03 apr 2013

Fit, Healthy, Tasty...


023

Oggi niente ricette: il weekend a casa di mammà mi ha fornito una riserva di calorie che, spalmata su una settimana, fa il pari con un digiuno ascetico, quindi, salvo una chicca per chiudere in dolcezza, venerdì (stay tuned), non avendo un granché in archivio, colgo al volo l'occasione per raccontarti della Casali Cellini un'azienda a conduzione familiare, che affonda le sue radici nel Nord-Est, dove lega la sua attività prevalentemente all'agricoltura, ma che ora è presente anche in Toscana, sotto forma di Bio Casale, una particolare struttura ricettiva, situata nel senese, costruita, mantenuta e servita nel pieno rispetto dei valori Eco-Bio. Una delle cose che mi ha colpito di più, nel leggere la descrizione di quello che potrebbe diventare il mio ideale di paradiso, che trovi per esteso qui, è che l'unità abitativa è circondata da un orto nel quale è possibile raccogliere personalmente la verdura per cucinare i propri pasti.
Spero prima o poi di poter trascorrervi qualche giorno in santa pace, nel frattempo, però, sto scoprendo alcune delle specialità gastronomiche, ma soprattutto terapeutiche, realizzate con i prodotti dei terreni che la famiglia Cellini coltiva in Veneto e in Toscana.
L'azienda, infatti, porta avanti una vera e propria missione di riscoperta dei "frutti dimenticati", come la rosa canina e l'olivello spinoso, ricchi di vitamina C, che abbina ad altri, più diffusi, per realizzare interessanti confetture cotte sottovuoto, in modo da preservare le proprietà nutritive e il sapore autentico degli ingredienti. E vedrai che a brevissimo troveranno posto su questo blog, così come i sali aromatizzati alla menta e alle erbe, coltivate secondo principi bio ed essiccate accuratamente, per conservarne il profumo, e miscelate con sale marino grezzo.
Di grande interesse, per me, in questo periodo, punteggiato di malesseri in parte stagionali, in parte legati allo stress e ai mille impegni che sto portando avanti, tutti nati come hobbies e poi, di punto in bianco, trasformatisi in obblighi, sempre piacevoli, ma con scadenze e aspettative (anche fissate da me stessa) da rispettare, sono gli infusi d'erbe concentrati e dolcificati con sciroppo d'agave, da diluire in acqua tiepida per trattare lievi disturbi occasionali, per rilassarsi o per ritrovare un po' di tono. Tra l'altro, se ce la vogliamo dire tutta, hanno anche un gran buon sapore, non come certe tisane che sanno di fieno. 
Più o meno come succhi e sciroppi, ricavati da spremitura o infusione a freddo di frutta o erbe bio ed edulcorati con succo d'agave o zucchero di canna, ciascuno dotato di specifiche proprietà curative, da assumere diluito in acqua o sullo yoghurt (secondo me anche sul gelato non sarebbe una cattiva idea).
Sto sperimentando un po' anche con gli oleoliti,  risultato della macerazione di piante officinali in olio d'oliva. Naturalmente, raccolta e conservazione seguono ritmi e procedure precise, per beneficiare al meglio delle virtù delle componenti. Si possono utilizzare puri, direttamente sulla zona da trattare, o diluiti in un olio vettore, se intendi impiegarli per il massaggio o se hai la pelle particolarmente sensibile. Se, poi, come me, ti senti un po' strega e hai l'abitudine di prepararti creme e impacchi in casa, puoi aggiungerli ai tuoi cosmetici home made.
Attualmente sono alle prese con il contorno occhi, provato dal trucco teatrale su cui mi sto esercitando in vista dello spettacolo di burlesque di fine anno, e lo sto coccolando ogni sera con l'oleolito di achillea.. vediamo che succede...

6 commenti:

Dolci a gogo ha detto...

Molto interessanti questi prodotti cara e soprattutto bio in che non guasta mai!!Bacioni,Imma

Manuela e Silvia ha detto...

Mica solo cucina dai, anche due chiacchere e consigli utili sui blog ;)
un bacione e ben rientrata

elisabetta pendola ha detto...

zaooooo!!!! :*

Anonimo ha detto...

http://100datingwebsites.com

Anonimo ha detto...

100datingwebsites.com

sississima ha detto...

ottima recensione, non conosco questa azienda, vado a vedere...un abbraccio SILVIA