21 ott 2013

Tikka Vegetariano


Tikka Vegetariano

Ritrovarsi dopo tanti mesi. Dopo tanti mesi dall’inizio di un’avventura che mi ha aperto le porte di un mondo di cui non sospettavo l’esistenza e mi ha portata lontano, alla ricerca della luce perfetta.
Facce conosciute, amate, facce nuove, da scoprire, ma, e questo è importante, tutte sorridenti, ansiose di conoscere, migliorarsi, mettersi alla prova. Il tipo di persone che piace a me.
Cerchiamo la luce insieme, per una volta, cerchiamo il garbo, la grazia, cerchiamo, soprattutto, di comunicare, esprimere…
Un peccato che stia parlando di un corso di food photography, un palcoscenico, un gigantesco acting out goloso, della durata di un pomeriggio e non della vita nella sua interezza.

Tikka Vegetariano

Ingredienti per il tikka:

Ingredienti per gli azuki grigliati:

Procedimento:
Cubetta il tofu e scottalo per 5 minuti in acqua bollente. Scolalo e mescolalo con il seitan, lo yogurt e le spezie e lascia marinare per una giornata.
Metti gli azuki in ammollo.
All’indomani, lessa gli azuki come da istruzioni sulla confezione, scolali, passali sotto un getto d’acqua fredda per fermare la cottura e allargali su un foglio di carta forno poggiata su una teglia, per farli asciugare.
Preriscalda il forno a 180°, sistema il tofu e il seitan con la marinata in una pirofila, condisci gli azuki e cuoci per 30 minuti.
Sforna il tikka e sposta gli azuki nella parte più alta del forno: alza la temperatura al massimo, imposta la funzione grill e falli dorare per 5 minuti.
Servi il tikka con i fagioli conditi con salsa di soya.


110

La tendenza attuale, quando si parla di spezie, è di accostare ai piatti fortemente improntati di profumi esotici, vini bianchi aromatici o barricati, che sostengano la piramide olfattiva spesso complessa dei piatti orientali.
Purtroppo non tutti amano il genere, anzi, ma che dico, “purtroppo”? Meglio così, ne rimane di più per noi.

Se, come me, ti trovi a servire questo spezzatino a un’amica severamente vegan che detesta il Traminer (non so come faccio ad essere amica di gente così), la scelta più indicata è un blend di sauvignon, per la sapidità, e di chardonnay, per i profumi e la struttura. Il Desiderium della Tenuta Luisa soddisfa entrambi i requisiti e li affina con l’aggiunta dell’autoctono friulano, che regala il tocco fresco e asciutto della mandorla amara, e contribuisce a creare un equilibrio, che non è immobilismo, ma sinuosità elegante.

11 commenti:

Anonimo ha detto...

Foto molto belle in effetti, complimenti! :)
Buona settimana,
Caro

Memole ha detto...

Che ricettina interessante!!!

Dolci a gogo ha detto...

Tesoro le tue foto diventano ogni giorno più belle, luminose ed intriganti come te...tu emani luce ne sono certa! Mi piace il nome di questa ricetta e poi il tofu devo assolutamente rivalutarlo ! Bacioniiiii, Imma

elenuccia ha detto...

Concordo con Imma, le tue foto stanno diventando davvero bellissime. Non so bene come spiegarmi ma è come se "parlassero".
Non sono una fan del tofu quindi credo che lo proverò con pollo a cubetti.

Micaela ha detto...

Le foto che fai mi son sempre piaciute ma adesso si vede che c'è qualcosa in più che le rende ancora più belle! Questa ricetta è particolarissima sarei curiosa di assaggiarla!

Mele in torta ha detto...

Non c'è molto da aggiungere a quello che è già stato detto. Lasci sempre a bocca aperta!
Buona giornata!

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao! belle le parole con cui inizi questo post :)
Particolare la ricetta: non utilizziamo i prodotti vegani, però sappiamo e vediamo che possono diventare ghiotti pranzetti.
bacioni

eli ha detto...

Non ho ancora fatto pace con il tofu. Ogni tanto lo compro, lo cucino in qualche modo diverso e...regolarmente non mi piace. Con il seitan va un po' meglio eheheheheheh!
Le foto sono stupende, mi piace in particolare l'inquadratura della seconda.

lucy ha detto...

SI LA LUCE SI VEDE ANCHEFOTO, TRASPAIONO I CAMBIAMENTI.OTTIMA LA RICETTA....VISTA ORA LA FOTO DEL TUO PROFILO CHE BELLA!

Elena ha detto...

Il garbo e la grazia qui non sono mai mancati, ma è vero che le tue foto hanno una luce diversa: complimenti! Quanto alla ricetta, sto usando sempre più spesso tofu e seitan e in questo "tikka masala" merita di essere provato!

Simo ha detto...

come piacerebbe anche a me poter fare un corso così...
un abbraccio amica mia!
Il piatto mi piace un sacco anche se non posso mangiare piccante....