27 ago 2012

Fusilli Integrali con Pesto di Rughetta e Mandorle Tostate all'Aglio


Fusilli Integrali con Pesto di Rughetta e Mandorle Tostate all'Aglio
Eccomi rientrata, sono di nuovo qui. Non saprei dire nemmeno io se carica di entusiasmo per i mesi che mi si parano davanti, nei quali vorrei realizzare tante di quelle cose che per farcela dovrei rinunciare a dormire, o più nostalgica nei confronti di queste indimenticabili settimane, trascorse tra sfumature di verde di cui non sospettavo nemmeno l'esistenza e dune.
Sì, hai letto bene "dune". Diciamo che dopo l'Irlanda c'è stato un trascurabile fuori programma, una di quelle proposte un po' folli dell'ultimo minuto a cui, malgrado i quasi 37 che mi pesano sul groppone, non so ancora dire di no: una settimana sul Mar Rosso con le amiche. Sole donne, senza mariti, figli e cani a carico, quelle cose che si vedono solo nei film o si leggono nei libri sulla sorellanza, pensi che nella vita normale non accadano mai, poi ti si presenta l'occasione di tornare giovane per qualche giorno, pensi che capiterà sempre meno spesso e cogli l'attimo.
Spero di trovare il tempo di organizzare le foto e pubblicarne qualcuna, per oggi è già tanto se riesco a scrivere un post.
No, non mi sono messa ai fornelli appena rientrata, ho preparato questa semplicissima insalata di pasta integrale, rughetta e mandorle pochi giorni prima di partire: te lo avevo accennato più volte, mi sentivo spossata, ogni sera tornavo a casa sempre più frustrata e pensierosa, sempre più convinta di non valere un accidente. 
A volte basta poco, una telefonata di un amico, mentre stai parcheggiando "Serena, sei a casa? Sono passato dall'orto, ti porto una cassetta di verdure fresche, ti piace anche la rughetta, vero?"
Se mi piace? Mi piace soprattutto sapere che ci sono persone a cui quello che so fare e non fare non frega, che mi vogliono bene così come sono e me lo dicono con un mazzo... di rughetta.


Dall'Orto...

Ingredienti:
Procedimento:
Se trovi la rughetta selvatica, lavala ed elimina i gambi più duri. Se invece acquisti quella del supermercato, in vaschetta, puoi utilizzare tranquillamente anche i gambi, in genere sono piuttosto teneri.
Prepara un pesto con la rucola, l'asiago e il sale, quindi aggiungi l'olio sufficiente ad ottenere una crema.

Dividi ogni mandorla in due, per il lungo, con un coltello affilato e tostale in una padella senza grassi, con il sale e il pepe, girandole spesso. Devono appena scurirsi, non farle annerire.

Cuoci la pasta secondo le istruzioni sulla confezione, scolala e passala sotto un getto d'acqua fredda, per fermare la cottura.

Condiscila con il pesto e, al momento di servire, cospargi con le mandorle tostate.

16 commenti:

dolci a ...gogo!!! ha detto...

Ciao Serena carissima bentornata!!!Wow due mete una piu incredibile dell'altra non vedo l'ora di guardare le foto...per adesso ammiro questo delizioso piatto di pasta davvero saporito!!!Bacioni,Imma

Ileana Pavone ha detto...

Bentornata cara!
aspetto le tue foto e mi gusto questa pasta saporitissima :)

lucy ha detto...

buon rientro!anche se immagino quanto sia duro.soprattutto molto bella la ricetta di rientro.anche io adoro i regali in natura verduriosa o fruttosa!

Mary ha detto...

Ciao aspetto di vedere le foto , buona la pasta!

Loredana ha detto...

Bentornata!!! Che bello essere riuscita a fare una vacanza extra...e chissà che vacanza!!
Aspetto le foto con curiosità e, ti confesso, che anche io più o meno nello stesso periodo ho preparato una pasta simile...sarà la fatica dei fornelli o delle temperature, comunque averne di amici così!

ciao loredana

Federica ha detto...

Quel fuori programma sarebbe stato un grosso errore lasciarselo scappare :) Come questo gustosissimo pesto. Bentornata Sere, un bacione e buona settimana

Tortino al Cioccolato ha detto...

bentornata serena!!e direi alla grande visto questo piatto sfizioso!!!

Saretta ha detto...

della serie "dalle Alpi alle Piramidi":D Brava hai fatto non bene, benissimo!!!Le ocasioni vanno prese la volo, sempre!E credo che questa vacanza stile "sex&the city" non te la dimenticherai più!
Come gli amici che si ricordano sempre di te...
Bentornata!
bacione

Elisa DeC Spa ha detto...

Cioa Sere! Hai visto che ho già postato un commento? Che bel piatto...fa venire una gran fame!! Hai fatto benissimo a cogliere l'occasione di un viaggetto con le amiche...ne avrei tanto bisogno anch'io!!

Simona la golosa ha detto...

Che buona questa ricetta!!!

Claudette ha detto...

Bentornata! In queste settimane sono mancate la tua ironia e la tua originalità. Adesso aspetto un resoconto a colori dell'Irlanda....
Per il pesto di rucola prova anche con noci e qualche pomodorino.
Claudette

Margò - mammachemousse ha detto...

Ciao Serena!! Bentornata, e permettimi di dirti che hai visitato due posti magnifici...aspetto i racconti!:D
Intanto mi godo questa bella pasta, le mandorle tostate sono una delizia.
Un abbraccio!!

Valentina ha detto...

Bentornata!
ADORO chi mi regala i prodotti del proprio orto o qualcosa fatto a mano...certi doni racchiudono un affetto speciale ;-)

Anonimo ha detto...

Bentornata Sere!
Ero convinta che tu fossi ancora in vacanza, invece eccoti qua. Finalmente riprendo a leggere i tuoi post. :)
Non sai come ti invidio quella bella settimana di sole donne...
Un bacio,
Caro

ps: negare, sempre negare!

Michela ha detto...

che buona!!! dato che ho ancora una manciata di mandorle in dispensa la proverò al più presto!

volevo farti i complimenti per il blog, l'ho scoperto da poco per caso ma ho già sbirciato altre tue ricette, tutte bellissime! brava! mi sono anche aggiunta ai lettori fissi :)
da pochissimo ne ho uno anch'io, passa a visitarlo se ti va!

a presto,
Michela

Monique ha detto...

Hai fatto stra bene ... hai davvero colto l'attimo giusto!!
E' davvero carino quando qualcuno ti porta qualcosa di raccolto perchè sa che lo apprezzi ... e perchè in un attimo sei riuscita a tirare fuori una pasta capolavoro!!
Un bacione
Monique