1 ott 2014

Polpettine povere di Mozzarella e Pane Raffermo



Mi sono innamorata a prima vista di queste polpettine proposte da Elisa, in parte per il contesto radioso in cui le colloca, un reportage delle sue vacanze in Molise, corredato di scatti mozzafiato, in parte per quel rapporto ancestrale che credo tutti noi abbiamo con le polpette: le polpette sono un archetipo del comfort, del nido, della sicurezza.
Non è un caso che in questo periodo non faccia davvero altro che rotolare tra le mani impasti di ogni genere e che tra me e il mio compagno si sia accesa una diatriba sul mio diritto a chiamare “polpette” qualsiasi cosa di forma tondeggiante, anche se non contiene carne macinata.
Rispetto alla ricetta di Elisa, anzi, della zia di Elisa, ho utilizzato la mozzarella, ottenendo, probabilmente, un risultato meno sapido e più fresco, e, trovandomi senza uova, ho testato, come addensante, un preparato iperproteico per omelette di cui ti avevo parlato un po’ di tempo fa. Visto che sono praticamente *sempre* a corto di uova, devo dire che per me è una soluzione molto pratica, anche se comprendo che l’intento dietetico con cui tale linea è stata creata non è proprio questo.

Come vino in abbinamento, ho voluto sperimentare un Nero d’Avola Baglio di Pianetto , in omaggio alla recente tendenza che, in contrasto con il secolare assodato accostamento tra mozzarella e Greco di Tufo o Fiano d’Avellino, tenta di tenta di trovare per questa prelibatezza casearia, il rosso perfetto. Almeno in questo caso, vista la presenza del pomodoro, che prevale sulla delicatezza del fiordilatte, la morbidezza fruttata del Nero d’Avola, con le sue tipiche note di prugna e ciliegia e un tannino poco invadente, si è rivelata indovinata, creando una complementarietà molto felice.        



Ingredienti


Procedimento:
Frulla la mozzarella con il preparato per omelette, il pane spezzettato grossolanamente con le mani, la metà dal sale e dell’origano, fino ad ottenere un composto omogeneo. Se risultasse troppo compatto, unisci un po’ di latte o di siero di conservazione della mozzarella, se troppo liquido rendilo più consistente aggiungendo poco pane grattugiato.
Forma delle polpettine grandi all’incirca come una piccola prugna, rotolale nel pane grattugiato e passale in forno a 180° per circa 15 – 20 minuti, finché non saranno dorate.
Nel frattempo, prepara la salsa:
Inumidisci lo scalogno con un po’ d’acqua e lascialo reidratare. Taglia il sedano a cubetti non troppo piccoli e soffriggi brevemente i due ingredienti e il peperoncino in un filo d’olio extravergine, utilizzando una padella larga. Versa i pelati con il loro liquido di conservazione, rompendoli un po’ con il mestolo, direttamente nella casseruola, aggiusta di sale, aggiungi un mezzo cucchiaino raso di zucchero, 2 tazze d’acqua e lascia sobbollire per qualche minuto. Insaporisci con l’origano rimasto e disponi le polpette in un solo strato nella salsa ottenuta.
Riporta a ebollizione, abbassa la fiamma, copri e cuoci per circa mezz’ora. Al termine, scoperchia e, se necessario, fai ritirare il sugo per renderlo cremoso.

Servi caldissimo.

9 commenti:

Ale ha detto...

A me queste ricette povere conquistano sempre! che goduria!!! deliziose devono essere queste polpettine :P

Simo ha detto...

ah, queste le devo fare assolutamente, yes!
bacio

Dolci a gogo ha detto...

Povere si tesoro ma tanto tanto saporite...ho giusto del pane raffermo e della mozzarella in casa quindi le proporrò per cena sicuramente!!Un bacione,Imma

paola ha detto...

Saranno anche povere ma sono golose!
Un ottimo sistema per il riciclo creativo in cucina...vedi pane raffermo :-)

Ketty Valenti ha detto...

Le polpette sono di "quei" piatti intramontabili e deliziose che fanno sempre gola,difficile trovare qualcuno che non le ami così paffutelle e ghiotte,io le amo!
Z&C

Elena Siano ha detto...

Ultimamente manco di fantasia per la cena e porto in tavola sempre se stesse cose...devo industriarmi e cambiare rotta...magari proprio con delle polpettine cosi'... che poi mi farebbero usare al contrario le uova che sono sempre troppe nel mio frigo....non so stare senza...

lucy ha detto...

ecco adesso me ne sono innamorata anche io!

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao! hai realizzato un ottimo trittico: pane, mozzarella e gustoso pomodoro per alleggerire il tutto! Un'idea davvero diversa seppur con ingredienti comunissimi!

Voyance mail ha detto...

good evening,
I flânée for a while on your site, and I say bravo for what you offer. highly interesting

voyance gratuite par email