10 lug 2009

Pains au Chocolat

Dopo i croissants, ho deciso di rimettermi alla prova con i pains au chocolat, altra deliziosa viennoiserie, che, personalmente, metto all'ultimo posto tra le mie preferenze nell'immancabile triade che forma con i croissants e i pains aux raisins, ma che Topy79 predilige in assoluto... potevo non accontentarlo? In fondo, quando il tuo compagno ingurgita coscienziosamente sformatini di topinambur alla cannella, risotti ai frutti di bosco con finocchietto selvatico e marmellate di frutti di mare al cacao della Bolivia, ogni tanto una cosa normale se la merita.

Prima di tutto, mi sembra doveroso precisare che so di non essere una boulangère e che la mia sfogliatura non è degna di un pasticciere, ma mi sono divertita a farli e a mangiarli, erano buoni e molto simili agli originali, cioè sono riuscita a lasciarli leggermente indietro con la cottura e a non farli diventare troppo briochati, come mi era accaduto con i croissants. Passati pochi istanti al microonde, hanno retto benissimo anche nei giorni seguenti. E, quindi, malgrado non siano esteticamente impeccabili, mi voglio altrettanto divertire a pubblicarli.
Per quelli perfetti, aspetto la Francia, tra meno di un mese (ancora non mi sembra vero che manchi così poco alle sospirate ferie!!!).
Chiarito questo, devo dire che l'operazione di sfogliatura è stata molto meno traumatica della volta scorsa e sono stati disturbati solo i santi del paradiso cristiano, mentre sono riuscita a lasciare le divinità del candomblé brasiliano fuori da questa storia.
Confesso di aver seguito un metodo assai poco ortodosso, che farà rizzare i capelli ai professionisti, ma che, perlomeno, mi ha permesso di gestire l'alta presenza di burro con questo caldo: il panetto di burro, una volta steso tra i due fogli di carta forno, ha trovato posto in freezer e ci è rimasto fino a che non l'ho avvolto nella pasta. Anche l'impasto, dopo le varie operazioni di sfogliatura, è stato messo nel congelatore per mezz'ora.

Questo mi ha reso molto più semplice stendere e piegare la pasta, ma anche ritagliarla in quadrati per formare i pains au chocolat. C'è anche da dire che i pains hanno una forma molto più lineare dei croissant e che basta arrotolarli dal lato giusto per nascondere tutte le magagne ;-)

La ricetta per la sfoglia la trovate qui, l'unica differenza è che, invece di 12 triangoli, dovete ottenere 8 quadrati/rettangoli, cospargerli di gocce di cioccolato e arrotolarli su sé stessi. Anche per la seconda lievitazione e la doratura il procedimento non cambia.
Mentre il tempo di cottura è leggermente più lungo, occorreranno circa 12'.
Se poi qualcuno mi spiega come ottenere dei pains au chocolat come quelli del forno, in cui il cioccolato non fonda completamente, ma rimanga in gocce, gliene sarò eternamente grata.

34 commenti:

Elisakitty's Kitchen ha detto...

A me sembrano divini... E poi come non accontentare Topy! :)
Non ho mai provato nemmeno a fare i cornetti quindi non posso dispensare nessun tipo di consiglio ma solo restare a bocca aperta x gustarmi la fragranza e la cioccolatosità di questi pains!

Wennycara ha detto...

Onde che meraviglia!
Come vorrei passare da casa tua e rubarti una delizia come questa ;)
Capisco il tuo compagno perchè i pains sono secondi solo ai croissant per me...
brava, bravissima: quanto al procedimento poco ortodosso, chisseneinfischia, guarda te cosa hai sfornato!
baci,

wenny

Camomilla ha detto...

Carissima, ti leggo sempre con grande piacere e ti confesso che sono qui seduta sul divano che rido al pensiero dei santi cristiani... Per quanto riguarda i pains au chocolat hai tutta la mia ammirazione, io non ce l'avrei la pazienza di mettermi a prepararli né con il caldo, ma nemmeno con il freddo. Ecco perché nel mio archivio mancano completamente questo tipo di preparazioni. Un paio me li mangerei volentieri, magari durante il lunghissimo viaggio che mi attende.
Un grosso bacio!

clamilla ha detto...

Ciao!
Ti scrivo per proporti di partecipare ad un contest culinario organizzato dal sito di cucina Giallo Zafferano
Il titolo è Ricette sotto l'ombrellone ed i giurati che decreteranno i vincitori sono nientepopodimenochè Alessandro Borghese e Sergio Maria Teutonico.
ti lascio il link per il regolamento:
http://forum.giallozafferano.it/sapore-di-sfida-iii-ricette-sotto-lombrellone/
Puoi partecipare anche come blogger....ti aspettiamo!

Morena ha detto...

Perfetti o no io li trovo belli e sicuramente buonissssssssimi!!!!e poi sono anche belli!!!...certo che pensare di fare pieghe e sfogliature in questo periodo è veramente traumatico!!Brava Ondina...hai proprio ragione ogni tanto qualcosa di normale ci vuole!!

Ah..visto che io non produco...me ne passi uno?

Nicole ha detto...

Ciao tesora!ma che meraviglia questi pain au chocolat!sono sincera non mi ci metterei nemmeno morta a impastare una roba così complessa, anche se tu la fai sembrare semplice! mancano 20 giorni anche alla mia partenza!!ma vai in macchina?dentro al pain au chocolat loro non mettono le gocce ma una specie di minitavoletta(una volta l'ho trovata in un supermercato)che spezzano in due (infatti dentro ci sono 2 linee di ciocco),tu puoi sostituirla tagliando a bastoncini della grandezza e lunghezza di un dito una tavoletta di cioccolato!Baciuzzi e buon weekend!

Fra ha detto...

Onde sono spettacolari, sei stata bravissima!!!
Un bacione e buon fine settimana
fra

Saretta ha detto...

I pains au chicolat mi riandano a piacevolissime vacanze acasa di un'amica in cotè d'azur.Tutte le mattine scendevo alla panetteria e facevo incetta di pains & baguettes;quindi, preparavo la colazione a tutti prima che si destassero.Quanto mi piaceva!!!
Brava, sono splendidi, Topy sarà stato ampiamente soddisfatto(del resto, con una cuoca come te..).
Per il cioccolato non saprei proprio, forse dipende dalla marca di gocce?

manu e silvia ha detto...

Ciao! ma che bontà questi pains (che fà più figo)!!
Dolcissimi e golosissimi! a noi sembra ti siano riusciti proprio bene e saremmo davvero curiose di assaggiare qusto curioso impasto!
anch es epoi non ai seguito minuziosament eil procedimento...bè, l'importante è il risultato no??!
un bacione

eli ha detto...

Dici che non sono belli? ma se solo a guardarli viene voglia di saltargli adosso!!! eheheheh!

Vai in Francia? dove di bello?

Edi ha detto...

L'imperfezione è garanzia d'unicità, così come i tuoi pains lo sono di bontà.
A Parigi erano la mia colazione, caldi, appena sfornati, lasciavano sfuggire una fragranza irresistible che si propagava per tutto l'albergo.
Per la verità il mio debole sono sempre stati i pains aux raisins, pasta croccante, scioglievolissima crema e succosa uvetta!!
Io sono innamorata della Francia e di Parigi, così raffinata, elegante, senza tempo, emozionante.
Non ho ancora imparato a non commuovermi davanti al Louvre e non voglio imparare mai.
Quest'anno io andrò a Nizza; riscoprirò la Costa Azzurra e la Provenza.
Non vedo l'ora!!

Onde99 ha detto...

Grazie a tutte: scusate se non rispondo sincgolarmente, ma il tempo mi è tiranno e posso solo ripetervi che mi fa molto piacere che passiate ogni giorno a trovarmi.
@ Nicole: sì, sì, andiamo in macchina, immagino con la mia, quella nuova
@ Eli: Alsazia e Lorena

Piccipotta ha detto...

onde sono perfetti.. la prossima settimana li faccio e li congelo.. così quando torno dalle ferie li ho pronti anche per la mia dolce metà che starà da me una settimana.. bacioneee

eli ha detto...

Probabilmente li conosci già, ma ti segnalo la cittadina di Riquewihr e l'imponente castello di Haut Koenigsbourg.
Adesso ti lascio lavorare in pace!
Bacio.

Micaela ha detto...

Carissima mi viene da sorridere leggendo questo post... Topy che mangia in silenzio cose poco "normali" (che magari mangiassi io... Gianluca me le sputerebbe in faccia)... I santi che non hai scomodato per la sfoglia, le magagne nascoste... Sei troppo forte e anche quando la giornata è grigia con i tuoi post si rallegra. Davvero vai in Francia? Che bello, beata te, mi raccomando fai scorta di tutte quelle cose buone e bellissime che qui non si trovano! Questi pains ai chocolat anche se non sono gli originali sono perfetti per me... Sei stata fin troppo brava, io non ho il coraggio di cimentarmi con la sfoglia! Un bacione

Viviana ha detto...

noooooooooooooooooooo io queste cose non le voglio vedereeeeeeeeeeeeee
e dove lo trovo adesso io un bel pain au chocolat bello come questo nelle tue foto?????
un bacioneeeee

LaGolosastra ha detto...

anch'io non voglio vedere! Che voglia mi è venuta???
Bravissima!

stefi ha detto...

Che belli che sono ONDE!!!!!!!!!
Ma credo che sopratutto siano buonissimi!!!!!!!
Ciao cara buon fine settimana!!!!

Mary ha detto...

caspita che belli e che buoni !

Rossa di Sera ha detto...

Mammamia, Ondina, sono perfetti!! MI ricordano tantissimo le nostre colazioni in Costa Azzurra, sopratutto nel nostro albergo preferito che li fanno da paura.. Ma osato rifare, ma a questo punto posso ordinarli da te? :-))
Un bacione!

Dada ha detto...

Le tue premesse neanche le leggo, sei bravissima e basta (e che coraggio). Buona serata!

Fiofiò ha detto...

Bravissima Ondina!!! ne mangerei volentieri uno a colazione :-)

Mi raccomando quando via in Francia fai tante, tante fotineeeeeeeeee.

Un bacione

minnie ha detto...

Onde cara, ho avuto una settimana decisamente pesante ma ora passo di qui e tu con il tuo post e i tuoi dolcetti mi hai decisamente risollevato l'umore!!!!
Mi hai fatto venire voglia di provare ma rimanderò a tempi piu' tranquilli!
Bacioni e buon w.e.

dolci a ...gogo!!! ha detto...

sono di un buono !!mamma che golosita ne mangerei almeno un paio adesso con un bel cappucino freddo!!!sono perfetti tesoro,baci imma

FairySkull ha detto...

ti sono venuti benissimo !!!! ciao !

Daphne ha detto...

Ma che belli e che invitanti :)
voglio provare a farli :)
.oO(te pareva.. ihihhi)
Che buoni quetti a colazione,prendo uno per domattina..azzie,alla crema se cè :| :P*

Daphne ha detto...

Commentai anche i croissant :D
baci :D

Lo ha detto...

ecco ...quest'anno per la prima volta d anni niente vacanze francesi....e già mi dispaccio per tutte le cose che non potrò mangiare tipo il pain au chocolat...con una tazza di cafè au lait sugh sugh...felice fine settimana

Tortino al cioccolato ha detto...

Mamma che buoniiiiiii!!!!!! anke noi ne vogliamo un paio x colazione!!!! baci baci

Sara ha detto...

Buonissimi, e buon viaggio

Maya ha detto...

be' io questi li preferisco decisamente ai croissant... ma voui mettere! Io ancora non mi sono mai avventurata nel magico mondo degli sfogliati... per il problema che contengono burro... e l'idea di sostituirlo con la stessa immane quantità di margarina mi fa schioppare le coronarie...!!!:)

Luciana ha detto...

Io adoro sia i croissant, sia i pain au chocolat; i tuoi hanno una sfogliatura perfetta, li proverò sicuramente a settembre ;-)un bacione

Onde99 ha detto...

Grazie infinite a tutte: siete troppo buone... ieri avrei voluto rifarli, ma ho avuto un piccolo contrattempo ospedaliero.
Sicuramente rimedierò appena starò meglio!

Chiara.u ha detto...

oh beh! a parte che mi piacciono un sacco anche esteticamente, devo confessare di fregarmene altamente dell'estetica se poi il gusto rende giustizia! quando farà molto, ma molto meno caldo credo che partirò da qui :) che bello la francia! buon viaggio e buone vacanze per quando partirai :))