11 giu 2012

Girelle di Salmone con Rucola Selvatica


Girelle di Salmone con Rucola Selvatica

Il salmone è una delle mie dipendenze. Non tanto per la frequenza con cui lo mangio, ma per il comportamento assolutamente irresponsabile che adotto nel consumarlo. Non ho alcun problema nel mangiare salmone crudo e non mi preoccupo minimamente di congelarlo prima, in barba a tutti i batteri mortali paventati dalle moderne teorie anticrudismo. 
La scorsa settimana sono passata all'Antica Macelleria Cecchini e, incurante della folla pressante della domenica mattina, ho intrattenuto con Dario una gradevole conversazione in cui, a parte supplicarlo di farmi da mezzano inoltrando la mia proposta di matrimonio a Jamie Oliver, gli ho chiesto qualche consiglio su come consumare il suo famoso "sushi del Chianti", un alimento che si può definire *realmente* un'esperienza sensoriale, un ritorno alle origini della nostra natura primitiva. 
Ma torniamo al nostro salmone.
Qui non c'è alcuna ragione di impanicarsi: il salmone utilizzato per questo piatto viene congelato a bordo, salato e confezionato in atmosfera protetta, cosicché è possibile conservarlo fino a 28 giorni anche una volta decongelato, ma gustando appieno e senza rischi il sapore carnoso del pesce crudo.
Per questo, pur volendo interpretarlo in maniera più interessante del solito carpaccio, ho pensato di inserirlo in una preparazione che, per quanto meno schietta, ne prevedesse l'utilizzo a crudo.

Ingredienti per ca. 24 girelle:
Procedimento:
Monta le uova nello sbattitore a velocità massima, finché non divengono bianche e spumose. Aggiungi l'erba cipollina, la farina (per i rotoli io consiglio sempre la manitoba, perché dà all'impasto maggiore elasticità ed è più semplice arrotolarlo una volta cotto), il lievito e il sale.
Versa in una teglia da forno 30x40 cm, foderata di carta forno e distribuisci il composto in maniera uniforme. Cuoci a 180° per circa 10 minuti, il tempo che i bordi dell'impasto si ritirino leggermente.
Nel frattempo avrai steso sul piano di lavoro un'altro foglio di carta speciale, leggermente infarinato e lavorato a crema il formaggio.
Rovescia l'impasto cotto e spalmalo abbondantemente di pesto di rucola, lasciando un po' di spazio lungo i bordi. Disponi sopra le fettine di salmone e infine il formaggio ammorbidito. 
Arrotola l'impasto lungo il lato lungo, aiutandoti con la carta forno, in cui lo devi lasciare avvolto finché non si sarà completamente raffreddato.
Trasferisci il rotolo in frigo per almeno mezz'ora, prima di affettarlo a rondelle.

26 commenti:

Federica ha detto...

Per quanto ami il pesce, crudo non ce la posso fare. L'idea del rotolo però mi piace un sacco e ci vedo bene dento anche il salmone affumicato :) Grazie per la dritta della manitoba, penso che mi farà molto comodo. Un bacione, buona settimana

Langolo cottura di Babi ha detto...

Bellissimo rotolo! Condividiamo la passione per il salmone, anche crudo… l'anno scorso in Scozia ne ho mangiato quantità enormi e avrei continuato senza problemi… buon lunedì!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

un idea molto intrigante questa con il rotolo e il salmone e devo dire che l'abbinamneto uova/salmone mi è sempre piaciuto poi cosi diventa ancora piu intrigante gustarlo!!baci,Imma

Simo ha detto...

io invece il salmone lo cucino poco...forse perchè piace a me sola...gli altri miei commensali lo mangiano ma non ne vanno matti, ecco!
Ottima questa versione fresca e stuzzicante.......

Chiara e Marco ha detto...

Io anche sono decisamente team Pesce crudo!!

Marco di Una cucina per Chiama

Alice C. ha detto...

La rucola! Selvatica? Ed è differente da quella normale o è solo stata colta nei campi, qua e là?

Alice
operazionefrittomisto.blogspot.it

raffy ha detto...

che spettacolo..complimenti, è davvero strepitoso! un connubio di gusti perfetto...

Al Cuoco! ha detto...

Non sono una amante del salmone ma questa tua proposta è davvero stuzzicante :))

Carolina ha detto...

Io non lo conosco questo famoso "sushi del Chianti". Di cosa si tratta? Devo approfondire la cosa...

Elena ha detto...

Potrei vivere di solo salmone! Quindi come posso non provare questo delizioso rotolo?!

Gio ha detto...

Ma come?? Sembravi una personcina così responsabile, ed invece mangi salmone crudo senza congelarlo?? =) Io lo congelo, ed è un supplizio aspettare, perchè il salmone crudo e quanto di più buono possa esistere! Grazie per questa bella ricettina, meno male che ci sei tu ad assecondare certe passioni.. ed a dare l'esempio su come trasgredire nel frattempo =P Buon Lunedì!

lucy ha detto...

anche a me piace moltissimo, decisamente ottimo e buonissima questa proposta

Valentina ha detto...

mmmm anche io ho una vera e propria dipendenza verso il salmone, e lo consumo in ogni modo... Ora devo provare assolutamente il tuo rotolo!!!!!
baci

Giada ha detto...

conosco bene quel sushi del Chianti!!!!IO che non sono propensa a consumare cibi crudi ma solo perchè non so piu' da dove provengono...come resistere a tale bonta'...!!!!!!E come resistere a questo rotolo!

Tina/Dulcis in fundo ha detto...

anche tu Jamie?ahahaha ti lascio spazio mi ritiro:)ottime le tue girelle,anch'io come te consumo il pesce crudo:)

Saretta ha detto...

Anch'io amo lmolto il salmone ricordo ancora quello sublime mangiato a Stoccolma lo scorso anno!
Bellissima questa idea, davvero brava Serena!
Ti ho pensat a Paris!
Baci

Saretta ha detto...

Anch'io amo lmolto il salmone ricordo ancora quello sublime mangiato a Stoccolma lo scorso anno!
Bellissima questa idea, davvero brava Serena!
Ti ho pensat a Paris!
Baci

Saretta ha detto...

Anch'io amo lmolto il salmone ricordo ancora quello sublime mangiato a Stoccolma lo scorso anno!
Bellissima questa idea, davvero brava Serena!
Ti ho pensat a Paris!
Baci

eli ha detto...

L'avevo addocchiata su Flickr e non vedevo l'ora che pubblicassi la ricetta!
:DDDDDD
Di solito non amo i rotoli di frittata, ma qui gli ingredienti di carattere dovrebbero ammazzare a sufficienza il gusto di uovo!

elenuccia ha detto...

Crudi riesco a mangiare solo salmone, tonno e spada...i molluschi invece non riesco. Ad esempio non mangerei mai ostriche crude.
Sai che non sapevo che la manitoba fosse meglio per i rotoli? cavoli adesso devo provare subito

Micaela ha detto...

anche a me il salmone crea dipendenza, mi piace un sacco... l'ho sempre mangiato nature, al massimo con un pò di olio e limone! bellissima l'idea delle girelle! che bello il letto qui sotto? è la tua camera?

In cucina ha detto...

Meraviglioso!!! adesso devo cercare como si faccia il pesto di rucola perché è sicuro che in Spagna non lo trovo!

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao! anche a noi il salmone paice moltissimo! probabilemtne l'unico crudo che mangiamo di gusto!
perfetta l'dea delle girelle di frittata e ideale l'accoppiata con la rucola!
un bacione

Giovanna ha detto...

idea meravigliosa e molto particolare

Acquolina ha detto...

che idea! il rotolo è molto stuzzicante oltre che colorato, buono buono!!!

Lefrancbuveur ha detto...

Bellissime e buonissime!