05 lug 2017

Pound Cake Integrale con Miele e Fave di Cacao


Questo è il mio primo pound cake o quattro quarti, che dir si voglia, e niente mi persuaderà del fatto che la versione alleggerita, con la metà del burro o l’olio, minore quantità di dolcificante o altre diavolerie, sia ugualmente buona.
E’ pur vero che ho utilizzato una particolare farina integrale e il miele al posto dello zucchero, deviando dalla ricetta originale ed ottenendo un risultato più rustico, ma il valore aggiunto di questo semplicissimo dessert è il burro. Il profumo che si sprigiona in cottura (ma anche dopo, ogni volta che passerai nelle vicinanze della credenza) è quello dei croissants consumati al mattino ai tavolini esterni di una boulangerie di Montparnasse, con i marciapiedi ancora bagnati dal passaggio del lavaggio strade, dettaglio, quest’ultimo, forse, poco poetico, ma che non riesco a dedurre dai miei ricordi parigini.

Ingredienti:

Procedimento:
In una fondina, setaccia bene la farina con il lievito e le fave di cacao.
Monta le uova con il burro e il miele e, quando il composto sarà spumoso, incorpora gli ingredienti solidi, con molta delicatezza, per non polverizzare le fave di cacao.

Versa l’impasto in uno stampo da plum cake e inforna a 180° per circa 30’. 

7 commenti:

Manu ha detto...

La pound cake è fantastica, integrale non l'avevo mai vista.
Grazie per averla condivisa.
Ti abbraccio

Federica ha detto...

concordo in pieno, una pound cake senza burro non è una pound cake. meglio mangiarne una micro fetta anzichè 3 (con la scusa che è alleggerita) ma come si deve. l'idea della farina integrale però mi piace assai :) un abbraccio

Elena Siano ha detto...

Non dapevo che la 4/4 si chiamasse pound cake.. così è particolare...burrosa e con marmellata fa tanto "colazione"!!!!! Un Unione di mix english/france/Italy!!

elenuccia ha detto...

Io di solito sostituisco il burro con pari quantità di mascarpone. Forse non avrà lo stesso profumo ma a me piace di più. Però io non faccio testo, non sono molto amante del burro. Non ho mai provato ad usare una farina così rustica, l'integrale si ma non questa che immagino dal colore abbia anche segale e cose simili.

Simona ha detto...

mi piacciono questi dolci, alleggeriti quanto basta e con una rusticità particolare...quindi te ne rubo una fetta allegramente, e ti mando un bacione! ;)
p.s: son la Simo di Pensieri e pasticci

Eleonora Gambon ha detto...

Il burro...come si potrebbe vivere senza?!

audrey lefour ha detto...

Esa es la primera Acabo de visitar su sitio y me resulta muy interesante! Felicitaciones!

Vrai voyance gratuite par mail