05 mar 2014

Torta al Caffè pralinata alle Nocciole con Frosting di Formaggio Cremoso di Capra



La scorsa settimana ti ho proposto una torta ideale per un’occasione speciale, quella di oggi è invece stata la mia torta di compleanno effettiva. L’ha preparata la mia mamma e richiama molto quella di venerdì, ma secondo me è anche più buona.
Il resto della cena era stupendo, c’erano vol au vent con stracchino e salsiccia, crostini di fegatini, stelle filanti di pancetta, trofie al pesto, petti d’anatra all’arancia e pane alla curcuma fatto in casa. Eravamo tantissimi, e di torta ne è toccata una fetta, nemmeno troppo grande, per ciascuno e, anche se si tratta di un dessert molto ricco, morivo dalla voglia di mangiarne un altro po’.


Così il giorno dopo l’ho rifatta, con grande gioia del mio compagno, anche se ha sostenuto che quella della mia mamma era migliore.
La ricetta originale prevede un frosting di mascarpone un po’ più abbondante, per farcire anche l’interno, io ho utilizzato il formaggio di capra, per un risultato un pochino meno stucchevole, ho ridotto le dosi e tra i due strati ho spalmato, invece, una profumatissima mousse di Moscato.



Ingredienti per la base:
  • 140 gr di burro
  • 140 gr di stevia (Stevida)
  • 3 uova
  • 140 gr di farina semintegrale (distribuita da Ciao Bio)
  • 60 gr di granella di nocciole (o nocciole polverizzate)
  • un cucchiaino di lievito in polvere
  • 2 cucchiaini e ½ di polvere di caffè


Procedimento:
Lavora il burro con la stevia fino ad ottenere una spuma. Unisci le uova, sbattendo bene dopo ogni aggiunta. Raschia i bordi della terrina con una spatola, per recuperare l’impasto rimasto attaccato. Setaccia la farina con le nocciole, il lievito e il caffè e incorpora le polveri al composto precedente.
Trasferiscilo in uno stampo di 20 cm di diametro ben imburrato e inforna a 180° per circa 30 minuti, verificandone la cottura con uno stuzzicadenti: introdotto al centro, deve uscire umido, ma pulito.
Lascia raffreddare completamente, prima di sformare.


Nel frattempo prepara le praline

Ingredienti per la pralina alla nocciola:
  • 50 gr di zucchero aromatizzato alla nocciola (Novaroma Novarese Zuccheri) (se compri quello in monoporzioni, sono 10 bustine)
  • 50 gr di nocciole (Eurocompany)
  • una presa di grani di caffè

Procedimento:
Metti lo zucchero in una padellina antiaderente non troppo grande e fallo caramellare a fiamma bassa. Normalmente, lo zucchero non dovrebbe essere mescolato, ma in questo caso la quantità è così esigua che può darsi sia necessario, per non farne bruciare una parte. Aggiungi le nocciole e i grani di caffè e mescolali per avvolgerli completamente nello sciroppo. Versa il composto su un foglio di carta forno e fallo raffreddare.


Ingredienti per il frosting:

Procedimento:
Trasferisci il formaggio, la stevia e il caffè in una terrina capiente e lavorali a crema.

Ingredienti per il completamento:

Procedimento:
Pareggia, se necessario, la superficie superiore della torta e tagliala a metà orizzontalmente.
Spalma la mousse di Moscato sullo strato inferiore. Dato che la consistenza della crema è molto fluida, devi eseguire questa operazione con calma, anche a più riprese, lasciando che la torta ne assorba una parte, come se si trattasse di una bagna.
Ricopri la farcitura con il secondo disco di torta e spalma tutta la superficie con il frosting al formaggio. Io normalmente comincio dalla parte superiore, dal centro, distribuisco la copertura allargandola verso i bordi e poi la tiro sui laterali con una spatola. Quando tutta la torta è ricoperta, ripulisco la spatola e la riutilizzo per livellare. Ti consiglio di decorare il dolce su un piatto o su un tagliere e poi trasferirlo delicatamente, aiutandoti con una placca sottile su un’alzatina o su un vassoio di portata, perché il procedimento di glassatura è piuttosto sporchevole e non sarebbe carino servire una bellissima torta su un vassoio appiccicoso.
Spezzetta grossolanamente la pralina di nocciole ormai fredda e spargila sulla sommità della torta.


La sera prima, dalla mia mamma, per brindare a fine pasto, abbiamo innaffiato la torta con una bottiglia di Démi Sec Berlucchi, un Franciacorta Metodo Classico quasi al limite del dolce, ma proprio il fatto di rientrare nel limite del démi lo rende speciale, perché gli zuccheri non eccedono l’acidità e rimane agile. Lo si abbina molto bene con la pasticceria secca, le frolle, ma anche con i dessert cremosi come questo, perché il pérlage raffinato aiuta a ripulire il palato dalla consistenza pastosa della glassa e della farcitura..
Peraltro, il profumo di fiori bianchi, in particolare quello sensuale del tiglio, e la gradevolezza ammiccante del gusto, lo rendono adatto, servito ben freddo, in estate, per un aperitivo alla francese: credo che in Italia si beva troppo prosecco, in Francia, soprattutto nella zona della Dordogna, i vini abboccati, fermi o spumantati o addirittura botrizzati, sono molto utilizzati in estate, a inizio pasto. Si sorseggiano ghiacciati, tranquillamente, prima di cominciare a mangiare, si può passare anche un’ora, all’aperto, nelle prime ore fresche della sera, a meditare sui profumi che si sprigionano dal calice.
Comunque siamo in Italia e per una festa di compleanno le bollicine in chiusura non potevano mancare.



Con questa ricetta partecipo al contest Ricette d’Altri Tempi 


 indetto da Cascina San Cassiano

17 commenti:

Ale ha detto...

che aspetto goloso questa tortae forse ti stupirai ma non amo il caffè però io la farei al cacao che secondo me è buona cmq, vero? complimenti sere!

Simo ha detto...

che brave siete tu e la mamma a fare queste belle torte dal frosting impeccabile!

Memole ha detto...

Una vera e propria delizia!!!

Dolci a gogo ha detto...

Tesoro e che pranzetto da regina ti sei regalata e con la mamma che poi a quanto pare fa torte davvero super....questa la devo assolutamemente provare...certo che di dolci la tua mamma ti fa concorrenza è davvero una meravilgia!!Un bacione,Imma

Una cucina per Chiama ha detto...

Mamma mia Serena! Una torta stupenda! :) Quelle nocciole pralinate me ne mangerei un secchio intero!

Marco di Una cucina per Chiama

eli ha detto...

Ti credo che una fettina non bastava!
Hai fatto benissimo a replicarla! Complimenti a te e alla mamma!

lucy ha detto...

e va beh! a quest'ora poi è quasi cattiveria!!!!bellissima oltre che buona!

Ely Mazzini ha detto...

Ciao Serena, sono sicura che se l'assaggiassi anche a me una fetta non basterebbe, è deliziosa!!! Mi piace tutto...il frosting con il delicapra e la pralina alla nocciola...favolosa!!! Brava!!!
Bacioni...

Claudette ha detto...

Mi sa che anch'io preferisco quella della tua mamma perchè non amo nei dolci il sapore del formaggio di capra fresco nei dolci!
Claudette

Lefrancbuveur ha detto...

Attualmente sono nel "mood" di preparare questo tipo di torte ;) E quindi proverò a preparare anche la tua, che mi sembra strepitosa.
Un caro saluto.

Enrico

Valentina Spinetti ha detto...

Mon Dieu! Questa torta è D I V I N A !!!...
Per non parlare di quei piatti stupendi!
Buon sole mia cara!

Anonimo ha detto...

Ciao Serena,
questa torta mi piace molto e vorrei realizzarla... Mi potresti dire cosa intendi per polvere di caffè?
Forse il caffè solubile? Scusami per questa banale domanda...
Complimenti per il blog!
Maria

Valentina Profumo di cannella e cioccolato ha detto...

che bella questa torta!! se poi è stata ideata dalla mamma è anche più buona!! ;)

Elena Siano ha detto...

La mamma e' sempre la mamma e la tua ti ha fatto una festa meravigliosa....come questa torta che hai rifatto...e che golose le nocciole caramellate....ancora auguri Serena!!!!

Chiarapassion ha detto...

Un compleanno da favola con un menù perfetto, questa torta alleggerita deve essere ugualmente buona come quella fatta da tua mamma e poi la presentazione è molto chic.
Buona serata
Enrica

Serena ha detto...

Grazie a tutti!
@ Maria: scusa, forse non è molto chiaro... no, no, intendo proprio il caffè che si usa per preparare l'espresso, quello nel pacchetto. Non devi fare l'espresso, devi proprio usare la polvere che metteresti nel filtro.
Comunque anche il caffè solubile va bene

sofy lefour ha detto...


Mi congratulo con voi per tutto il lavoro che fate e per tutte le conoscenze che hai!
Grazie anche per il vostro incoraggiamento.
voyance gratuite par mail
voyance gratuite par email