16 gen 2015

Tortelli di Zucca con Crema di Radicchio, Mascarpone e Gorgonzola


 

Il radicchio mi piace moltissimo, ma difficilmente riesco a proporlo in forme più originali della classica quiche o del risotto.
Il fatto è che, trattandosi di una verdura decisamente amara, svetta sugli altri sapori, a meno che, appunto come nel caso delle torte salate, dei gratin o dei risotti, non sia accompagnato da abbondante formaggio, uova, panna o altri ingredienti a tendenza dolce o cremosa.
So che, in realtà, questa caratteristica amaricante è meno presente in alcune varietà, ma in città difficilmente riesco a trovare qualcosa di diverso dal comune cespo oblungo. Ho comunque scoperto che quelli più piccoli sono più delicati e, stufati a lungo, il retrogusto è meno pronunciato e permette di giocare un po’ di più con la fantasia..


I classicissimi tortelli di zucca e amaretti, che adoro, ma alla cui delicatezza in Toscana siamo poco abituati, trovano nel radicchio, accuratamente appassito e mantecato con un formaggio cremoso, un complemento molto gradevole.



Un po’ per territorialità, un po’ per curiosità, ma soprattutto per la sua grande versatilità, ho pensato di suggerirti in abbinamento un Pinot Grigio delle Venezie della Cantina Vinicola Natale Verga, vinificato in bianco, un prodotto che negli anni ’80/90 faceva molto tendenza, anche come aperitivo, ma che poi è stato indebitamente dimenticato, in favore di uvaggi più “caratterizzati”. La verità è che un Pinot grigio ben fatto, come questo, può presentare anche una personalità assolutamente piacevole, non invadente e molto “fluida”: sentori di frutta bianca, buona freschezza e una leggera sapidità lo rendono un apripista discreto e affidabile anche sui primi piatti.


Ingredienti:

Procedimento:
Affetta finemente il radicchio a listarelle. Scalda l’olio e fallo appassire per una ventina di minuti, aggiungendo, se necessario, poca acqua. 
A cottura ultimata, frullane 2/3 con il formaggio, tenendo da parte una cucchiaiata di quest’ultimo. Mantieni in caldo.
Cuoci i tortelli come da istruzioni sulla confezione, scolali al dente e saltali con la crema di radicchio, finché non ne saranno avvolti. 
Impiatta, sormontando ogni porzione con una manciata di radicchio a listarelle e completa sfiocchettando sopra il resto del Duetto.


8 commenti:

Sugar Ness ha detto...

Davvero una proposta ricca e gustosa! Complimenti!

Dolci a gogo ha detto...

Tesoro un piatto dai sapori particolarissimi questo mipiace tantissimo l'abbinamento e anch'io uso il radicchio solo peril risotto cosi è tutto più accattivante e saporito!!Baci grandi,Imma

Simo ha detto...

proverò questo accostamento... ;)
Baci Sere e buon fine settimana!

Valentina Gamna ha detto...

Buono il radicchio! Anche a me piace tantissimo. La tua proposta è decisamente da provare :-)

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao! Molto semplice ma gustosa la tua idea per i ravioli alla zucca: il gorgonzola ci stà benone e l'amaro del radicchio gioca con i sapori più dolci dei tortelli! Sicuramente un ottimo suggerimento.

eli ha detto...

Potrebbe diventare uno dei miei piatti preferiti!
Adoro tutti gli ingredienti e penso di farne una replica con dei gnocchi di zucca! :))))))

Elena Siano ha detto...

Anni fa mangiavo in un ristorantino a pranzo delle farfalle con salmone e radicchio e quest'ultimo non era mai amaro...poi a farlo io era un disastro. Provero' a trovarne di piccoli e magari con questa procedura tentare ad averne un senso meno amaro.....

Ely Mazzini ha detto...

Ottimi e gustosi abbinamenti in questo piatto di tortelli di zucca... che adoro!!!
Un caro abbraccio, buon weekend...