03 apr 2012

L’Europa sorride: la Geco-Technology è un pesce d’aprile


Svelato il mistero sulla nuova tecnologia di produzione dell’Emmentaler DOP che da una settimana fa parlare il continente: è una burla made in Switzerland Uno scherzo dei cugini svizzeri fa sorridere l’Europa. Per una settimana, a partire da lunedì 26 marzo, si è diffusa la notizia di una nuova tecnica di produzione alimentare: la Geco-Technology. In realtà, rivelano da oltralpe, altro non è se non un pesce d’aprile. Un insospettabile umorismo che nasce dalle valli svizzere e che ha contagiato a macchia d’olio il web, con una diffusione virale dello spot esplicativo e della notizia e la complicità di oltre trenta blog nazionali. Ma anche con la comparsa di spot televisivi, avvisi pubblicitari e una massiva operazione di guerrilla che ha coperto città come Milano, Parigi, Bruxelles, Monaco di Baviera, tutte tappezzate di adesivi e cartoline dedicate… a un geco. Oggetto della burla, infatti, è stato un “infallibile” metodo nato in Svizzera per produrre una delle eccellenze gastronomiche del paese più amate, l’Emmentaler DOP. Meno stress per le mucche grazie ai gechi: le simpatiche lucertole, disposte sul dorso dei bovini, le avrebbero liberate dai fastidiosi attacchi di mosche e mosconi. Risultato: un latte migliore, dal momento che le sue micro-strutture non sarebbero state alterate dai continui movimenti nervosi delle mucche infastidite dagli insetti. In realtà, è ovvio, si è trattato di una finta. Le mucche svizzere – in realtà rilassatissime– non potrebbero produrre latte migliore di quello che già danno. Lo scherzo è stato organizzato a livello europeo con la complicità dell’istituto di ricerca ALP Agroscope Liebefeld-Posieux e del suo responsabile del settore di ricerca trattamento del latte, il dottor Hans-Peter Bachmann. E centinaia di persone, accorse oggi sulla Bärenplatz di Berna per assaggiare in prima mondiale il nuovo Emmentaler prodotto con Geco-Technology, si sono trovate di fronte alla scoperta del simpatico scherzo: ad attenderli sono stati generosi assaggi del vero, famoso formaggio “con i buchi”. Aprile, insomma, inizia con una risata. Buona e saporita.

10 commenti:

elenuccia ha detto...

Ahhhh ecco mi pareva :-)
Pero' l'idea e' stata veramente carina

Acquolina ha detto...

bravissimi col marketing e divertente!

Valentina ha detto...

a me i "gechini" mi stanno parecchio simpatici...che dici se ne porto uno sulla schiena mi libera dai fastidiosi ronzii di personcine poco gradite ??? ;-)

Simo ha detto...

ihihihihihihihi!!!!!!!!!!!

Saretta ha detto...

haahaahahaha

Patty ha detto...

Mi ero divertita un monte a vedere il video di Muscaria. Il tipo con la faccia da cartoon mi aveva fregato però...l'idea era bellissima oggettivamente, che tenerezza l'amicizia tra muccone e gechini!
Un bacione, Pat

Claudette ha detto...

Grazie per la risata!
Claudette

UnaZebrApois ha detto...

troppo carina!Noi ci eravamo quasi cascate tutte ^.^

Le Temps des Cerises ha detto...

Divertentissimo questo video...in Sicilia d'estate adoro vedere i gechi sui muri, sono degli animaletti davvero simpatici!
un abbraccio

Lefrancbuveur ha detto...

...E ridiamo anche noi ;)