20 feb 2012

Parmigiana Filante di Zucca Confit in Salsa di Peperoni e altre storie più realistiche. Perché in tempo di crisi si fanno le bucce


Parmigiana Filante di Zucca Confit in Salsa di Peperoni (2)
Questo sarà un post multiplo e adesso ti spiego perché.
Sarà un post multiplo perché la prima ricetta che ti suggerisco richiede una gran quantità di zucca e, quando di zucca ne occorre tanta, la cosa migliore per te stessa e per l'ambiente è acquistarne una intera. Non starò a dirti che acquistare una zucca intera è *sempre* la cosa migliore, perché se mi conosci un pochino sai già come la penso.
Quindi facciamo conto che tu abbia acquistato una zucca intera e che adesso ti ritrovi con un terzo almeno del suo peso totale costituito da bucce. Ora, non sta a me consigliarti ricette realizzate con gli scarti, questo è un blog di cucina e non di eco-cucina, ma oggi vorrei ugualmente farlo, perché ho pensato che forse anche tu, come me fino a poco tempo fa, queste bucce stai per buttarle via. Perché, come me fino a poco tempo fa, non sai che la buccia della zucca è commestibile e persino buona e che se impari a cucinarla puoi garantirti a costo praticamente zero (considera che si tratta di qualcosa che prima buttavi via) la tua porzione di verdura quotidiana per circa una settimana.

Prima, però, parliamo della ricetta che ti serve per avere da parte un po' di buccia: l'ho chiamata parmigiana per l'idea base, ma il parmigiano non c'è.
In definitiva si tratta di un millefoglie di zucca confit, cotta prima lungamente al forno con un carillon danzante di aromi e poi impilata su strati di formaggio filante e saporita salsa di peperoni e passata di nuovo al forno a gratinare. 
Allora intanto partiamo da questa.

Ingredienti per la zucca confit:
Ingredienti per la parmigiana:
Prima di tutto taglia la zucca a fette alte ca. un cm e disponila in una teglia, cercando di formare un unico strato. Cospargila con tutti gli ingredienti e passala in forno a 180° per almeno 40 minuti. A questo proposito, ti svelo un segreto per realizzare delle canditure perfette senza eccessivo dispendio di corrente elettrica: approfitta di quando devi usare comunque il forno per altri motivi, infila dentro le tue verdure fin da quando lo accendi, lasciacele per tutto il tempo di cottura delle altre preparazioni e finché il forno non si è totalmente raffreddato. Il risultato sarà identico a quello di una verdura candita per molte ore, una verdura fragrante che si scioglie in bocca.
La combinazione di aromi che ti ho suggerito si presta benissimo alla zucca, perché la insaporisce senza snaturarne la caratteristica dolcezza, mentre il tocco del miele di castagno la profuma delicatamente, ma naturalmente puoi utilizzare anche altri o aumentare le dosi di alcuni, se preferisci un risultato più agro o più piccante.
Ungi una pirofila da forno e fodera il fondo con la metà delle fette di zucca. Distribuisci sopra metà della crema di peperoni e della caciotta, quindi ripeti l'operazione.
Naturalmente sei liberissima di stufare un peperone e frullarlo con del pecorino, per realizzare una salsa maison, ma tieni presente che zucca e peperoni, pur sposandosi perfettamente, nel ciclo della stagionalità delle verdure, per una tragica fatalità, non si incontrano mai, quindi non so quanto la tua salsa casalinga realizzata con un peperone comprato in febbraio possa essere migliore di una acquistata.
Passa la pirofila in forno per almeno 30 minuti, ma anche di più se ti piace che la superficie sia un po' bruciacchiata. Soltanto dall'aspetto puoi capire se è cotta come piace a te, quindi regolati in base alle tue preferenze.

Parmigiana Filante di Zucca Confit in Salsa di Peperoni

Per quanto riguarda la buccia rimasta, prima di tutto devi assicurarti che la tua zucca sia di provenienza biologica o comunque sicura, quindi, prima di aprirla, lavala e spazzolala bene per eliminare i residui di terriccio.
Una volta che avrai la tua buccia ben pulita, puoi tagliarla a quadrotti e lessarla in acqua a filo per mezz'ora in pentola a pressione. Se hai degli avanzi misti di verdure, puoi cuocerli insieme e realizzare un discreto minestrone, che, data la lunga cottura, non abbisogna nemmeno di dadi o altri insaporitori. Scrivo discreto e non ottimo per amore di correttezza, perché si tratterà comunque di un piatto sano, ma non certo prelibato, adatto per una cena leggera, che comunque puoi arricchire con i legumi che preferisci o con dei cereali.
Altrimenti scola la buccia e tieni da parte il brodo per preparazioni future. Non potrai servirlo con i tortellini del pranzo della domenica, ma per un risotto o una vellutata andrà benissimo.
Utilizza la buccia come più ti aggrada, di seguito ti lascio due delle ricette che preferisco, un cous cous e delle polpette vegetali, entrambi dall'avvolgente sapore esotico, ma puoi osare anche preparazioni più tradizionali o semplicemente saltarla in padella con un po' di speck e servirla di contorno.

Cous Cous speziato

014

Ingredienti:
Procedimento:
In una casseruola capiente, scalda l'olio con le spezie, finché il loro profumo non sarà avvolgente. Naturalmente puoi variare gli aromi in base alle tue preferenze, ma quelli che ti ho indicato sono già ben dosati per i piatti a base di cous cous e non avrai bisogno di formulare strane alchimie per trovare il giusto equilibrio tra i sapori.
Unisci la buccia e falla saltare per 5 minuti circa. Versa 500 ml di acqua o del brodo di cottura della buccia e porta a ebollizione. Aggiungi il cous cous, sala leggermente e termina la cottura come indicato sulla confezione. Personalmente spengo subito la fiamma, copro e faccio gonfiare il cous cous per 5 minuti, ma non ricordo se le istruzioni sul pacchetto suggeriscono diversamente.

Le Polpette Generose di Nigella
(Liberamente tratto da Nigella Express)

Polpettine Vegetariane con Spezie e Latte di Cocco
Ingredienti:
Procedimento:
Scalda l'olio in una padella capiente e fai soffriggere le spezie finché non si sarà formata una crema scura e densa. Aggiungi le polpettine e arrostiscile da entrambi i lati, quindi mettile da parte, in caldo.
Puoi preparare da sola le tue polpettine vegetali o optare per quelle classiche, io ti ho solo suggerito un prodotto salutare e gustoso, che ti permetterà di risparmiare un sacco di tempo. Personalmente adoro le polpette di verdura, legumi o cereali, ma sono decisamente laboriose, quindi se hai la possibilità di servirti di un preparato di sicura provenienza, non esitare a dedicare a te stessa il tempo che normalmente impiegheresti per formare personalmente le tue polpette.
Versa nella padella tutti gli altri ingredienti e fai sobbollire per una ventina di minuti senza coperchio. Aggiungi le polpettine e cuoci ancora per 5 minuti, senza mescolare (sono molto delicate, rischieresti di romperle).

Questa ricetta potrà sembrare, a prima vista, un po' scarsa, ma ti assicuro che per due persone è più che sufficiente e decisamente saziante. Se non ti fidi, raddoppia la dosi e non te ne pentirai, perché anche riscaldata è buonissima.

26 commenti:

Simo ha detto...

ecco...la buccia della zucca commestibile...questo mi mancava, ti ringrazio per l'illuminazione.
passare da te è sempre un piacere.......
Buon lunedì Sere, che sia luminosissimo!

raffy ha detto...

Tesorooooooooooooo!!! quella parmigiana è fantastica...non parliamo poi del contorno e delle polpette...ma posso passare per pranzo??! che meraviglia...

dolci a ...gogo!!! ha detto...

Questa Sere davvero nn la conoscevo..la buccia è commestibile??wow che scoperta e pensare che l'ho sempre buttata...isnomma una bella scoperta è una meravigliosa ricetta anzi 2 deliziose ricette!!bacioni,Imma

Kitty's Kitchen ha detto...

La parmigiana, mi è piaciuta, e molto... Ma dei tuoi consigli per utilizzare la buccia della zucca ne farò davvero tesoro. Io non sapevo si potesse cucinare quindi sono rimasta incantata a leggere il tuo post, con tanto di occhi sbarrati, avidamenete, per non perdermi nemmeno un consiglio.
Grazie Sere, oggi mi hai dato davvero una bella dritta!

Federica ha detto...

0_0!!! La buccia della zucca commestibile...non si finscie davvero mai di imparare! Dire che queto post è geniale dalla prima all'ultima parola! E se la zucca confit ha lo stesso effetto dei pomodorini...me ne aspettano delle belle ^_^! Un bacione, buona settimana

Saretta ha detto...

IO mi stupisco che tanta gente non sappia che la biccia sia commestibile!!!:)
Belle tutte e tre le ricette, la parmigiana mi sfrigola troppo però!
PS:hai visto come viene buona con la cottura passiva?
Bacione

Erika ha detto...

La ricetta della parmigiana mi piace da morire :P
Ti ho passato un premio nel mio blog ;)
Un abbraccio e buona settimana

elenuccia ha detto...

Serena questa cosa della buccia della zucca mi ha aperto un mondo...è davvero un'idea geniale. Mi sto mangiando le mani su quante bucce ho buttato :(
Concordo con te, molto meglio comprare sempre una zucca intera!

lucy ha detto...

ma dai?!!interessantissima la questionbe della buccia, non vedo lóra di provare!

kristel ha detto...

E lo vedi che mi sorprendi sempre? Fantastica la simil parmiggiana di zucca ma la storia della buccia commestibile non la sapevo proprio. :D

Lalique ha detto...

ciaıı
buon lunedi

Lorena ha detto...

interessante quest'uso della buccia! vedrò di provarla con la zucca che ho in frigo...che tra l'altro è coltivata dai miei...quindi ultra bio!

Gio ha detto...

Molto interessante questo post, non sapevo si potessero usare le bucce della zucca, per un minestrone sano (e dietetico) saranno perfette, da provare..
Grazie per il consiglio!
Giorgia

Anonimo ha detto...

Adesso mi sognerò di notte la parmigiana di zucca confit... E questa è la seconda ricetta che oggi mi segno nel quadernino del cuore. Grazie Sere!
Un bacio,
Caro

sere ha detto...

"un carillon danzante di aromi" oltre che un premio per il blog ora te ne devo dare anche uno per la poesia????? grazie per le ricette con le bucce, buttare è sempre peccato mortale!

Acquolina ha detto...

che post ricco! di spunti e di sapori!
grazie :-)

Giulia ha detto...

Mia cara, che bel post, così poetico, così armonioso!.. Non sapevo che le bucce di zucca si potessero mangiare, ora, alla prossima occasione, ci proverò!
un bacione

Micaela ha detto...

adoro le tue ricette della serie "non si butta via niente", ammiro questo tuo modo di fare, io a volte mi rendo conto di essere un pò sprecona!!! buonissimi questi piatti!

Claudia ha detto...

Non amo la zucca, ma mi piacciono un sacco le ricette nate e create per riclare gli scarti..d'altronde siamo in tempo di crisi...e comunque crisi o no, io odio buttare via il cibo! Ho questa sorta di mania di voler sempre riclare tutto! :-) Ottime anche le altre due ricette che ci hai proposto.,..mi hanno messo una fame...

eli ha detto...

Piero Impattozero è passato anche da te?
:DDDDD
Ottime tutte le ricette, ma quella parmigiana è irresistibile!!!!

Giovanna ha detto...

complimenti davvero fantasticooooooo

Valentina ha detto...

ed ecco ho imparato una cosa che non sapevo delle bucce...potrà far comodo. La pseudo parmigiana è moooolto invitante :-)

sississima ha detto...

si mangia anche la buccia? Che notizia fantastica, visti i tuoi ottimi risultati ci faccio un pensierino...un abbraccio SILVIA

Sara @ Fiordifrolla ha detto...

Sapevo che la buccia della zucca si può mangiare, ma è l'idea di come l'hai impiegata che mi piace davvero moltissimo. Grande Serena!

Anonimo ha detto...

Ottima idea la buccia cotta.
;-) Dony

Lorena ha detto...

ho preparato la zucca come suggerivi nella prima ricetta!!! buonissima!!! io però mi son dimenticata il passaggio del formaggio e della crema di peperoni ^^" in compenso però ho aggiunto solo del rosmarino ed era già ottima così...grazieeee!!!