentazione, Sere!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

Si queste sono immancabili nel periodo delle feste tutte farcite golosamemte come le tue tesoro!!baci,imma

Saretta ha detto...

Cavolo, me lo papperei proprio ora!!!Bellissima idea, mooolto stuzzicante!bacioni

sulemaniche ha detto...

davvero super..speziate...le adoro!

raffy ha detto...

tesorooooooooooo!! sono bellissime... un'idea originale...

elenuccia ha detto...

L'idea delle miniquiche a fare la involucro e' veramente favolosa. E poi si presentano anche belissimo, sono troppo carine.

Gio ha detto...

che belle le miniquiches!!
mi piace questa rivisitazione :P
annoto anche il libro, magari 'invito' qualcuno a regalarmelo per Natale :D

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao! sono davvero molto originali da preparare con un ripieno stranissimo, ma che ci intriga moltissimo!
Ci piace anche il libro...prendiamo nota..non si sa mai ;)
baci baci

Micaela ha detto...

che carine, quasi quasi le preparo per il compleanno di Christian