18 lug 2014

Burrata alla Pizzaiola



Ho trovato questa ricetta su Sale&Pepe del mese scorso, in uno speciale dedicato alla mozzarella e agli altri latticini a pasta filata. Sinceramente non amo utilizzare questo tipo di prodotti in preparazioni complesse, li preferisco a crudo e il più possibile in purezza, ma questa “mozzarella alla pizzaiola” mi aveva colpita, al punto da farmi pensare che questa morbida crema di pomodori dolci e polposi (del resto, la tomato soup, anche durante l’inverno, è una delle mie vellutate preferite) meritasse addirittura la burrata, che, personalmente, considero la regina dei formaggi freschi.

Il procedimento, vedrai, è semplicissimo, io ho l’ho proposta quando ancora faceva freschino, quindi l’ho servita, come da ricetta originale, calda, ma, secondo me, anche a temperatura ambiente ha un suo perché, dato che la burrata è già di suo talmente scioglievole che, anche a freddo, si amalgamerà comunque al resto formando un composto morbidissimo.

Per questo piatto intriso di profumi mediterranei ho scelto uno dei grandi vini del nostro Sud, il Fiano di Avellino Le Grande delle Cantine Vinosia, un’esplosione entusiastica di profumi fruttati, che colpisce subito, a naso, per la preponderanza succosa del melone e del mango, con un ricordi di pesca gialla e qualche fiorellino dai toni mielati.
Al gusto si caratterizza per la sua freschezza equilibrata e la seducente rotondità, appena sbozzata da una lieve mineralità, che lo rende interessante.

Sicuramente nasce per i crostacei o per un aperitivo importante, ma è degno coronamento anche per i latticini freschi tipici del territorio, di cui asseconda l’acidità e sgrassa la pastosità.



Ingredienti:
  • 800 gr di pomodori perini
  • un filo d’olio extravergine d’oliva
  • una punta di zucchero
  • una presa di sale
  • una manciata di origano
  • 350 gr di burrata (Caseificio Pugliese)

Procedimento:
Lava i pomodori e tagliali a cubotti.
Scalda leggermente l’olio in una casseruola, unisci i pomodori, lo zucchero, il sale, l’origano e porta dolcemente a cottura, finché non avrai ottenuto un fondo cremoso, mantenendo, però, qualche pezzettone, per dare un po’ di consistenza.
Nel frattempo dadola la burrata.

Distribuisci il composto di pomodoro in quattro fondine e completa con la burrata, da mescolare delicatamente, in modo che fili un po’.

9 commenti:

Dolci a gogo ha detto...

Tesoro l`avevo adocchiata anch'io questa ricetta e la burrata la trovo deliziosa abbinata ai pomodori poi secondo me é la morte sua!! Un grande abbraccio,Imma

Simo ha detto...

ricetta assolutamente perfetta da gustare sia calda che fresca...
chissà che sapore...adoro la burrata!
bacioni e buon fine settimana

delizia divina ha detto...

che bontà...piatto appetitoso!!!

Rubina Rovini ha detto...

Essendo mia madre di origini pugliesi ho modo di mangiare spesso questa meraviglia gastronomica! Abbinata a succulenti pomodorini dolci, aromatizzati con del buon origano fresco deve essere una delizia per il palato e per lo spirito! Bravissima!!

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao! calda o fredda, ma ci sebra una ricetta perfetta per la stagione, con i primi pomodori arrossati dal sole e dell'ottima burrata pugliese...il piatto viene divino!!
Complimenti anche per la scenografica presentazione in cocotte!
un baicone

Ketty Valenti ha detto...

Semplice e delizioso,con ingredienti Italianissimi,ottimo piatto che replichero di certo.
Z&C

Ely Mazzini ha detto...

Ciao Serena , la trovo di una golosità pazzesca questa ricetta, buonissima sia calda che fredda :))
Bacioni, buona serata...

Maura ha detto...

chissà che bontà! :) e poi si sa, pomodoro e "mozzarella" è uno dei migliori accostamenti!

Elena Siano ha detto...

Anche noi settimana scorsa abbiamo cenato con qualcosa di simile ma il sugo era liquido e la mozzarella sciolta dentro ...questa potrebbe essere una soluzione buona ed anche più bella da presentare !!