26 ott 2012

Veggie Cottage Pie


Veggie Cottage Pie

Il "Cottage Pie", l'ho imparato a Dublino, altro non è che la versione "contadina" dello "Shepherd's Pie", la torta del pastore, in cui all'agnello si sostituisce il manzo. Ma il concetto di base rimane: un succulento spezzatino sormontato da una montagna di purea di patate, gratinato al forno.
Nelle ricette tradizionali potrai notare come la proporzione di patate rispetto alla carne sia decisamente a favore delle prime, del resto si tratta di un piatto povero.
In Irlanda ho mangiato più Cottage Pies di quanti sia umanamente possibile digerirne, ma penso che nella vita ci siano momenti in cui il diritto di mangiare patate dovrebbe essere sancito dalla Convenzione di Ginevra: quando piove, quando fa freddo, quando ci si sente giù di morale, quando si è litigato in ufficio o in casa, non c'è niente di meglio di una patata bollita, schiacciata e ripassata sul gas con burro latte. Ad ogni boccone accompagno un ulteriore pezzetto di burro freddo e poco a poco mi calmo.
Sto sperimentando una serie di "classici" della cucina internazionale in veste vegetariana, forse un po' prematuramente in vista del Natale, visto che i miei zii non mangiano carne e mi piacerebbe che il "doppio menu" che caratterizza ogni anno il nostro pranzo natalizio non fosse sbilanciato, ma proponesse le stesse identiche portate, in due versioni.
Questo è il mio veggie cottage pie, che utilizza uno spezzatino di soia già pronto, così è più semplice, che tanto, quando si ha voglia di patate è perché si è abbattuti e quando si è abbattuti non è il caso di complicarsi la vtia.

Veggie Cottage Pie

Ingredienti:
Procedimento:
Cuoci le patate a vapore, finché non saranno tenere, lasciale raffreddare completamente, quindi sbucciale e passale allo schiacciapatate.
Suddividi lo spezzatino in 4 cocottes da forno.
Fai addensare a fuoco basso le patate schiacciate con il burro e il latte, condiscile con il sale e il pepe e distribuisci il puré nelle cocottes, a coprire lo spezzatino.
Cuoci in forno a 200° per 20 minuti, quindi imposta la funzione grill, alza al massimo la temperatura e lascia gratinare finché la superficie non sarà dorata.

22 commenti:

Mary ha detto...

Favolosa questa versione!

eli ha detto...

Decisamente preferisco la versione veggie.
Questo piatto assomiglia un po' all' Hachis Parmentier,
dove, anziché lo spezzatino c'è un ragù in bianco.
Ti auguro un buon weekend, qui da me lo danno piovoso e gelido, spero che da te sia meglio ;)

lucy ha detto...

SU QUESTA CONVINZIONE CONCORDO IN PIENO.bellisisma questa ricetta mi ci vorrebbe proprio!

Dolci a gogo ha detto...

Mi sembra davvero appetitosa questa cocotte ma i prodotti alla soia non li ho mai provati magari è la volta buona e poi è anche piu leggero e di sicuro questo è un piatto coccola davvero strepitoso!!baci,Imma

Saretta ha detto...

Ecco che brava che pensi al enù bis..anche se parlare di Natale ora mi fa venire l'orticaria..
Brava, bella idea!
bacio

SQUISITO ha detto...

anche io l'ho assaggiato a Dublino durante una mia vacanza...abbiamo mangiato talmente tante specialità che al ritorno la nostra cucina ci sembrava assolutamente insipida....ci danno giù pesante gli irlandesi!!!
bellissima ricetta!
un bacio

Ketty Valenti ha detto...

Ma che bella ricetta e che dolcissima presentazione,sembra davvero da Cottege,mi piace tantissimo questo stile,baci e buon w.e.
Zagara & Cedro

Lorena ha detto...

mi piace!!!! la provo per me e per il maritino vegetariano appena compro lo spezzatino...poi ovviamente ti faccio sapere! :D

Lefrancbuveur ha detto...

Non mi fa impazzire lo spezzatino di soia in generale, ma cucinato in questo modo, devo ricredermi.
Buon weekend.

E.

ps sarai al Salone del Gusto?

Giovanna ha detto...

meraviglia una porzione per me buon fine settimana

Chiara e Marco ha detto...

Adoro i pasticci di verdura (e non solo) :) soprattutto ricchi e cotti al forno :)

Marco di Una cucina per Chiama

Tina/Dulcis in fundo ha detto...

decisamente una versione golosa...sei un'artista in cucina non solo per le ricette ma anche per le foto ^_^

Micaela ha detto...

Spettacolare questo piatto, avevo sentito parlare dello Shepherd's Pie, una volta stavo per farlo ma poi ci ho rinunciato... questa versione mi piace ancora di più!!! devo provarla....

Manuela e Silvia ha detto...

Ammettiamo che lo spezzatino servito così ci sembra decisamente più invitante!
bellissima pensata e di certo un piatto che sarà perfetto nel weekend in arrivo ;)
un bacione

Serena Verdepomodoro ha detto...

si, le patate sono un pò come la cioccolata quando va tutto bene. Io ho sempre pensato che se fossi vissuta in Germania ora sarei una palla perchè adoro le patate. La tua ricetta mi incuriosisce molto, proprio oggi che ho deciso che nel we mi dedicherò ad un succulento spezzatino.... quindi... come ce lo dovrei mettere in questa ricetta lo spezzatino di bovino? aspetto la risposta con ansia!

Serena ha detto...

Grazie a tutti!
@ Serena: fai uno spezzatino normale, ma in bianco, la ricetta originale non prevede il pomodoro. Portalo a cottura in casseruola, quindi distribuiscilo nelle cocottes, per il puré procedi come descritto.

La cucina di Molly ha detto...

Lo spezzatino di soia non l'ho mai assaggiato, deve essere delizioso! Complimenti per la presentazione! Ciao e buon fine settimana!

Valentina ha detto...

Bellissima questa cocottina!! in versione vegana m'incuriosisce parecchio. E poi mi piacciono un sacco le foto, bravissima, come sempre ;)
buon fine settimana,
Vale

Valentina ha detto...

bella ricetta coccolosa ...ideale con questo tempo piovoso!....Allungherei un cucchiaio per mangiarne un po'.... buona domenica cara!

celeste ha detto...

Che bella idea quella del doppio menù in veste vegetariana, mi sembra equo, dedicato e interessante come proposta. Hai ragione sulle patate: potrebbero essere paragonate alle braccia di mamma tanto sono buone e confortanti. Ottimi questi cottage pie, bella ricetta. Un abbraccio

Dory_Mary ha detto...

buonissima la tua versione..bravissima!!!

sere ha detto...

ed ecco che le mie antennine da vegetariana si rizzano e captano questa ricetta che è perfetta per me, e poi è soprattutto buona e bella. Merci, le antennine ringraziano felici